San Bortolo da Maci-Rugby a Volley & Polisportiva/ E poi Museo, Parrocchia, Comunità for Rovigo school & social


04/12/2019

Quanti ricordi… fai vivere tu: stella d’argento che brilli lassù. Dove? Sul presepe? Sul gazebo delle castagne? O nei nomi storici dell’amarcord sportivo, da MaciBattaglini by Rugby, da Tono & Cesare Zancanaro by Arte & Calcio come Malosti-portiere e tanti giocatori come Rossato che dagli anni ’50 fino al Terzo Millennio hanno dato lustro alla Città di Rovigo nel mondo partendo da San Bortolo, il quartiere dello Sport on the road.
E allora, sabato come altre volte, nel post match vinto dai Bersaglieri della Rugby Rovigo allo stadio Battaglini mi sono fermato a prendere le ‘castagne’ alla casetta a lato della Chiesa di San Bortolo perché…se lo meritano.
Mettiamoci che lunedì Alberto Guerrini mi ha mandato un video con l’intervista a Marisa Battaglini figlia del mitico Maci-Maciste e allora quando mi è arrivata la mail di Daniele Toso responsabile del settore giovanile della Polisportiva San Bortolo Volley… ho aspettato un attimo e dalla News siamo passati alla Story visto anche quanto scritto dal Bollettino Parrocchiale e le informazioni arrivatemi da  un protagonista del Mondo della Scuola in tour socio-culturale.

E allora , ecco questo puzzle pro …San Bortolo da Maci-Rugby a Volley & Polisportiva/ E Museo, Parrocchia, Comunità for Rovigo story, partendo dal reportage settimanale sul suo Mondo Volley con relativo habitat tra Parrocchia, Identità e Comunità open pro Rovigo & Polesani nel mondo.

 

 

 

PRIMA MAIN NEWS ( di Daniele Toso, mail 02.12.2019) / POLISPORTIVA SAN BORTOLO VOLLEY : TUTTE LE SQUADRE IN CAMPO NEL WEEKEND
Weekend denso di impegni per la Polisportiva San Bortolo Volley, nell’attesa di iniziare anche il Campionato U12, che vedrà impegnate altre 2 squadre, sono scese in campo tutte le 7 altre squadre.
Sette partite, 3 vittorie e 4 sconfitte, di cui una al tie break dopo 2 ore di gioco.

 

 

 

Sabato ha segnato l’inizio del Campionato di 3^ Divisione con l’esordio positivo della squadra allenata da Alberto Frigati contro l’ASAF, vittoria per 3-0 (25-17/25-23/25-22).

Dopo un primo set vinto agevolmente sono seguiti 2 Set molto combattuti che hanno visto le ragazze di Frigati imporsi dopo essere state sempre in svantaggio per tutto il Set ma che con grande determinazione sono riuscite a ribaltare a loro favore, ottimo inizio di campionato.

 

 

 

 

Inizio di Campionato Domenica anche per l’U13 allenata da Cominato Vincenzo con il supporto di Paltanin Federica e Rando Ilenia, nuovi allenatori e nuova squadra che ha subito dimostrato il suo valore imponendosi con un netto 3-0 (25-6/25-9/25-7).
Venerdi sera prima di Campionato anche per la 2^ Divisione con 2 squadre impegnate, Junior e Senior.

 

 

 

Squadra Senior allenata da Cassol Matteo con il supporto di Astolfi Monica e Zamboni Niccolò e squadra Junior allenata da Brigato Andrea e Zerbinati Anna.
Sconfitta per ambedue le squadre, la Senior perde ad Ariano per 3-1 (19-25/25-19/25-19/25-14) dopo aver vinto il primo set la partita si è messa in salita e ha visto il predominio delle ragazze di casa.
La Junior invece  perde in casa contro il Futurvolley Trecenta 0-3 (13-25/15-25/23-25) squdra molto giovane che partecipa a questo Campionato per fare esperienza e che ha dimostrato, soprattutto nel terzo set, di poter tener testa ad una squadra più grande e con molta più esperienza.

