“SENSoaZIONI - Ginnastica fra Arte e Scienza” /Dal libro di Silvia Lolli agli studenti della Media Parenzo di Rovigo. Tra epistemologia e …Cristina Casotto


La telefonata di Cristina Casotto, gancio by friend Giorgio ‘eterno dirigente’ del Due Torri Calcio porta a questa presentazione del libro by Silvia Lolli e al suo incontro con gli studenti della Media Parenzo di Rovigo. Insomma… due facce della stessa medaglia, Silvia Lolli che presenta il suo Libro e Giorgio Casotto che mi chiedeva di essere con lui a presentare il prossimo Evento in casa Due Torri , cioè il Torneo di Calcio Giovanile in memoria dell’indimenticabile Luciano Meneghello e con la partecipazione di 8 società.
Ma del Torneo vi racconteremo tutto post Evento, piuttosto ci agganciamo alla telefonata di Cristina Casotto, per sederci al suo fianco sul sidecar e lasciare che sia Lei, che ben conosce l’autrice Silvia Lolli, a raccontarvi quanto vale il libro “SENSoaZIONI - Ginnastica fra Arte e Scienza” e soprattutto quanto vale lo Sport secondo il vangelo di Silvia.
Tanto più che il prossimo incontro dell’autrice con i ragazzi della Media Parenzo di Rovigo diventa una ‘testimonianza prototipo’ di quel pensiero Epistemologico cui fa riferimento la stessa Lolli, tanto più che – raccontano le enciclopedie – “ Il centro dell’indagine epistemologica è il rapporto tra organizzazione scientifica e organizzazione sociale, soggetto conoscente e società”.
Il fatto poi che Cristina Casotto ‘conosca bene’ l’autrice, lo dimostra il fatto che, nel libro scritto by Silvia Lolli e intitolato “Le professioni dello sport. La situazione italiana” , la stessa Cristina ha pubblicato in Appendice , e con riferimento alla “Identificazione delle funzioni professionali nel campo dell'attività fisica in Spagna” , una specifica “Sintesi dai documenti spagnoli”  adeguatamente curata e rielaborata.
Per tutto questo , e visto che ho avuto la fortuna di incontrare la stessa Cristina Casotto ‘relatrice by Coni ’ sul Mondo Sport alcuni anni fa durante la Festa del Volontariato provinciale a Frassinelle Polesine ( chiamati entrambi da Tiziana Virgili , presidente della Provincia di Rovigo), eccovi sottolineata l’importanza del ““SENSoaZIONI - Ginnastica fra Arte e Scienza”, secondo il vangelo di Silvia Lolli …visto a vicino.
Cioè da Cristina Casotto che, peraltro gentilissima e post telefonata amarcord, ci ha onorato come segue:<<  …come da accordi, Le invio il materiale riferito al libro la cui presentazione sarà lunedì 24 Febbraio nell'Aula Magna della scuola media Parenzo di Rovigo alle ore 16,30.>>.
E allora eccovi in sequenza kit , come MAIN NEWS tutto ciò che riguarda il LIBRO ““SENSoaZIONI - Ginnastica fra Arte e Scienza” , dalla presentazione all’indice dei capitoli fino alle motivazioni dell’autrice Silvia Lolli, di cui peraltro la stessa Cristina ci ha trasmesso le relative “NOTIZIE SULL’AUTRICE” che vi proponiamo tout court in Anteprima News rimandandovi a …internet per gli approfondimenti professionali emiliano-romagnoli e sportivi.

Per parte nostra vi aggiungiamo, come ulteriore Appendice Flash News le specifiche “Presentazione + Indici” del libro “Le professioni dello sport. La situazione italiana” perché caratterizzano ulteriormente la valenza del ‘pensiero’ di Silvia Lolli sia come scrittrice che come insegnate di educazione fisica e sportiva ‘praticante’.

