Stefano Paganetto by RADIO RCS & Radio Grande Sport/ E le dirette by Hellas VR & Chievo e Calcio Dilettanti


16/04/2014  

La sua passione è il Calcio Dilettanti, prima da cronista sui campi veronesi, adesso anche dalla redazione di Radio Rcs. Questo è Stefano Paganetto da Cerea, esordio da cronista nel 1998: ha raccontato in diretta la patita tra Cerea e San Giovanni Lupatoto. Due squadre che qualche anno dopo la Grande Alluvione il sottoscritto ha visto giocare a Crespino contro la mitica Cobragas. Poi Stefano l’ho incontrato qualche mese fa a Rovigo, lui ospite della trasmissione “Lunedì in campo “ su Prima Free , invitato da Salvatore Binatti. E l’ho sentito un mese fa quando mi ha chiamato per farmi commentare per la sua Radio Rcs la partita al Bettinazzi di Adria tra l’Adriese di mister Santi e il Cerea del ds Michele Battaglia che ho intervistato da winner e capolista a fine match proprio per la radio veronese.
Così abbiamo parlato di calcio e passione sportiva in sequenza telefonica. Ma sopratutto di Calcio Dilettanti, del calcio di ieri e di oggi, ma anche di alcuni flash personali visto che il sottoscritto a fine anni ’60 ha lavorato proprio tra Cerea & Dintorni, viaggiando di paese i paese a ‘vender farina’ a tutti i panifici del veronese e del vicentino, con puntate anche nell’Alto Adige, visto che là la panificazione si faceva anche durante tutto il week end.
Diciamo così Coriano Veronese ombelico del mio primo mondo lavorativo, a due passi da Albaredo dove è nato Romeo Benetti, quello del grande Milan e della grande Juve, quello dei ..,canarini e di una vita da mediano al servizio di capitan Rivera e capitan Platini, ma anche in Nazionale. Dove non a caso ha messo radici in Figc come ‘allenatore/istruttori’ nei Corsi per allenatore; il ruolo per il quale l’ho incontrato nel Terzo Millennio al Corso allenatori organizzato a Rovigo dalla Figc di Clelio Mazzo.
Già , Albaredo d’Adige, ma anche Bonavigo la società di calcio per la quale è appena stato pubblicato un Libro Story intitolato “ Anche il calcio abita a Bonavigo” , scritto da Antonio Dal Molin con la prefazione proprio di Stefano Paganetto.
Ovviamente ne abbiamo parlato e ci ritroveremo prossimamente in terra veronese, ma intanto voglio sottolineare quanto sia grande la passione sportiva di Stefano, in particolare per il Calcio Dilettante, anche se ve lo proporremo in foto coi “grandi del calcio”, da Osvaldo Bagnoli a Fanna, Renica e Pusceddu, da mister Mandorlini a Barbara Zampini  “delegata” Figc Verona.
Anche perché Stefano Paganetto è un ‘pubblicista’ e non un ‘giornalista in senso professionale’. Ma come spesso accade ai veri sportivi, LUI dedica tantissimo del suo tempo libero al Mondo del Calcio, da gran conduttore by Radio Rcs della trasmissione sportiva domenicale ma anche da gestore nel sito www.radiorcs.it delle settimanali rubriche informative sui risultati dei Campionati, dall’Eccellenza alla Terza categoria compresa. Oltre che di interviste con Personaggi speciali o Evento Story in programma tra Verona e tutto il territorio veronese. Tutto tra Anteprima Sport e Radio Grande Sport, appunto dalla location Cerea, anzi by Radio Rcs di cui vi proponiamo in Appendice News la relativa Flash Story.
A questo punto, potrei raccontarvi qualche confidenza sui suoi primi passi e su come abbia fatto a diventare così grande malgrado qualche sgambetto ricevuto o qualche pregiudizio sopportato. Così abbiamo parlato di come certe debolezze possano aiutare le persone a diventare più forti, o quantomeno a cercare di esserlo al di là della …erre moscia o della zeta strascicata.
Questione di ‘sostanza’ che deve caratterizzare il nostro vivere quotidiano al di là delle nostre …debolezze umane.
Anche per questo gli ho chiesto di raccontarci direttamente qualcosa di sé stesso; anche per questo pubblichiamo la sua personalissima ‘biografia’ come Main News, corredata da qualche flash che ci mostra Renato Paganetto griffato Radio Rcs e insieme a qualche Campione del Mondo del Calcio che vi proponiamo in fotogallery.
Ma per parte nostra vogliamo sottolineare alcune caratteristiche tipiche di Stefano, estrapolandole dai suoi consueti resoconti sportivi pubblicati su www.radiorcs.it, la sua …casa di vetro per quanto riguarda il Calcio Dilettanti da raccontare – come ha detto Stefano – come se lo si raccontasse agli …amici della porta accanto, in modo semplice e comprensibile, piuttosto che ‘professorale’.
Così, cliccato su News ed entrati nella sezione Calcio Dilettanti, abbiamo estrapolato , dalla Serie D alla Terza categoria e seguenti articoli ‘redazionali’ proponendoli in toto e in sequenza giusto perché possiate rendervi conto della ‘completezza’ e del linguaggio ‘semplice ma esplicativo’ by Stefano Paganetto visto che cita spesso …nomi e cognomi tra campo e dintorni.
Insomma Stefano ci parla di quello che noi sportivi vogliamo conoscere, cioè i Protagonisti della domenica e dei ‘nostri’ campionati, senza troppi voli pindarici.
Perciò ecco in ANTEPRIMA NEWS tutto il nostro viaggio sui recenti articoli by www.radiorcs.it e by Stefano Paganetto come da relativa carrellata di Campionati in Campionato.