 

 

 

Sempre Sabato si è disputata la 3^ giornata del Campionato Eccellenza dell’U14 allenata dagli stessi allenatori dell’U13 che dopo 2 vittorie subisce una piccola battuta d’arresto in casa contro il Castelmassa 0-3 (20-25/17-25/11-25), avranno sicuramente modo di rifarsi la prossima settimana.
Domenica mattina invece sono scese in campo le 2 formazioni U16, Junior e Senior nella 2^ giornata del Campionato Eccellenza.

 

 

 

Vittoria in casa contro il Lendinara per la Junior 3-0 (25-7/25-14/25-15), sconfitta invece ad Adria per la Senior dopo una bella partita durata più di 2 ore, risultato 3-2 (25-23/25-17/20-25/20-25/15-10), dopo i primi 2 set vinti dall’Adria le ragazze allenate da Celeghin Michele hanno saputo recuperare portandosi sul 2-2 e costringendo l’Adria ad andare al tie break vinto però dalle padrone di casa, ottima prestazione comunque.
Un bravo a tutte le ragazze e appuntamento al prossimo weekend ancora una volta con tutte le formazioni in campo.

 

 

 

 

SECONDA MAIN NEWS (by Il San Bortolo, Natale 2019) / BOLLETTINO PARROCCHIA SAN BARTOLOMEO ROVIGO

PRIMO FLASH/ IN DIREZIONE OSTINATA E CONTRARIA (di Don Andrea Varliero, parroco) / Io seduto alla porta della sfiducia, grigio di pensieri per un futuro di ansie, lo scorgo entrare nel mondo, luce di bambino che vivrà solo di cura e di fede. Io rannicchiato alla soglia della indifferenza, davanti ad uno schermo nero di solitudine, intento a difendermi dagli altri , lo sento bussare al cuore, bambino che vivrà solo di abbracci.
A me, ritto agli stipiti delle mie sicumere, certezze evidenti ch sono sassi scagliati, verità metalliche contro il mondo, egli chiede di adagiarlo su una culla di paglia, bambino fragile e forte che porrà sempre el persone primo di ogni pensiero.
Dietro lo scudo delle mie stanchezze , del giustificarmi e delle delusioni, delle solite strade quotidiane percorse senza festa, incontro a me lui compie il primo passo, vice di comunità, bambino che vivrà solo di speranza e di festa.
Davanti al campanello senza nome della mia casa, anonimo ferito dalla vita, impaurito dunque arrabbiato, lui bussa al mio nome più vero, decide di stare al mondo , bambini di volti e di vite da ascoltare.
In direzione ostinata e contraria alle nostre amarezze, quel bambino che nasce a Betlemme non stanca di bussare alla nostra porta, stupore di novità, festa di gioia interiore inenarrabile, possibilità di vita, forte e fragile e piena e vera. Benvenuto nelle nostre case , bambino Gesù Cristo!

 

 


SECONDO FLASH/ LA SERA DI NATALE PER UN SACERDOTE ( di Don Christian Malanchin, parroco) / Forse pochi immaginano che cosa prova un sacerdote la vigilia di Natale, dopo una intensa giornata spesa a dispensare la misericordia del Signore nel confessionale, in quella manciata di ore serali che rimangono prima di celebrare la Messa della notte. Il corpo e la mente sono stanchi e intasati da tanti pesi di cui ci si è caricati, ma il cuore è gonfio di gioia per una comunità che si è riconciliata, che finalmente ha ritrovato la pace, ed è così pronta ad accogliere il suo Signore che viene.
E’ una sensazione simile a quella di una madre ( o di una amica) che prepara accuratamente la figlia sposa e guardandone compiaciuta la raggiante bellezza , può consegnarla serenamente allo sposo!
Proprio alla sera della vigilia è ambientato un racconto di don Primo Mazzolari che narra un suo tentativo fallito di riappacificare due famiglie.
“Era accaduto che nei tempi travagliati di guerra, un ricco proprietario era stato ucciso e il colpevole del delitto aveva scontato gran parte della pena; la madre del carcerato , anziana , avrebbe desiderato rivederlo, ma per ottenere il permesso serviva il perdono della famiglia offesa. Quel perdono va a implorarlo proprio il prete la sera della vigilia di Natale. Il capo famiglia risponde:<< Altro che vent’anni di galera: la forca, ci vuole, la forca!>>, ma con altrettanta nonchalance osa fare poi al prete l’invito di salire sulla macchina che verrà inaugurata per andare alla Messa a mezzanotte. La fede del prete è sfidata, ma egli sa che il Salvatore verrà , misteriosamente, per tutti i protagonisti della sua infelice serata”