ANTEPRIMA NEWS / ( di Cristina Casotto) / NOTIZIE SU SILVIA LOLLI “AUTRICE”

<< Silvia Lolli è insegnante di Educazione Fisica e sociologa dello sport. Ha partecipato ai lavori legislativi per la trasformazione dell'ISEF in corsi di laurea in Scienze Motorie. Le sue esperienze anche in campo sportivo le permettono di avere un'ampia conoscenza del fenomeno sport.
Pubblicazioni: Sport e società fra realtà e immaginario, suppl. di "Atletica Studi" FIDAL, Roma 1997, Le Professioni dello Sport, Franco Angeli, Milano (1997) 2° premio XXXII Concorso letterario-sez. saggistica CONI; Sport and updated social problems, in De Nardis, P.Mussino, A.Porro N. eds. "Sport: social problems, social movements", SEAM Roma, pp. 193-199; (2000) Il lavoro verso un paradigma ricompositivo?, in Cipolla, C (a cura di), "Il  co-settore in Italia" Franco Angeli, Milano, "La spendibilità del sapere sociologico", Franco Angeli, Milano; 2002 "Alla ricerca del senso. Le professioni dello sport e la loro formazione, RER, Bologna; (2008) Educazione al movimento e profili professionali: esigenze, modelli, ruoli istituzionali. Tavola Rotonda con M.Guinelli, S.Lolli, A.Madella, e Note: Educando all'educazione fisica, in Porro, N.Raimondo, a cura di Salute e Società, Anno VII, n.2/08, Franco Angeli.>>



MAIN NEWS ( di Silvia Lolli) / SENSoaZIONI – GINNASTICA FRA ARTE E SCIENZA/
FRASE INIZIALE DEL LIBRO << Il possesso di molte scienze, quando non è accompagnato dalla scienza di ciò che è meglio, poche volte è utile e il più delle volte danneggia...Accade infatti che chi possiede molte conoscenze (polymathìa) e ha particolare abilità in molte tecniche (polytechnìa), se è privo di questa scienza, si fa trascinare di volta in volta da ciascuna delle altre e così finisce per trovarsi travolto dai flutti come chi solca il mare aperto senza pilota e con il rischio di non restare in vita per molto tempo. (Platone, Alcibiade minore, riferito da Galimberti, U. Psiche e techne, pag.269) >>

MOTIVAZIONI
<< Nel libro ho inserito alcune mie foto (in bianco e nero lungo il testo e a colori in fondo); inoltre dal libro “De Arte Gymnastica” di Mercuriale ho inserito tre foto “d’epoca”.
Perché l’ho scritto?
Posso dire che una serie di circostanze, oltre alla voglia di riassumere le tante idee accumulate durante le mie esperienza, mi hanno indotto alla sua scrittura.
Certamente la causa scatenante è stata la lettura dell’articolo di Andrea Ichino su “Il Sole 24 Ore”del 25 luglio 2010, ma soprattutto il fatto di non avere mai la possibilità di controbattere, per noi diplomati ISEF o adesso laureati in SM, le tante falsità che si dicono sul nostro conto e la nostra professione: in genere non abbiamo mai spazio nell’informazione.
La mia risposta ad Ichino infatti non è stata pubblicata sul quotidiano; però sotto, nella stessa pagina, c’era un articolo su di noi del giornalista sportivo Garanzini. La mia lettera, di risposta all’articolo, l’ho inserita come prima appendice del libro.

Il libro raccoglie idee che mi “giravano” in testa da anni; ho così potuto riflettere ancora di più sull’argomento confrontando poi la nostra situazione con le esperienze estere e con la lettura di libri, anche di sociologia.

Tratto il tema della nostra identità professionale e della trasformazione ISEF in laurea in scienze motorie nella quale sono stata coinvolta in prima persona; oggi sembra che si stia però attuando il definitivo depauperamento della nostra cultura. Questi argomenti sono affrontati soprattutto nei capitoli “identità professionale svalorizzata” e “epistemologia” della materia.

In pratica è un libro abbastanza vario nel quale cerco di argomentare sulla situazione attuale dell’educazione fisica, ma esaminano la sua storia e cerco un’immagine odierna più contestualizzata. Cerco così di evidenziare i tanti paradossi, i controsensi, a cui ci troviamo di fronte e che, per esempio,  si ritrovano nella richiesta del nostro licenziamento nella scuola.
In pratica quando dovremmo essere rivalutati per la nostra poliedrica, cioè multidisciplinare formazione si chiede di fare a meno della nostra cultura.
Il sociologo Edgard Morin è convinto che per affrontare le sfide del futuro occorre avere una riforma del pensiero, ma soprattutto dell’educazione; questa richiede un pensiero multidisciplinare per affrontare le sfide del futuro.