 

 

RADIO GRANDE SPORT NEWS ( di Stefano Paganetto, 30.03.2014 )/ TUTTO SUL CALCIO DILETTANTI / COMMENTI DOPO LE GARE DEL 30 MARZO ; DALLA SERIE D ALLA PRIMA CATEGORIA

SERIE D
BRODINI PER LEGNAGO E SAMBO
Alla vigilia si parlava di sfide delicate per le nostre compagini veronesi di Serie D: alla fine si può dire che per entrambe la dodicesima di ritorno è stata positiva, in quanto entrambe hanno pareggiato. Il Legnago Salus strappa un punto dalla tana della capolista Pro Piacenza e torna a respirare, dopo tre sconfitte consecutive: in terra emiliana, i biancazzurri di mister Loreto vanno sotto, ma ci pensa Lella su rigore a mettere le cose a posto. La Sambonifacese pareggia in casa contro il Seregno e allunga la striscia positiva, dopo la vittoria nel derby: a far tirare un sospiro di sollievo a mister Poggi ci pensa Castagnaro, dopo che erano stato i brianzoli ad andare per primi in vantaggio. Domenica prossima il Legnago tornerà al Sandrini e affronterà l'Alzano Cene, mentre la Sambonifacese giocherà in trasferta contro il MapelloBonate in un autentico scontro salvezza.

RADIO GRANDE SPORT NEWS ( di Stefano Paganetto, 30/04/2014 )/ TUTTO SULLA ECCELLENZA

ECCELLENZA
VILLAFRANCA IN TESTA DA SOLO
Il Villafranca batte nel derby l'Ambrosiana e ritrova la testa solitaria, complice il pareggio dell'Union Arzignano Chiampo, che si deve accontentare di un punto nella trasferta contro il Pozzonovo. A far felice mister Soave nella tana dei rossoneri di Puma Montagnoli ci pensa Vecchione, autore di una splendida doppietta; dall'altra parte la rete del provvisorio pareggio porta la firma di Pasini. Nei quartieri alti brillano pure Cerea, Abano e Rovigo: il piccolo toro esce con i tre punti dal campo del MM Sarego, la rete vittoria porta la firma di De Freitas; la compagine padovana centra il colpaccio ad Adria, mentre i rodigini s'impongono sul campo del Lugagnano, con i gialloblù di mister Gasparato ad un passo dalla matematica retrocessione in Promozione. Nell'altra sfida tutta veronese, tre punti di speranza per il Team Santa Lucia Golosine di mister Facci, che supera il Vigasio con il sigillo di Olivieri. Giornata da archiviare in fretta per il Castelnuovo Sandrà, che esce con le ossa rotte dal campo del Campodarsego: la squadra padovana s'impone per 3-0 e Gianni Canovo mastica amaro. Domenica prossima il Villafranca affronterà in casa l’Adriese; derby vicentino per l’Union Arzignano Chiampo, che affronterà la Marosticense. Segnaliamo poi le due sfide tutte veronesi: da una parte Castelnuovo Sandrà-Lugagnano e Cerea-Ambrosiana dall’altra.

