Sabato di Sport by Comune di Bosaro con tutte le società/ Tra calcio, ciclismo, canoe, pesca, karate, zumba e … Cristiano Corazzari ass-reg.


Una istituzione come il Comune che organizza una giornata di sport in campo, con esibizioni da parte di tutte le discipline e società presenti sul territorio comunale.
Questo è successo a Bosano , con l’Amministrazione comunale promotrice di uno ‘spettacolo sul campo’ che è sicuramente un prototipo da esportazione per tipologie analoghe a …dimensione uomo .
Insomma lo Sport Dilettantistico in primo piano e in mostra grazie al Comune di Bosaro ha calamitato sul campo anche i massimi rappresentanti istituzionali locali, dal Sindaco di Bosaro con relativo assessore ad Andrea Donzelli assessore del Comun di Rovigo e guest star Cristiano Corazzari assessore regionale ma che conosce bene lo Sport polesano visto che il suo dna è Made in Stienta.Perciò…eccovi tout court il reportage by  Franco Pittalis completo di fotogallery by commendator Vittorino Gasparetto deus ex …bicicletta per la sua lunga vita in casa Bosaro Emic ombelico del mondo giovanile nazionale per quanto riguarda il progetto Pinocchio in bicicletta da anni in tour nelle Scuole del Veneto e in Italia, con  relativa fase finale in Toscana , la dove …Collodi & Montecatini sono la sede naturale per mixare ciclismo e scuola.

 

 

Per parte nostra, giusto per passare dalla News alla Story vi proponiamo in Appendice Flash Story  la ‘ufficiale’ STORIA DEL PAESE pubblicato sul sito del Comune di Bosaro
segnalando altresì in Anteprima questa sintetica premessa che , sempre dal sito ufficiale del Comune caratterizza fin d’ora la ‘piccola dimensione’ della location sul 45° parallelo oltre che sul Canalbianco:<< Bosaro appartiene alla provincia di Rovigo e dista 8 chilometri da Rovigo, capoluogo della omonima provincia. /  Bosaro conta 1.592 abitanti al 31/12/2011 e ha una superficie di 6,02 chilometri quadrati per una densità abitativa di 232,55 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 3 metri sopra il livello del mare.
Festa del patrono: San Sebastiano, 20 gennaio. / Feste, Fiere e Sagre : Fiera di San Luigi, 21 giugno.>>

 

 

E ci fermiamo qui per non ripetere altri speciali focus già raccontati altre volte in occasione dei reportage ciclistici collegati alla attività sportiva della Bosaro Emic notoriamente dedicata al settore giovanile,  nonché di casa su questo sito anche perché di …interesse nazionale.

 


MAIN NEWS ( di Franco Pittalis, mail 16.09.2015)/ LO SPORT IN FESTA A BOSARO
Una splendida festa per lo sport giovanile è stata messa in scena, nel secondo sabato di settembre, dal Comune di Bosaro, che ha riservato l’area degli impianti sportivi a tutte le società sportive bosaresi che volevano presentare il proprio impegno, e di conseguenza promuovere il proprio sport, in questa manifestazione che vede alla sua seconda edizione un incremento sia della partecipazione a livello di società che a livello di ragazzi presenti.

 

 

 

Ed allora nel pomeriggio di sabato, davanti alle società schierate nel campo da calcio, il Sindaco Dr. Daniele Panella, l’assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari, la Polizia Stradale di Rovigo con il Commissario Silvestrin e l’Assistente capo Toffanin e per concludere con l’Assessore allo Sport del Comune di Rovigo Andrea Donzelli, hanno voluto ringraziare tutte le società presenti.

 

 

Dando perciò il via ad un pomeriggio di sport, dove atleti e tecnici delle varie discipline presenti hanno voluto mettersi a disposizione non solo dei ragazzi che volevano avvicinarsi ai vari sport ma anche ai genitori, che a volte più interessati dei figli, sono riusciti a passare un pomeriggio di sano sport in compagnia dei propri ragazzi, dove bello era vedere che a provare le varie discipline erano il più delle volte i papà e le mamme con i propri figli.