Auguro a tutti un Natale che, nei piccoli o grandi conflitti della vita ( e che non mancano mai, per tutti!) il Bambinello di Betlemme ci aiuti ad abbandonare ogni resistenza al perdono e ci faccia gustare ed  entrare dentro a quella “pace in terra agli uomini che Egli ama” annunciata dagli Angeli, fonte di gioia per tutti.

 

TERZO FLASH/ CATECHISMO INSIEME AI GENITORI ( di Alberto e Roberta) /
Educare al senso del Sacro/  Questo il titolo del sussidio preparato dall’Ufficio Catechistico Diocesano per gli incontri proposto ai genitori del bambini/ragazzi che frequentano il catechismo, titolo che ben esprime le finalità di tali incontri. Ci si propone di approfondire, tramite parole chiavi specifiche per ogni anno di età, temi rilevanti per la crescita umana e spirituale della persona, per essere accanto ai genitori, figure indispensabili e maggiormente significative per i figli , soprattutto nei primi anni di età.
E’ stato pensato dalla Comunità Diocesana perché la Fede non è qualcosa di personal . di intimistico: cresce e si sviluppa all’interno di una comunità per fare comunità. Per questo ad ogni Comunità Parrocchiale viene chiesto non solo di accogliere ma anche di accompagnare i genitori in questo importante momento di crescita dei loro figli.
Questo il senso della nostra presenza come coppia e come genitori, a nostra volta, con loro: vogliamo essere segno di una Comunità Parrocchiale che è vicinanza, che sostiene, che si confronta, che cammina a cresce insieme.
(NB:  Per la cronaca  gli incontri della Catechesi e grazie ai referenti di gruppo , sono programmati mediamente per due volte al mese e sempre di sabato , sia per i ragazzi delle Elementari che delle Media , e anche della Prima superiore) .

 

 

QUARTO FLASH/ L’ESTATE ADDOSSO  / ESTATE INSIEME, CAMMINO DI CRESCITA STRAORDINARIO / ( by Staff Animatori )

Come ogni anno, l’estate è finita e riassumere  quanto successo in questi tre mesi è sempre arduo. E’ impossibile rendere su carta le emozioni provate, le risate che sono scoppiate e gli sguardi d’intesa che ci siamo scambiati. Abbiamo passato 45 giorni intensi, all’insegna del divertimento , del gioco e soprattutto…del gran caldo!
Abbiamo imparato a conoscerci, a prenderci cura l’uno dell’altro e abbiamo sviluppato molteplici ricordi da poterci gustare quest’inverno davanti ad una bella cioccolata calda. In ogni singola giornata estiva ci veniva indirettamente chiesto di donarci: passavamo dall’allacciare una scarpa al disinfettare un ginocchio sbucciato, ma anche dal tendere una mano ad un nostro coetaneo al cantare a squarciagola le hit estive. C’è stata qualche prova da superare ma, a fine giornata, in ognuno di noi la stanchezza veniva sempre rimpiazzata da un senso di completezza e di gioia.
Abbiamo imparato il senso del dono e cercheremo di svilupparlo maggiormente nei mesi che verranno: due gruppi di ragazzi , uno per i nati tra il 2002 e il 2004 e tra l’altro per i nati dal 1998 al 2001, a settembre hanno deciso di proseguire il cammino iniziato lo scorso 10 giugno. Mensilmente , i due gruppi si riuniscono rispettivamente per affrontare tematiche volte alla crescita personale di ognuno di noi, che porterà inevitabilmente una maturazione complessiva del gruppo, per poterci trovare pronti in vista della prossima Estate Insieme!

