Rovigo aggancia Treviso e, in Serie D, sale a -1 dalla capolista Union Venezia. E in Terza categoria scappa via la Fiessese


09/12/2010

Sospesi i campionati veneti dall’Eccellenza alla Seconda categoria, è comunque andata in onda Delta Radio. Ed è stato un mercoledì 8 dicembre di calcio targato ‘Polesine e dintorni’ visto che Salvatore Binatti ‘conduttore’ e il suo staff di redazione comunque hanno fatto turno over tra una decina di collegamenti dai campi.
E allora si è gioito per la vittoria esterna del Rovigo di mister Parlato che a Pordenone ha incassato l’intera posta grazie al 3-2 confezionato dalle reti di Antonelli ( ha colpito anche una traversa), Macchia e Luzzi, in sorpasso dopo che per i friulani avevano segnato prima Sessolo e poi Lella.
Tutti dati frutto di aggiornamenti ‘ponte’ come quello di Bruno Roccatello che da fotoreporter per La Voce di Rovigo e per la rubrica settimanale ‘Radio Obiettivo’ (su Delta Radio) era sul campo di Santa Maria Maddalena dove La Vittoriosa di mister Raffaele Pincelli non è riuscita a sbloccare il risultato contro il Roverdicré di mister Federico Caniato.
E così in SERIE D adesso il Rovigo sale al secondo posto agganciando a quota 30 il Treviso (solo 0-0 col Tamai) e restando in scia a -1 della capolista Union Venezia, brava a battere per 1-0 il Montebelluna.
Tutti dati frutto di aggiornamenti ‘ponte’ come quello di Bruno Roccatello che da fotoreporter per La Voce di Rovigo e per la rubrica settimanale ‘Radio Obiettivo’ (su Delta Radio) era sul campo di Santa Maria Maddalena dove La Vittoriosa di mister Raffaele Pincelli non è riuscita a sbloccare il risultato contro il Roverdicré di mister Federico Caniato.
E così in SERIE D adesso il Rovigo sale al secondo posto agganciando a quota 30 il Treviso (solo 0-0 col Tamai) e restando in scia a -1 della capolista Union Venezia, brava a battere per 1-0 il Montebelluna.
Per i collegamenti dagli altri campi, abbiamo ascoltato la vittoria dell’Este per 2-0 sul fanalino di coda Belluno (doppietta di Moresco), e il pareggio 2-2 del Chioggia in casa del Torviscosa, con Daniele Zennaro cronista ‘made in laguna’.

 

Pur non avendo nulla da commentare ‘dai campi di gioco veneti’ ci piace segnalare l’impegno dell’Adriese, dal suo presidente Olivo Frizzarin (in foto coi "champions storici" Rossetti, Vigorelli e Carlo Segato ora al Porto Viro) al suo allenatore Silvano Tumiatti, dallo staff societario ai giocatori. Meritevoli per aver deciso di impegnarsi assieme alla Croce Verde di Adria a sostenere la lotta contro la SLA, una malattia che ha già fatto soffrire anche diversi calciatori.
E ci piace segnalare che, sempre promosso dall’Adriese e della Croce Verde, lunedì 13 dicembre in serata ci sarà un incontro/convegno nella Sala Caponnetto c/o il Porto (Centro Commerciale) con la partecipazione anche di personaggi ‘speciali’ tra i quali Dino Gotti e alcuni suoi amici arbitri nazionali.
Passando quindi alle partite in programma, segnaliamo che la Fiessese sta provando prove di fuga, visto che ha vinto tennisticamente per 6-1 a Rovigo in casa dl Duomo. Un match che la voce rock di Gigi Patrian ha commentato ‘calorosamente’ , dal vantaggio iniziale dei rodigino ai 6 gol ospiti (belle le doppiette di Carrieri e Gramigna), fino agli elogi al portiere locale Mella che ha parato un rigore a Formisano e , come esternazione’ la sua gioia per le notizie da Pordenone col Rovigo winner.
Per contro La Vittoriosa, l’abbiamo detto, è stata soltanto ‘la pareggiosa’ contro il Roverdicrè e così adesso la Fiessese capolista è in fuga a +5, tenendo conto però che La Vittoriosa deve recuperare una partita.
Tutto questo mentre al terzo posto sale il Polesella, che scavalca il Rovewrdicrè per effetto della vittoria per 2-1 sulla Turchese. Un match commentato per Delta radio dal tandem Paolo Rizzieri e Luciano Milani, con i locali vincenti grazie ai gol di Munari e Merlin. Ma per la zona play off è un discorso aperto, perché dai 23 punti del Polesella ai 19 punti del Papozze ci sono ben 6 squadre.  Vedi anche il Ficarolo di mister Pigaiani che ha battuto per 2-1 il Villadose di Zanirato confermando il suo ottimo trend positivo (sei vittorie consecutive). E vedi anche il Baricetta di mister Ferro che ha vinto per 3-1 in casa del Buso (gol di Marangoni, Rezzaghi, Tommasini) e perciò ha superato la Turchese, anche perché il Papozze ha solo pareggiato 2-2 contro il Due Torri.  Ma non dimenticherei neppure il Granzette di mister Luigi Asnicar che, sempre in cronaca per Delta Radio, ho visto battere nettamente per 5-2 il Salara Calcio di mister Ermes Tomaini e del presidente Massimo Bonfatti (sportivo evergreen come Tredesini fin da quando a Salara andavano con una 'corriera' a vedere le partite di Michele Paramatti in Serie A).
Diciamo così. Troppo forte in attacco il Granzette (doppietta di Barin e di Dalle Rive  + gol Brazzo) , troppo debole in difesa il Salara che guarda caso ha la seconda peggior difesa del campionato (dopo quella del Buso fanalino di coda). Nell’unico match ‘fuori corsa’ va registrata infine la vittoria del Guarda Veneta di mister Massarotto che grazie alla doppietta di Marco Rizzo ha sbancato per 2-1 il Pontecchio di mister Jankovic.
EXTRATIME by SS/ Causa problemi computer , oltre alla cover di Olivo Frizzarin e suoi 'Champions storici dell'Adriese', proponiamo inoltre soltanto un'altra foto d'archivio e cioè Mauro Manfron & Company del Baricetta impegnati in uno Stage di allenatori.

 

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it