RADIO GRANDE SPORT NEWS ( di Stefano Paganetto, 14/04/2014 )/ TUTTO SULLA PROMOZIONE

PROMOZIONE
BELFIORESE VOLA…
La Belfiorese ora non può più nascondersi: conferma lo splendido momento di forma e vola in testa alla classifica; dopo il poker servito al Benaco Bardolino, gli undici di mister Merlin recitano la voce grossa pure a Caldiero Terme e la rete vittoria porta la firma di un ex, ossia Giaretta. I termali di Gigi Possente,che hanno pur sempre una gara da recuperare, scivolano al terzo posto, scavalcati dall’Oppeano: ai biancorossi di Simone Boron basta una rete di Badu per piegare la Polisportiva Virtus. Terza vittoria consecutiva dello Zevio, che batte in casa il fanalino di coda Somma e le reti dei bianconeri di Gigi Sacchetti portano la firma di Piccoli e Stevani; secondo stop di fila del Benaco Bardolino, che crolla nella tana dell’Arbizzano sotto i colpi di Tomba e Vinco; Sarrapochiello rende meno amara la sconfitta per i ragazzi di Giuseppe Brentegani. Colpacci esterni per Montebaldina Consolini e Provese: Tomè e compagni spengono l’Alba Borgo Roma di mister Marocchio, mentre la squadra di Matteo Fattori s’impone sul campo dell’Hellas Monteforte. Garda e Santo Stefano Zimella non deludono il proprio pubblico: i lacustri del presidente Zampini battono il Raldon grazie alla premiata ditta Soares e Dorizzi e inguaiano seriamente i neroverdi di Gigi Manganotti, che scivolano al penultimo posto che vorrebbe dire retrocessione; una rete di Soave fa felice mister Carnovelli e condanna il Sona M. Mazza, con i ragazzi di mister Colantoni, che interrompono la serie positiva. Il San Martino Speme butta alle ortiche altri due punti: dopo il pareggio contro la Polisportiva Virtus, i ragazzi di Baù si ripetono e dopo essere stati in doppio vantaggio, si fanno rimontare dal Concordia di mister Menegotti, che acciuffa il pareggio grazie alle reti di Fresolone e OToo.

 

 

RADIO GRANDE SPORT NEWS ( di Stefano Paganetto, 14/04/2014 )/ TUTTO SULLA PRIMA CATEGORIA


PRIMA CATEGORIA GIRONE A
CADIDAVID NEL SEGNO DI BOMBER FALAVIGNA
Con l’Amatori Nogara era stato decisivo e nella sfida contro il Quaderni si è ripetuto: bomber Falavigna segna un’altra doppietta e il suo Cadidavid si conferma in testa alla classifica. Nei quartieri alti della classifica, vince il solo Gabetti Valeggio che s'impone in trasferta contro il Rosegaferro, con i ragazzi di mister Campagnari, che non riescono a ripetersi, dopo il successo nel recupero contro il –Calcio Bussolengo. Secondo pareggio consecutivo del Valgatara, che strappa un punto nel derby contro il Valpolicella e con Peretti che risponde alla rete di Andrea Montresor, mentre San Zeno e Povegliano non si fanno male, con la gara che termina senza reti; il Castel d’Azzano sbatte sul muro dell’Asparetto e il punto fa comodo soprattutto alla compagine ceretana. Tre punti fondamentali in chiave salvezza per la Scaligera 2003, che sfrutta a dovere il turno casalingo e batte l’Union Grezzana. Avesa e Audace si dividono la posta: i rossoneri di mister Chieppe vanno sotto, ci pensa Guiotto a mettere le cose a posto; un punto a testa pure nella sfida tra Amatori Nogara e Calcio Bussolengo: anche qui la gara termina con il risultato di 1-1.