 

 

 

QUINTO FLASH/ L’ALBA , CHE MERAVIGLIA! / CAMPOSTART A TEOLO PER I RAGAZZI DELLE MEDIE ( by Erica, giovane plus).

Quest’anno ho avuto la possibilità di partecipare come animatrice, “Giovane plus”, come ci h definite Luisa, mia compagna di avventura, al campo start a Teolo dedicato ai ragazzi delle medie.

Sono stati quattro giorni intensi, ricchi di emozioni e stupore, s’ stupore datomi dai 15 ragazzi che hanno partecipato, sempre attivi, sempre coinvolti, capaci di profondere riflessioni e anche di fare gruppo, giocare e parlarsi, senza mai sentire la necessità di cellulare o altre tecnologie. 
Stupita anche dagli animatori, mai stanchi, sempre presenti con i ragazzi, pronti a coinvolgerli nelle attività e ad aiutarli nei momenti di difficoltà. E che dire di Luisa, si dedica anima e corpo ani ragazzi, li sprona ad aprirsi, riflettere, a fare!... come l’ultimo giorno che ha lanciato loro l’idea di preparare per noi animatori una cacci al tesoro; beh dire che sono stati bravi è poco, in un’ora, collaborando tutti insieme, hanno preparato una caccia al tesoro perfetta nei minimi dettagli e il tesoro nascondeva un loro “grazie” a noi. Che emozione, ci hanno piacevolmente stupiti e anche rsi orgogliosi, abbiamo capito di aver creato le condizioni perché si ravvivasse in loro lo spirito, hanno capito cosa vuol dire fare delle scelte, l’importanza delle relazioni e lo stare in una comunità, tutti temi trattati durante le giornate trascorse insieme e approfondite anche da Don Andrea e Don Christian, che anche se non sempre presenti insieme, in modo alternato hanno partecipato a vari momenti del campo, divertendosi anche a giocare con loro.
Allora il grazie che i ragazzi hanno detto  a noi io lo dico ai ragazzi, grazie per quello che mi avete trasmesso, lo dico ai genitori per la fiducia, a Luisa e agli animatori con cui si è creata  una buona armonia e intesa, a Don Andrea e Don Christian per questa opportunità con la quale mi sono arricchita e grazie a Dio perché è andato tutto bene e la sua presenza si è percepita in ogni momento.

 

 


SESTO FLASH/ SCOPERTO IL MIGLIOR ANTIRUGHE! / CONTA SU DI NOI… IL SOGNO CHE DIVENTA REALTA’ ( by Alessandra, Marco, Moira e volontari del progetto / Info & Contatti a Telefono amico 0425_509901/ L’iniziativa è totalmente gratuita e rientra nel Bando invecchiamento attivo ella Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo)

Il progetto “Conta su di noi” , nato a marzo el 2019, continua a dare i suoi frutti. In questi mesi abbiamo visitato circa 50 anziani le quartiere e li abbiamo coinvolti in molte attività.
Oltre alle iniziative del Telefono amico, della spesa amica, dell’accompagnamento alle visite mediche, già avviate con l’iniziativa del progetto, dalla scorsa state  sono iniziate attività ricreative del gruppo. Durante l’state in incontri settimanali abbiamo preparato manufatti che sono stati poi venduti durante la sagra di San Bortolo.
Dal mese di ottobre poi sono partiti laboratori quotidiani che si tengono, insieme ai volontari che hanno partecipato l orso , nei locali del centro comunitario della Parrocchia. La nostra settimana insieme prevede, dalle 10.00 alle 11.30, corsi di Burraco ( lunedì), passeggiate in centro ( martedì) , preparazione di lavoretti per il mercatino di Natale ( mercoledì) , e cosi di lingua inglese ( giovedì) e spagnolo ( venerdì).
Abbiamo compreso in questi mesi come l’attività più richiesta e più utile per i nostri utenti fosse quella di passare del tempo in compagnia riscoprendo la possibilità di essere risorse per gli altri.
Siamo molto contenti per il risultato ottenuto finora e continueremo con le attività ed i corsi per i volontari anche nei prossimi mesi.

