Skating RO “poker oro” Grand Prix Giovani 2019 a Menà-VR con Crivellari e Giandoso/ E ORO ‘master’ sui 25 km Paolo Campi a L’Aquila


Un trittico week end intenso e speciale , quello degli atleti targati Skating Club Rovigo che ha regalato palmares e soddisfazione alla società del presidente Federico Saccardin.
Come ben spiega Paolo Ponzetti , vice presidente della società rodigino, nel reportage sulle ‘doppiette d’oro’ conquistate a Menà di Castagnaro nella tappa del Grand Prix Giovani 2019 da Matilde Crivellari e Marco Giandoso, e poi dalle performance freestyle WSSA a Mestre, oltre alla golden medal ‘master’ sui 25 km di Paolo Campi Internazionali d’Italia Open disputati a L’Aquila.

MAIN NEWS ( di Paolo Ponzetti, mail 30.05.2019/ / DUE ORI IN COMBINATA A MENA' DI CASTAGNARO, TITOLO AGLI INTERNAZIONALI OPEN DELL'AQUILA E GRANDE ESPERIENZA NEL BORA BATTLE VENICE

Dopo la brillante edizione del saggio di primavera di sabato 25 scorso, lo Skating Club Rovigo lo scorso fine settimana è stato protagonista anche in campo agonistico. Il primo appuntamento di domenica 26 è avvenuto sul campo di gara di Menà di Castagnaro (Vr), consueta tappa del mondo rotellistico, seconda del circuito Grand Prix Giovani 2019.

 


A MENA’ DI CASTAGNARO/ La squadra, accompagnata dagli allenatori Roberta Ponzetti e Nicolò Greguoldo, con la presenza del diesse Michele Santato, si è posizionata decima in classifica società, sommatoria dei vari piazzamenti degli atleti verdeblù scesi in pista.
Top di risultati ottenuti con Matilde Crivellari (cat. Esordienti), doppio oro nei 50 m in corsia e 200 metri sprint e Marco Giandoso (Ragazzi 12) doppio primato nei 200 metri sprint e 2.000 in linea, oltre alle incoraggianti prestazioni di Martina Negri e Asia Borsetto nei Giovanissimi, Stefano Destro, Elena Ponzetto, Isabel Dobreva e Anna Tosini negli Esordienti, Emma Tovò nei Ragazzi, Filippo Santato ed Elisa Berto negli allievi.

 

A MESTRE/ Cambiando disciplina e passando al freestyle, sempre domenica si è tenuta la prima edizione del Bora Battle Venice al parco S. Giuliano di Mestre, tappa del circuito internazionale WSSA. Particolarità dell’evento è stata la suddivisione degli atleti non in categorie ma solamente in maschi e femmine, connotando così competizioni tra atleti più giovani con altri nettamente di maggior esperienza.

 

Accompagnati dall’allenatore Nicolò Franco, nel free jump hanno partecipato Gioia Baccan ed Edoardo Garbo con buoni risultati, leggermente penalizzati, appunto dalle maggiori esperienze degli avversari, mentre Gianmaria Milani è giunto quinto confermando le sue grandi potenzialità. Buoni anche i risultati nelle slides, gare di esperienza per Gioia Tenan, Gioia Baccan, Sonia Crepaldi ed Anna Brogiato, oltre ad Edoardo Garbo, permettendo loro di confrontarsi con atleti di livello più avanzato e visionare gli alti gesti tecnici.

 

A L’AQUILA NEI MASTER…/ Infine, l’ultimo appuntamento (settore corsa) di domenica scorsa si è svolto all’Aquila con gli Internazionali d’Italia Open, dove ha partecipato nella categoria Master Paolo Campi, primato di categoria nei 25 km.

Ed il prossimo weekend sarà ancora battaglia a Scaltenigo, con il memorial Calzavara, terza tappa del GPG, e a Siena con il quarto appuntamento dell’Italian Inline tour.

 

EXTRATIME by SS/ In cover da Mestre la esibizione freestyle di Gianmaria Milani.
Quindi in apertura di fotogallery , sempre da Mestre e by freestyle, il salto di Anna Brogiato.
A seguire tre personaggi da podio targati Skating Rovigo, nel Gran Prix Giovani 2019 disputato a Menà di Castagnaro, partendo da Filippo Santato ( terzo da sx), quindi sul gradino più alto del podio Matilde Crivellari e poi Marco Giandoso ( entrambi ‘doppio oro’ ).
E dulcis in fundo, dal podio de L’Aquila, il goden medal master Paolo Campi dominatore sui 25 km pattinaggio corsa.

Paolo Ponzetti & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it