PRIMA CATEGORIA GIRONE B
SITLAND RIVEREEL RESISTE IN TESTA
Il San Giovanni Lupatoto di mister Salvagno rallenta la corsa del Sitland Rivereel: ad ogni modo la squadra vicentina resiste in testa alla classifica, anche perché il Pozzo impone il pareggio al Bevilacqua, che resta al secondo posto. Nella zona play off, si conferma l’Aurora Cavalponica, che con Donatello e Bottaro s’impone nella tana del ChiampoArso e sale al quarto posto dietro al Calcio Tezze, che pareggia nel derby contro il Real San Zeno. Delle altre veronesi, vince il solo Illasi di Freddy Serato, che piega l’ultima della classifica Nova Gens grazie alle reti di Alberti e Scolari . Finisce con due reti a testa la sfida Real Monteforte-Albaronco e tra i marcatori, segna una doppietta Nicola Corrent. Trasferte vicentine con risultati contrapposti per Isola Rizza e San Giovanni Ilarione: buon punto per gli isolani, che escono indenni dal campo del Lonigo; niente da fare per il San Giovanni Ilarione, che esce battuto dal campo de La Contea.
 
RADIO GRANDE SPORT NEWS ( di Stefano Paganetto, 14/04/2014 )/ TUTTO SULLA SECONDA CATEGORIA

 

 

SECONDA CATEGORIA GIRONE A
( Pastrengo festeggia promozione in Prima Categoria)

Il Pastrengo 2006 centra la sua ventunesima vittoria stagionale e con due giornate d’anticipo festeggia la promozione in Prima Categoria, anche perché la diretta rivale Pedemonte si deve accontentare solo di un punto nella tana del Real Lugagnano. I tre punti per la squadra di Paolo Brentegani arrivano contro l’Alpo Lepanto, battuto con un netto 2-0 con le reti firmate da De Carli e Sabaini nella ripresa. Nonostante il pareggio, 0-0 contro il Real Lugagnano, il Pedemonte è già sicuro del secondo turno dei play off, anche perché la compagine di Zantedeschi ha ben 18 punti di vantaggio sul Caselle, con quest’ultima che cede 2-3 in casa contro il Sant’Anna d’Alfaedo. Nella zona play off, resta in corsa l’Alpo Club 98, che con una rete di Rosellini batte il Negrar. Nel derby della Valpolicella, il Bure Corrubbio la spunta sul Gargagnago ed è Gladanach il match winner; Pizzoletta e Peschiera si danno aperta battaglia, ma alla fine i tre punti vanno alla squadra di Zanferrari che la spunta 4-3 e, pur essendo ancora ultima, riduce a tre il distacco dall’Alpo Lepanto. Nella zona che scotta, tre punti pesanti per il Malcesine che vince il derby del lago con il Lazise grazie a una rete di Battistoni; si dividono la posta Custoza e Negrar con la gara che termina in parità per 1-1.

SECONDA CATEGORIA GIRONE B

( Brillano Real Grezzana Lugo Valpantena e Real Vigasio )

Con i verdetti già decisi da tempo, Olimpica Dossobuono promosso in Prima e Bnc Noi retrocesso in Terza, l’attenzione è ora rivolta alla zona play off e play out. Il Montorio di mister Turozzi consolida la sua seconda posizione alle spalle dell’Olimpica Dossobuono, grazie anche al netto 5-0 contro il Bnc Noi: tra i marcatori non si smentisce Fiorentini, che segna una doppietta; nella zona play off, brillano Real Grezzana Lugo Valpantena e Real Vigasio: la squadra di De Santis batte il Cà degli Oppi con una rete di Bertagnoli, mentre Mirandola e Longo decidono la sfida contro il Corbiolo. Rallenta il Boys Buttapedra, che non va oltre il pareggio nella tana del Quinto Valpantena, mentre perde il Real San Massimo, che dopo l’iniziale vantaggio di Imperatrice, subisce la rimonta dell’Atletico Vigasio, che fa sua la gara con Bertini e Migliorini. Nella zona calda della classifica, brillano Cadore e Nuova Cometa Santa Maria: tre le reti di Ferrarese e compagni al Mozzecane da una parte, mentre dall’altra  Gazzieri e Ferrari stendono la Juventina Valpantena. L’Olimpica Dossobuono di mister Bozzini centra la ventunesima stagionale e il Crazy Colombo si deve arrendere alla doppietta di Meneghini. 