 

SETTIMO FLASH/ IL CENTRO DI ASCOLTO CARITAS DELLA PARROCCHIA/ NELLA CARIYTA’ LA NOSTRA IDENTITA’ ( by Commissione Caritas)  /
( Per OFFRIRE abiti in buone condizioni rivolgersi a VETRINA DELL’USATO a Santa Rita di Rovigo; per OFFIRE mobili usati rivolgersi alla Comunità Emmaus; per OFFRIRE biciclette usate rivolgersi a ‘Officine La Formichina’ a Rovigo)

Ogni Natale sentiamo il calore e il mito dell’Amore di Dio per gli uomini. Un Amore gratuito, fedele, misericordioso, che custodisce e consola e sospinge la comunità cristiana sulla via della carità, nella socialità , nella condivisione, nella festa, nella preghiera.
Nella nostra parrocchia, non solo il Centro di ascolto, ma tutti i gruppi ed i volontari ( e sono molti!) vivono nel segno della carità: verso i piccoli, i bisognosi, gli anziani, i sofferenti, le persone sole, i giovani, le famiglie.
C’è desiderio di fraternità, di incontro , i sentirsi prossimo.
Crescono i momenti dello stare insieme, nella preghiera, nei servizi di carità, nei momenti culturali, nella convivialità e nella festa. Nel farci prossimo sentiamo col fratello di essere nelle Mani di Dio ed insieme ci apriamo alla Speranza.
E’ la speranza di poter costruire una società più giusta e solidale, dove la dignità di tutti sia rispettata. E’ la fede che cammina pregando il Padre Nostro.

 

 

OTTAVO FLASH / CURIOSANDO COL ‘NONO’  / LA STRAORDINARIA ESPERIENZA EDUCATIVA DELLA SCUOLA PER L’INFANZIA E NIDO INTEGRATO “ELISA MERLIN”

( E’ previsto OPEN DAY il 18 gennaio 20120, per chi volesse visitare la Scuola e conoscere il percorso didattico)

L’obiettivo formativo della Scuola dell’Infanzia Nido Integrato “ELISA MERLIN” del prossimo triennio educativo ( 2019/2022) è “diventare scuola di comunità” attraverso esperienze educative atte a trasformare l’azione quotidiana in “Buone prassi educative condivise”.
Alle storiche mastre Laura casini, Maria Evelina Trevisan, Ilaria Pastorello e Cristina Visentin quest’anno si sono aggiunti tanti compagni di viaggio: la nuova coordinatrice Rita Franzoso, psicopedagogista della Cooperativa Sociale Titoli Minori, Elisabetta Trevisan, maestra del Nido e del servizio educativo pomeridiano; Luca Spinello, nuovo cuoco.
Anche la segreteria si è rinforzata: assieme a Luisa diamo il benvenuto a Flavio per la segreteria amministrativa e ad Anna per la segreteria didattica.
Un grande grazie ai volontari per il giardino e ai volontari ch hanno aiutato notevolmente in questi mesi di rinnovo dei locali interni.
La programmazione educativa quest’anno segue il tema “ Curiosando con Nono”. Il modello pedagogico a cui la programmazione si ispira è la teoria delle “intelligenze multiple di Gardner”.

 

 

 


