Speedway a Terenzano/ Vince Carpanese su Gregnanin e Cavicchioli. Purtroppo Maida escluso dalla manche finale


06/09/2010

Titoli , sottotitoli e cronaca by Michele Guerra, il nostro informatore scientifico di tout court, ecco tutto! Qausi in diretta dal Friuli.  E cioè…
<<Quinta Prova Campionato Italiano Speedway Individuale.
“A MAIDA SFUGGE IL TITOLO TRICOLORE” / Polesine in evidenza con i suoi alfieri Maida, Gregnanin e Cavicchioli
TERENZANO (Udine) - Penultimo appuntamento del campionato individuale tricolore della pista ovale, il pilota padovano Mattia Carpanese consolida la sua posizione in vetta alla classifica, grazie anche alla squalifica imputata al suo principale rivale e contendente Andrea Maida che si è visto escludere dalla manche finale dopo essersi agganciato con il frontino del casco nello scatto al nastro di partenza. Entusiasmanti le evoluzione offerte dalle sfide che hanno visto impegnati Carpanese e Maida per la corsa al titolo tricolore con i giovani emergenti rodigini Mattia Cavicchioli e Marco Gregnanin, il veronese Jonatha Seren e i vicentini Andrea Baroni e il figlio d'arte Michele 'Paco' Castagna. Spettacolo a scena aperta per il trio rodigino con Gregnanin che vince la prima sfida con Maida, dopo che il pilota di Loreo ha dovuto mollare il gas per evitare un contatto con l'avversario che a sua volta prendeva il largo. Nella sfida successiva era Cavicchioli che si aggiudicava la manche su Gregnanin sfruttando al meglio una partenza lampo dallo start che gli permetteva di guadagnare un vantaggio che si è rivelato irraggiungibile. Sfida accesa nello scontro diretto tra Maida e Carpanese, era però il pilota di Este che tagliava per primo il traguardo sotto la bandiera a scacchi. Successo di manche a favore di Maida nello scontro con Cavicchioli, di meglio riusciva fare Gregnanin nella manche  opposto al leader Carpanese; lanciato all'inseguimento per tre tornate, il folletto rodigino con un'abile tecnica riusciva a sfondare il sorpasso vincente che negava a Carpanese la possibilità di concludere a punteggio pieno. Manche finale che presentava allo start Carpanese, Gregnanin, Maida e Cavicchioli veniva interrotta al suo nascere per la rottura del nastro da parte di Maida. Il veterano di Loreo in posizione avanzata sulla propria moto per sfruttare al meglio il grip in partenza, per una questione di millimetri nello scatto si agganciava alla fettuccina dello start con conseguente squalifica da parte dell'arbitro di Castelmassa Luca Mazzali. Nella ripartenza a tre assegnava il successo in modo indiscusso a Carpanese impegnato a respingere gli attacchi di Gregnanin che a sua volta nel fotofinish per un guasto meccanico ha dovuto cedere la seconda piazza all'arrembante Cavicchioli che arrivava veloce dalle retrovie. Con questo secondo posto Cavicchioli si conferma come terza forza del campionato, aumentando il distacco da Guglielmo Franchetti assente dalla gara per scontare una squalifica federale. Maida che aveva l'opportunità di riaprire le sorti del campionato, alla sua ultima stagione nelle competizioni dovrà accontentarsi del titolo di vice campione tricolore. Attardato in classifica Gregnanin a causa di un infortunio non ha disputato due gare. Con ancora una prova da disputare in programma domenica 10 ottobre prossimo sulla pista di Lonigo, a Carpanese bastano soltanto tre punti per conquistare matematicamente il titolo 2010 a discapito di Maida che spesso ha dovuto fare i conti con la sfortuna.

Risultato della gara: 1.M.Carpanese, 2.M.Cavicchioli, 3.M.Gregnanin, 4.A.Maida, 5.M.Manev (BG), 6.J.Seren, 7.A.Baroni, 8.M.Castagna, 9.D.Del Torre, 10.P.Scagnetti, 11.M.Marzotto, 12.F.Barbetta.
Classifica Campionato dopo 5 prove: 1.Carpanese pt. 119, 2.Maida 96, 3.Cavicchioli 90, 4.Franchetti 70, 5.Seren 68, 6.Baroni 68, 7.Novello 58, 8.Gregnanin 54, 9.P.Scagnetti 49, 10.Marzotto 41, 11.Del Torre 40, 12.Castagna 34, 13.Zambon 22, 14.Stevanini 21, 15.Bevilacqua 15, 16.Maran 14, 17.Ugolini 5, 18.Rizza 3 >>.
 
EXTRATIME by SS/ La fotogallery sintetizza la Speedway – Day di Terenzano.
Con la fotina d’apertura dedicata all’evergreen Andrea Maida e con la foto –trio – podio con da sx. Cavicchioli, Carpanese, Gregnanin.




Michele Guerra
www.polesinesport.it