 

 

Questo anche in relazione al fatto che gli sport presenti erano tra i più diversi tra loro, e quindi, passando dalla Zumba organizzato sul campo erboso con musica moderna dalla Zumba fitness alle prove di Karate della Asd Scaligera – Karate Bosaro, dal Carpfishing della società Regina di Rovigo alla pesca da fermo con lanci effettuati con canne professionali con la carpfishing club di Rovigo, dal pattinaggio dello Skating club Rovigo alla gimkana organizzata dal Gruppo Ciclisti Bosaro Emic con a disposizione biciclette e prototipi forniti dalla ditta Elios di Badia Polesine, non sono mancati ovviamente il calcio con il Bosaro calcio 2013, con il pallone al centro della loro manifestazione, la storica società di Canoe di Bosaro, ed attorno a tutto ciò la polisportiva di Bosaro.

 

 

Per un pomeriggio a Bosaro lo sport giovanile è stato messo al centro della cultura comunale ed un grande ringraziamento va al Consiglio municipale ed al Sindaco Daniele Panella che con l’Assessore Daniele Munerato hanno voluto garantire una terza edizione anche per l’anno venturo, notizia accolta con grande esultanza da tutti i presenti.

 

 

 

APPENDICE FLASH STORY ( by www.comune.bosaro.ro.it) / LA STORIA DEL PAESE
Bosaro, il più piccolo comune della provincia di Rovigo, si trova al centro del Polesine, sul 45. parallelo di latitudine nord. È compreso fra il Canalbianco a nord, la Fossa di Polesella a ovest, Collettore Padano a sud, per finire a est con una punta incastrata fra Pontecchio, Sant’Apollinare e Borsea.

 

 

È un territorio scarso di terra e ricco di acque; un tempo era ricco pure di boschi, come testimoniano le località “Bosco di Mezzo” e “Bosco del Monaco” da cui forse deriva la denominazione “Boscaro” ed in seguito “Bosaro”.
Le prime costruzioni in muratura sono dovute alla famiglia Turolla che verso la fine del’400 fece costruire, pure a proprie spese, l’attuale chiesa, allora di minori dimensioni, che, staccandosi dalla pieve di Arqua, venne eretta a parrocchia nel 1497 e consacrata nel 1500.

 

 

La “villa” contava a quei tempi 400 abitanti. Bosaro storicamente seguì le sorti della vicina Polesella : fu dapprima territorio degli Estensi di Ferrara, passando nell’agosto 1515 alla Repubblica di Venezia fino al trattato di Campoformio del 1797.
Le origini di Bosaro si accomunano con le origini del Canalbianco, il cui scavo ebbe inizio a metà del’400 per raccogliere le acque reflue del Tartaro e delle valli veronesi.

 

 

Per questo motivo il Canalbianco può considerarsi una continuazione del Tartaro. In seguito alla rotta di Malopera, voluta nel 1500 per ragioni militari, le acque bianche dell’Adige finirono nel Tartaro dando al corso un caratteristico colore biancastro che procurò al fiume, fino Adria, il nome di Canalbianco.

 

 

PRINCIPALI ATTRATTIVE ARTISTICO-CULTURALI
All’estremità opposta del paese, in un territorio un tempo fittamente silvestre,vi è la località di Bosco del Monaco, oggetto di una lirica dialletale del poeta Gino Piva. Un po’ più a levante, in fondo al paese, vi è la località Passo di Pontecchio, così chiamata perché anticamente un “passo natante” sul Canalbianco congiungeva Pontecchio a Borsea . Il traghetto venne più tardi sostituito da un ponte più volte rifatto.