Secondo questo modello non esiste un unico tipo i intelligenza: la scuola è chiamata a valorizzare le diverse forme d’intelligenza, assumendosi il compito di scoprire, valorizzare, comprendere, stimolare ogni forma d’intelligenza offrendo a ciascun bambino la possibilità di successo, valorizzando le PROPRIE competenze, capacità e abilità. Il progetto proposto pertanto fornisce ai bambini occasioni che facilitino l’uso e la sperimentazione delle diverse forme d’intelligenza, valorizzando al massimo quelle più vicine alla propria inclinazione e potenziando le forme da allenare. Per realizzare tutto ciò il Team educativo ( Direzione, Collegio Docenti, Volontari) ha deciso di intraprendere la ‘strada del’ecopedagogia’ restaurando alcuni locali e consentendo di far vivere ai bambini esperienze concrete in natura, in contesti informali e stimolanti.
Diventare scuola di comunità significa aprirsi alla realtà del vicinato, anche a quello che vive in condizioni di fragilità e marginalità, ecco perché tra le esperienze promosse verrà realizzato la collaborazione dei volontari e dei genitori un “orto sinergico”, i cui prodotti saranno donati alle opere parrocchiali.
Perché la filosofia alla base dell’orto sinergico prevede che siano le piante stesse a fertilizzare il terreno, piante diverse tra loro che messe insieme possono dare ottimi frutti.
Un’altra novità della Scuola è il “Servizio Educativo Pomeridiano “ ( SEP), laboratori volti al potenziamento linguistico, meta cognitivo, affettivo, nella fascia oraria 16,15 – 18,00.
La scuola si sta preparando in questi giorni alle festività natalizie con la tradizionale “Festa della Torta” dell’8 dicembre e al Concerto di Natale che si terrà il 12 dicembre alle ore 18.00. presso la Chiesa parrocchiale: sarà una occasione per salutare i bambini e rinnovare i pensieri d’amore che Gesù pellegrino, visitando le case dei piccoli alunni, ha accesso bei cuori delle famiglie.

 

 

 

EXTRATIME by SS/ Detto che in cover vi proponiamo l'ingresso del Museo dei Grandi Fiumi, ecco che prima ancora di proporvi in sequenza le specifiche didascalie relative alla fotogallery,  vale la pena di ‘ambientalizzare’ quanto sopra espresso news by news, quantomeno relativamente a ciò che il ‘libro della vita’ ha registrato in questa annata 2019 nella Comunità di San Bortoloo, vista dal suo oblò parrocchiale.
E allora va detto che fin da subito ‘parlano’ i seguenti numeri abbinati alle famiglie ( ma per questo bastano gli algoritmi e gli istogrammi) , e in funzione del …prossimo futuro di San Bortolo & Dintorni.
E così in un mondo fatto di ‘fiocco rosa e fiocco azzurro’, dobbiamo segnalare che al giorno d’oggi i cognomi dei Nuovi nati sono quelli prevalentemente del Padre, mentre il cognome della Mamma pur ‘sempre certa est’, non viene anagraficamente rilevato, anche se quantomeno paritario.
Detto questo ricordiamo che il Bollettino Parrocchiale di San Bartolomeo registra , a partire dal 2.12.2018 fino all’1.12.2019,  ben 94 DEFUNTI, che riportiamo solo coi Cognomi, per farvi capire come si è conformato recentemente lo ‘jus gentium’ a San Bortolo: Alfonso Giacomo, La Perna Andrea, Alfonso, Zannato, Busato, Belluco, Fozzato, Pellachin, Roversi, Cavallaretto, Rocca, Roselli, Formenton Dante ( il dottore primario ULS Rovigo e originario di Crespino) , Zampollo, Schiesari, Di Ceglie, Dardani, Meneghelli, Trombin, Mostura, Bellinello, Bellè, Brazzorotto, Cappato, Cadoni, Quadri, Pellachin, Accorsi, Nicoli, Biancuzzi, Marangoni, La Perna Antonio, Zerbinati, Zago, Milan, De Zanni, Paganin, Maniezzo, Mazzetto, Guariento, Vallin, Voltan, Boniolo, Rossini, Trabucchi, Berto, Zenato, Laffusa, Ceccarello, Merlo, Rodella, Gennari, Paganin, Brognara, Tosi, Pavani, Erbacci, Berto, Lazzarini, Masiero, De Giuli, Zuolo, Fozzato, Maretto, Cincotti, Zennaro, Romagnolo, Raise, Nicoli, Duse, Merlin, Furia, Bordin, Cagnato, Zanirato, Ferro, Pellegrini, Chivetto, Nicolli, Tedesco, Chersini, Rozzarin, Deganutti, Zagato, Santo, Rigolin, Marcomini, Dreosti, Prisco, Gemmo, Lorenzetti, Rizzo, Gozzo, Benà, Perdisci.

