Riccardo Passarotto World Champion Junior 2015 di pattinaggio corsa a Taiwan nei 100 metri su strada


19/11/2015

Sale sul tetto del mondo l'azzurro Riccardo Passarotto, conquistando a Taiwan la medaglia d’oro nei 100 metri su strada Junior. Nella finalissima Passarotto è partito al centro con a destra il colombiano Alvaro Carrasquilla e a sinistra il sorprendente svizzero Lukas Lida.  E con un performance straordinaria l’azzurro Riccardo Passarotto, storico atleta dello Skating Club Rovigo, ha regalato all’Italia una meritatissima golden medal.
Come ben vi spiega Paolo Ponzetti vicepresidente della Asd  Skating Club Rovigo, ma anche con una punta di rammarico da parte del presidente Federico Saccardin perché proprio alla vigilia della partenza per i Mondiali a Taiwan lo stesso Riccardo Passarotto aveva chiesto ed ottenuto ( da lì appunto il rammarico) il relativo nulla osta per ‘passare’ a gareggiare , per motivi tecnici, ad altra società fuori provincia.
Ma se questo è il rammarico, va sottolineato in questo momento la gioia dello stesso Riccardo Passarotto e di tutto lo staff sia rodigino che azzurro, per una strepitosa golden medal che certifica la qualità del neo “Wordl Champion” e la bontà formativa della società rodigina. Come si evince dal reportage che vi proponiamo con relativa fotogallery.

MAIN NEWS ( di Paolo Ponzetti, mail 19.11.2015) / CAMPIONATI DEL MONDO DI PATTINAGGIO CORSA A TAIWAN: RICCARDO PASSAROTTO SUL TETTO DEL MONDO E POI LASCIA ROVIGO E LA STORICA SOCIETA’ “ASD SKATING CLUB ROVIGO”

Riccardo Passarotto sale sul tetto del mondo conquistando a Taiwan la medaglia d’oro nei 100 metri su strada Junior. Una favolosa impresa del 19enne rodigino che ha così riscattato la parziale delusione della pista dove, nei 300 metri, non era andato oltre il settimo posto.
Ieri sera - nello splendido impianto di Kaohsiung - ha messo tutti in riga conquistando l’oro un pezzettino alla volta, sin dai turni di qualificazione eppoi vincendo la semifinale davanti al colombiano Jaime Uribe e allo statunitense Dustin Hebon, dimostrando così di aver le caratteristiche fisiche e tecniche per la nuova gara proposta da quest’anno nel pattinaggio mondiale. I 100 metri si svolgono in corsia, esattamente come nell’atletica leggera, ma con tre atleti impegnati.
Nella finalissima Passarotto è partito al centro con a destra il colombiano Alvaro Carrasquilla e a sinistra il sorprendente svizzero Lukas Lida. Il dominio del 19enne è stato nettissimo sin dalle prime pattinate, riuscendo ad esprimere tutta la sua potenza è sempre rimasto concentrato ed è riuscito a vincere con 10"011 davanti al colombiano e allo svizzero. Poi i giudici hanno squalificato Carrasquilla per invasione di corsia negli ultimi metri e così l’argento è stato conquistato da Lukas Lida con 10"134.

Da brivido l’urlo liberatorio del 19enne rodigino che con questa gara ha anche dato addio allo Skating Club Rovigo, la società dove ha iniziato a muovere i primi passi e dove ha compiuto la scalata sino a raggiungere la vetta del mondo con il titolo di Kaohsiung. «Riccardo è nato è cresciuto nella nostra società, dove tutti hanno dato il massimo per accompagnarlo sino a questo risultato che conferma le capacità tecnico-sportive e impiantistiche con il Pattinodromo Adriatic LNG del nostro club - afferma il presidente Federico Saccardin -, Quindi siamo molto orgogliosi che un nostro atleta nella stessa stagione abbia vinto titolo europeo e mondiale».
Passarotto però, proprio prima di partite per l’Estremo Oriente ha chiesto il nulla osta che lo Skating Club Rovigo ha, con tristezza, concesso. «Non posso che esprimere il rammarico per il fatto che il prossimo anno Riccardo ha scelto, per motivi tecnici, di costruire una nuova esperienza con un’altra società di fuori provincia».
Il titolo mondiale è il primo conquistato da un atleta dello Skating Club Rovigo che in questa stagione ha messo insieme un bottino eccezionale: con Passarotto negli Junior ha vinto questo oro ai Mondiali, un oro e un argento agli Europei, mentre negli Assoluti ha conquistato con Diamanti un oro e due bronzi agli Italiani.

EXTRATIME by SS/ La cover è per Riccardo Passorotto targato Italia e neo World Champion Junior 2015 a Taiwam.
Poi in fotogallery vi proponiamo lo stesso Riccardo winner all’arrivo prima nella semifinale e poi nella finale in notturna.
Ovviamente nulla da fare per gli avversari citati nel reportage e sul traguardo di Taiwan.

 

Paolo Ponzetti & Sergio Sottovia

www.polesinesport.it