 

 

Centro vitale del paese è ora il Borgo Madonna di San Luca, sorto nel 1953 ai piedi dell’argine del Canalbianco e della strada statale “Adriatica”. È il frutto della solidarietà della popolazione emiliana che, rispondendo all’appello lanciato dal “Giornale dell’Emilia” ha permesso la costruzione di un’ampia piazza con una fontana centrale e di 16 abitazioni unifamiliari per i senza tetto.

 

 

L’associazione degli industriali italiani fece edificare il palazzo municipale e l’ENDSI fece costruire il Centro sociale con annesso teatro. In seguito sono sorti altri nuovi fabbricati, il campo sportivo, il campo da tennis e l’ufficio postale.
Il borgo è stato denominato “Madonna di San Luca” in segno di riconoscenza alla popolazione dell’Emilia, e di Bologna in particolare, per la solidarietà dimostrata nella drammatica circostanza.

 

 

Di interesse idraulico la “Botte” di “Bresparola” costruita tra il 1877 e il 1901 da Filippo Lanciani su progetto di Pietro Paleocapa, già ministro di Stato del re di Sardegna. La doppia botte, in un unico corpo murale consentiva di scaricare nel Collettore Padano le acque di bonifica, sottopassando la fossa di Polesella (ora interrata) che metteva in comunicazione il Canalbianco col Po. Nasce in questo punto il Collettore Padano, che seguendo il Canalbianco si getta dopo 53 Km nel Po di Levante a Donada.

 

 

 

EXTRATIME by SS/ La cover è per gli istituzionali Daniele Panella (sindaco, con gli occhiali) e Daniele Munerato ( assessore, sempre del Comune di Bosaro).
Poi per quanto riguarda la fotogallery partiamo dal tandem sportivo ‘ciclistico’ Cristiano Rondina & Vittorino Gasparetto rispettivamente main sponsor e past presidente della Bosaro Emic.

 

 

 

A seguire  vi proponiamo in foto poster panoramica tutti gli sportivi interdisciplinari presenti sabato scorso sul campo di calcio di Bosaro.
Quindi in sequenza il tandem Cristiano Corazzari (smile con maglia targata ‘staff’ )insieme al sindaco Panella  e poi il tandem Venerino Tosini & Cristiano Corazzari ( stavolta al microfono).

 

 

 

E di disciplina in disciplina, partiamo dalla esibizione ‘baby calcio’ prima seduti e poi in esercitazione sul campo, con a seguire un trittico di immagini by ‘ciclismo’ con i solito noti mini atleti e grandi dirigenti che non hanno bisogno di didascalia perché di casa su questo sito, dal presidente Fortunato Saltarin a Franco Pittalis , da GF Pizzardo a Sandro Baracco e ‘rappresentanti’ della Polizia di Stato che sono sempre stati protagonisti in tutte le tappe del “Progetto Pinocchio in bici” che abbiamo raccontato step by step oltre ovviamente a Corazzari assessore in foto di gruppo.
Passando al ‘karate’ ecco una relativa esibizione in tandem e poi  in foto di gruppo interdisciplinare.

 

 

 

 

A questo punto in sequenza ecco due immagini by ‘canoa’ , poi un flash dimostrazione by ‘pesca’,  quindi un successivo baby flash by ‘pattinaggio’ e un flash team by ‘pallavolo’ con le ragazze in maglietta rossa-numerate.
E dopo il flash by ‘nordic walking’ con tanti bastoncini pronti ad …incamminarsi, ecco due immagini by ‘zumba’ sia in team smile che in esercitazione sul campo sportivo.

 

 

 

Da dove vi proponiamo come dulcis in fundo la foto dei saluti finali da parte del trio Corazzari, Panella e Munerato tra bandiere ‘zumba’ e …soddisfazione per la riuscita organizzazione dell’Evento promosso dal Comune di Bosaro a carattere interdisciplinare.

 

Franco Pittalis & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it