 

Per contro sempre nello stesso periodo sono stati 28 i cognomi dei seguenti bambini che hanno ricevuto il BATTESIMO a San Bortolo e che riportiamo: Fazzari, Marangon, Zamarra, Esofago, Casotto, Fregnan, Pizzardo, Garrino, Valente, Tiozzo, Alfieri, Viola, Rossigali, Siligardi, Lupi, Bernardi, Peretto, Visnetini, Bussoli, Caristi, Dall’Ara, Rimessi, Duse, Destro, Spadafora, Zinuti, Carletti.

Ricordiamo altresì che nello stesso periodo dal 2.12.2018 al 1.12.2019, nella chiesa di San Bortolo si sono uniti in MATRIMONIO le seguenti ‘ 9 Coppie’  di cui ci piace riportare insieme sia il Cognome del marito che della Moglie e cioè : Cicchelli & Ferrara, Palma & Nicoli, Rossi & Roccato, Bernardinello & Pierantoni, Scaramozzino & Tatò, Coppo & Contato, Galvani & Manfrin, Raminella & Casetta, Fraticelli & Pasqualini.

Con riferimento infine al ‘viaggio religioso ‘ dei giovani in ambito Parrocchiale ci basta riproporvi per ‘grandi numeri’ questa sintetica segnalazione del citato Bollettino di San Bortolo: “ Hanno incontrato Gesù Misericordia nel Sacramento del Perdono 43 bambini ( 7 aprile 2019) . Hanno ricevuto Gesù Eucarestia per la prima volta 41 bambini ( il 5 e il 19 maggio 2019). Hanno ricevuto il dono dello Spirito nella Cresima 13 giovani ( il 3 marzo 2019).

E per la serie ‘la vita è l’arte dell’incontro’ basato sulla Misericordia, segnaliamo anche il ‘pranzo di Natale con la comunità di Sant’Egidio, preparato a Rovigo nella Chiesa di San Bartolomeo , CON/ PER poveri e persone sole, che tutti possono ‘incontrare’ regalando un dono o un poco del loro tempo.

Detto questo, per la serie Polesani nel Mondo by San Bortolo, partiamo con le didascalie relative a tutta la fotogallery trasmessaci da Daniele Toso, Responsabile Settore Giovanile della Polisportiva San Bortolo.

Quindi in sequenza fotogallery ‘panoramica volley’ dai più giovani ai più maturi, sempre in versione poster partiamo con la squadra UNDER 13, poi UNDER 14, Under 16 Junior e Under 16 Senior, team 3^ DIVISIONE , 2^ Divisione Junior e infine 2^ Divisione Senior di coach Celeghin ( a sx) .

 

 

Ma stiamo parlando della POlisportiva San Bortolo e della sua Comunità. E allora in sequenza vi proponiamo anche la foto poster della squadra di Calcio Giovanile datata 2004 e allenata da mr Francesco Borgato, impegnato anche nella Comunità di ascolto.

Poi un flash della CorrixRovigo 2016 che ha fatto tappa podisticamente a San Bortolo, quindi la presenza a San Bortolo della Rovigonuoto e la presenza della Polisportiva San Bortolo col tutto lo staff volley in campo allo stadio Battaglini di Rovigo nel 2018 , tempio del rugby, tutti insieme al Bersagliotto.

E ad agosto 2019 la presenza del basket targato Cipriani Basket Rovigo sul palco della Sagra di San Bortolo, davanti a tanto pubblico tra ...palco e Chiesa.

Mentre con riferimento ai valori cristiani e sociali della Comunità di San Bortolo, vi proponiamo infine il chiostro del Monastero di San Bortolo con relativa mappa turistica' e a titolo esemplificativo le due immagini proposte anche sul "San Bortolo" perchè rappresentative dell'impegno a tutto campo verso i giovani , gli anziani e i bisognosi , come è successo anche quest'anno a Natale 2019 col pranzo in chiesa.

 

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it