San Pietro Polesine & “ 4 pas tra Tartar el Cav”/ Bentivoglio… ”Progetto sulle orme della Caminada" by ‘Tana dei birichin’ e di Baraonda


14/05/2015

Sulle orme del vecchio fiume Tartaro. Mi era arrivato il pdf by Massimo Biancardi sindaco di Castelnovo Bariano; un file in modalità lettura per evitare modifiche.  Praticamente era invito alla presentazione del progetto  "SULLE ORME DEL VECCHIO FIUME TARTARO", che sarebbe avvenuta giovedì 7 maggio presso la sala consiliare del Comun di Castelnovo Bariano. Davvero interessante la tematica e le relative argomentazioni proposte nel depliant ( sarebbe stato bello anche riproporvele in questa sede) , tanto più che nel progetto erano coinvolti tanti comuni dell’enclave altopolesano e dintorni.
Praticamente i seguenti comuni coinvolti nella così detta “Area di Intervento”, nel territorio che costeggia il vecchio corso del fiume Tartaro che va da Zelo frazione del Comune di Giacciano con Baruchella , attraverso i territori dei Comuni di Ceneselli (RO), Castagnaro (VR), Castelnovo Bariano (RO, Villa Bartolomea (VR), Bergantino (RO) , Legnago (VR), Cerea), Melara (RO).

Tanto  più che il progetto presentato in Comune di Castelnovo Bariano si avvale della collaborazione con l'Università di Padova e le Associazioni Ambientaliste WWF, LEGAMBIENTE e LIPU.

Anche per questo ci fa piacere presentare , praticamente in simbiosi col citato progetto, il reportage written by prof. Franco Rizzi sulla seconda edizione della ‘Caminada’ a San Pietro Polesine.

 

E perché nel territorio del Comune di Castelnovo Bariano e perché…oggigiorno si parla tanto e giustamente di ‘nordic walking’ come modo moderno di camminare in salute, con sé stessi e con gli amici.

Nel caso specifico della ‘Caminada’ a partire dai friends della Tana dei birichin nel rispetto della …Baraonda e soprattutto del Tartaro e del Cav, ovviamente Bentivoglio per tutti.

MAIN NEWS ( di Franco Rizzi, mail 10.05.2015)/ SAN PIETRO POLESINE-4 PAS TRA TARTAR E CAV, PROTAGONISTI I BAMBINI
<<Castelnovo Bariano: 3.000 abitanti scarsi su una superficie civica di ben 37,56 kmq a vocazione agricolo-artigianale tra Po e Canalbianco, segnata da un fitto reticolo irriguo. Comune bicefalo in virtù della frazione di San Pietro Polesine che non supera appena le 600 anime, un paesino celebre per le torre campanaria doppia e in cui lo spirito identitario è ancestrale.

Tale senso collettivo di appartenenza si è rinnovato nel gennaio 2013 tramite la nascita dell’associazione giovanile La tana dei birichìn (in dialetto ferrarese) presieduta da Michele Romani. Il direttivo: vice presidente Alessandro Fioravanti; segretario Andrea Meloncelli; consiglieri Marco Bernardelli, Monica Masini, Monia Evangelisti, Elisa Fioravanti, Beatrice Tavella, Enrico Garuti, Anna Bressan.

Il prosindaco Francesco Masini, in qualità di assessore ai servizi sociali, ci tiene a dire che “le nostre finalità, dopo un biennio abbondante, continuano ad essere benefiche in senso apolitico in quanto aiutiamo le tante famiglie   in difficoltà, locali e del territorio”.

Il presidente Michele Romani aggiunge che “con una cinquantina di iscritti dai 14 ai 25 anni pure per il 2015 organizzeremo l’estivo San Pietro Summer Party in 3 serate e la vigilia di Natale il presepe vivente”.

Domenica scorsa un centinaio di persone, in particolare bambini e ragazzi sampietresi e non, hanno partecipato alla 2a edizione dei 4 pas tra Tartar el Cav, a cura della Tana e di Baraonda in virtù del patrocinio comunale e ciò in senso benefico.
La partenza è stata data in piazza, poi tramite via Investitura si è arrivati, costeggiando il Cavo Bentivoglio, all’incrocio per Castelnovo Bariano-Legnago e da qui lo sterrato sino all’argine destro del Canalbianco e sosta al gazebo di Ponte Tedeschi per il ristoro.

Si è tornati al punto di partenza percorrendo via Duranta per un totale di 8,5 km, una gagliarda passeggiata in cui gli under 14 sono stati protagonisti assoluti.
Alle 12.30 pranzo comunitario per oltre 200 persone in sala parrocchiale e l’epilogo classico per lo show di Vittorio Cavallini (Radio Pico).

Soddisfatto il sindaco Massimo Biancardi: “Un grazie sentito a nome dei cittadini per gli organizzatori per aver coinvolto una volta di più l’intera nostra frazione. Adesso abbiamo in mente di approntate una struttura stabile nel parco museale pro spettacoli vari e sport”.>>

EXTRATIME by SS/ La cover è pro “4 Pas tra Tartaro e Cav” in kit tandem tra …Caminada & Nordic walking , moderno wellness.
Quindi nella fotogallery vi proponiamo tutta una serie di flash ‘on the road’ tra Tartaro e Cavo Bentivoglio, tra Ladies & Gentlemen e Children in “Caminada” all’insegna della familiarità e della cordialità.
Compreso alcuni organizzatori facilmente abbinabili ai ‘loghi’ di appartenenza griffati sulle magliette, ma anche ai …loghi che fanno di San Pietro Martire il paese della storica Sampietrese di Jambo Cavicchioli running sui campi di calcio e ora in ‘caminata’ slow food , visto le facce sorridenti ai punti di ristoro e quella dei ‘Signore del barbecue’ abbondantemente sovraccarico, giusto per recuperare le tante energie spese, comprese quelle organizzative del Signore griffato  ‘Tana di birichin’ con maglietta guarda caso color …aragosta.

 

 

Senza contare i decibel musicali somministrati da Vittorio Cavallini ( perciò in foto al microfono lungo) per lo show di Radio Pico, di mirandoliana memoria.
Praticamente una “Caminada” da “4 Pas tra Tartar e Cav” che ben si sposa col progetto “Sulle orme del vecchio fiume Tartaro” di cui vi proponiamo dulcis in fundo la relativa mappa territoriale per un possibile percorso ciclo turistico –ippovia nel quale per certi versi il Comune di Castelnovo Bariano appare ‘ombelico del mondo’ .

 

Franco Rizzi & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it