E’infine un libro a volte scritto in prima persona, perché presento situazioni realmente accadute nella mia vita professionale.

Per chiudere il breve quadro ti scrivo la quarta di copertina:

Il gioco di parole del titolo racchiude le tante problematicità odierne, ma si snodano qui attraverso l’analisi della situazione attuale dell’educazione fisica e sportiva, soprattutto italiana.
La perdita di senso in una società in crisi è lo sfondo dell’analisi. Se la crisi prelude al cambiamento questa materia non può disperdere le sue conoscenze in specializzazioni che ne depauperano solo le sue inclusive valenze culturali.
Le riflessioni ci conducono, attraverso letture pluridisciplinari, a scoprire tutte le valenze educative di una disciplina scolastica troppo spesso messa in secondo piano; oggi dovrebbe ritrovare il suo senso perché l’uomo ha bisogno di affrontare un futuro nel modo migliore.
E’ possibile solo attraverso una riappropriazione sensoriale di un corpo che si muove e diventa abile nelle azioni motorie.
Il movimento è sempre Arte e Scienza. Non può farsi in uno solo di questi aspetti; ricercare il senso per un'azione motoria consapevole, individualmente e socialmente corretta, è indispensabile per riappropriarsi delle sensazioni e per saper ancora esprimere le emozioni dando così spazio alla capacità creativa del cervello.>>

INDICE DEL LIBRO “SENSoaZIONI – GINNASTICA FRA ARTE E SCIENZA”

PREFAZIONE di G. Codrignani

INTRODUZIONE

Cap. 1 ALCUNE CORNICI DI RIFERIMENTO

Cap. 2 QUALE CULTURA?

Cap. 3 RICERCA DI UN'IDENTITA' PROFESSIONALE SVALORIZZATA

Cap. 4 UN PRIMO SGUARDO ALLA SCUOLA

Cap. 5 LA STORIA

Cap. 6 EPISTEMOLOGIA: INTERDISCIPLINARITA' E GLOBALITA' DI QUESTO SAPERE

Cap. 7 SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE QUALE SENSO?

Cap. 8 SQUADRA E CLASSE

Cap. 9 L'IMPIANTISTICA ITALIANA

Cap. 10 LA VALUTAZIONE

Cap. 11 LA QUOTIDIANITA' E ALCUNE PROPOSTE



PRIMA APPENDICE NEWS / FLASH SUL PRECEDENTE LIBRO DI SILVIA LOLLI “LE PROFESSIONI DELLO SPORT. LA SITUAZIONE ITALIANA” ( pag 288, edizione 1997)
( Contributo di Gian Paolo Prandstraller )

ARGOMENTI : SOCIOLOGIA ECONOMICA, DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI

PRESENTAZIONE DEL VOLUME

<<Il fenomeno sport occupa una posizione sempre più rilevante nel sistema sociale odierno: dallo spettacolo al diritto, la vita quotidiana di molte persone è ormai pervasa da questo evento.

Il suo notevole sviluppo obbliga a ridefinire continuamente le strutture e le regole; si avverte così la necessità di preparare operatori molto qualificati per fronteggiare le numerose domande del settore. È dunque indispensabile conoscere quali sono le professioni dello sport odierno.

Riprendendo la teoria sociologica delle professioni e verificando i contenuti sportivi, il libro offre un'immagine, dettagliata e documentata, della situazione italiana inserendola in un quadro di riferimento europeo.

Attraverso una tassonomia di tipo funzionale, l'autrice analizza le professioni emergenti: quelle dirette, perché immediatamente richieste per la pratica quotidiana dello sport e quelle indirette che si collegano maggiormente all'indotto sportivo, quali i costruttori degli impianti, delle attrezzature, dell'abbigliamento.

L'arbitraggio e l'arbitrato, i ruoli della sicurezza, gli operatori medici e paramedici, i ruoli tecnici ed i ruoli dirigenti sono invece esaminati nei loro molteplici aspetti e costituiscono il contenuto di questo volume.

Silvia Lolli è insegnante di educazione fisica nella scuola media superiore e presso l'Isef di Bologna .Componente dello staff tecnico del Coni Provinciale di Bologna, ha scritto vari saggi di sociologia dello sport.>>


INDICE DEL LIBRO “LE PROFESSIONI DELLO SPORT. LA SITUAZIONE ITALIANA”
Presentazione, di G. P. Prandstraller
 Introduzione
 * Il sistema "sport" odierno
 * Professioni, semi-professioni o occupazioni?
 * Classificazione secondo la funzione
 1. Arbitraggio e Arbitrato
 * I contenziosi sportivi
 * FIGC AIA
 * FIP CIA
 * FlCr
 2. Sicurezza
 * I ruoli della sicurezza
 * L'Assistente Bagnanti
 * L'igiene delle piscine
 * Le Commissioni di sicurezza negli sport motoristici
 * Il servizio antincendio
 * Sicurezza e soccorso in altri sport "pericolosi"
 * Il CAI, le sue sezioni e la L.2/1/89 n.6
 3. Operatori Sanitari
 * Gli operatori sanitari
 * Il medico sportivo
 * Lo psicologo sportivo
 * Il veterinario sportivo
 * L'operatore paramedico
 4. Organizzarione e Formazione nello Sports System Italiano
 * L'autonomia organizzativa
 * Analisi della L.70/75 e la Scuola dello Sport del Coni
 * L'Europa e la formazione
 * Riconoscimento professioni e formazioni
 5. Ruoli Tecnici
 * Dalla Legge 88/58 in poi
 * I corsi ISEF e l'insegnante di educazione fisica e sportiva
 * Corsi di specializzazione ed alcuni ruoli professionali: il chinesiologo, lo psicomotrista
 * I corsi, le formazioni CONI e le specializzazioni dello sport istituzionalizzato: istruttori, allenatori, preparatori atletici, talent scout, scorer, direttori tecnici
 * Formazione e specializzazioni tecniche extra istituzionali: il tecnico di palestra
 * L'animatore e il personal trainer
 6. Ruoli Dirigenti
 * Definizione dei ruoli
 * I corsi
 * Il dirigente di organizzazioni CONI e FSN
 * L'organizzatore di eventi sportivi
 * Il direttore sportivo
 * II procuratore sportivo
 Appendici
 Identificazione delle funzioni professionali nel campo dell'attività fisica in Spagna. Sintesi dai documenti spagnoli, rielaborazione a cura di C. Casotto
 Management dello sport & Fitness. Il modello organizzativo, a cura di G. Ricci


LAST FLASH NEWS ( by Libreria Universitaria) / DESCRIZIONE DEL LIBRO DI SILVIA LOLLI INTITOLATO “SENSoaZIONI – GINNASTICA FRA ARTE E SCIENZA/

DESCRIZIONE

<< Il gioco di parole del titolo racchiude le tante problematicità odierne, che qui si snodano attraverso l'analisi della situazione attuale dell'educazione fisica e sportiva, soprattutto italiana. La perdita di senso in una società in crisi fa da sfondo all'analisi. Se la crisi prelude al cambiamento questa materia non può disperdere le sue conoscenze in specializzazioni che ne depauperano solo le sue inclusive valenze culturali. Le riflessioni ci conducono, attraverso letture multidisciplinari, a scoprire tutte le valenze educative di una disciplina scolastica troppo spesso messa in secondo piano; oggi dovrebbe ritrovare il suo senso perché l'uomo ha bisogno di affrontare un futuro nel modo migliore. Ciò è possibile solo attraverso una riappropriazione sensoriale di un corpo che si muove e diventa abile nelle azioni motorie. Il movimento è sempre arte e scienza. Ricercare il senso per un'azione motoria consapevole, individualmente e socialmente corretta, è indispensabile per riappropriarsi delle sensazioni e per saper ancora esprimere le emozioni dando così spazio alla capacità creativa del cervello.>>


EXTRATIME by SS/ La cover è per …la copertina del “LIBRO”  intitolato “SENSoaZIONI - Ginnastica fra Arte e Scienza.
Poi per quanto riguarda la fotogallery vi proponiamo una serie di immagine dell’autrice Silvia Lolli, sportiva a tutto tondo e tutto mondo, con sfondi diversi, dal mare alla montagna fino agli impianti sportivi e all’ultimo flash davanti alla Belmont High Scool.
Giusto per ricordare quel Mondo Scuola dove Silvia Lolli ha ‘sviluppato ed educato” sé stessa e gli altri …tra Arte e Scienza.


Cristina Casotto & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it