SECONDA CATEGORIA GIRONE C
( Croz Zai festeggia promozione in Prima Categoria)

Bastava un punto al Croz Zai per avere la certezza matematica, e così’ è stato: i ragazzi di mister Meneghetti pareggiano 0-0 contro il Locara ed è storica promozione in Prima Categoria, dopo un campionato a lungo condotto in testa. Successi per le prime dirette rivali: al Parona basta la rete di Zumerle per piegare la resistenza dello Sporting Badia Calavena, mentre il Tregnago supera in rimonta il Colognola grazie ai sigilli di Rizzin e Molinaroli, che rispondono a Bertini. Rimanendo nei quartieri medio alti della classifica, vittorie esterne pure per Valdalpone e Team San Lorenzo: Mbaye fa felice mister Grassi da una parte, mentre Zocca e compagni s’impongono 2-3 sul campo del Borgo Scaligero Soave. Il Borgo Primomaggio sfrutta a dovere il turno casalingo e batte il Primavera 99 con le reti di Zago e Riva, lasciando la compagine di Russo ancora da sola in fondo alla classifica; si dividono la posta Pescantina San Lorenzo e Valtramigna Cazzano, con la squadra di Malizia avanti due volte con Beverari e Andreoli e con Turozzi che mette a posto il risultato. Finisce in parità 1-1 tra Ares Calcio Verona e San Marco B.M: vanno per primi in vantaggio i ragazzi di Battocchio con una rete di Ferasin, ci pensa Guglielmini a raddrizzare la gara per la squadra di Pigatto, che resta imbrigliata nella zona play out.

SECONDA CATEGORIA GIRONE D
( Venera vince, Casaleone idem )

Il Venera s’impone nella tana del Bonavigo e si conferma in vetta alla classifica: per la squadra di mister Bertozzo è un tris firmato da Cordioli e Pasti, quest’ultimo autore di una doppietta. Dietro il Venera, si conferma a un punto di ritardo il Casaleone, che centra il colpaccio contro il Vigo: a far sorridere, ma non troppo, mister Sacchetto, ci pensano Urban e Brighenti; inutile per i legnaghesi la rete di Buson. Domenica da dimenticare nei quartieri alti per Napoleonica e Castelbaldo Masi, che perdono in trasferta contro Atletico San Vito e Albaredo Calcio:  Pesarin è il protagonista della squadra di Corso, due delle tre reti portano la sua firma, mentre Fanari suggella una stagione straordinaria per la compagine di Marco Burato. Giornata da incorniciare pure per il Concamarise, che con Andreetto e Grezzan stendono il Gips Salizzole, che non riesce a ripetere la prova di domenica scorsa contro il Casaleone; il Bovolone distrugge il Sanguinetto: ben sei le reti  della squadra di Donadello a Lanza e compagni e tra i marcatori doppiette per Carollo e Chiavegato. Aries Castagnaro Menà e Minerbe si fanno rispettare in casa e così si devono arrendere Aurora 2009 da una parte e Porto Legnago dall’latra.

SECONDA CATEGORIA GIRONE M

( Al Football Club Roncà il derby con Cologna Veneta )

Era la domenica del derby Football Club Roncà e Cologna Veneta: come nella gara d’andata, la spunta ancora la squadra di Lazzari, anche se con un punteggio meno pesante: 3-0 il risultato finale della gara con le reti di Chiarello, doppietta per lui e Beschin. Il Cologna Veneta di mister Bertolaso conferma il momento negativo, sesta sconfitta consecutiva, mentre il Football Club Roncà, in virtù dei tre punti, resta ancora in corsa per un posto nei play off. In testa alla classifica si conferma l’Almisano, nonostante il pareggio contro il Sossano Villaga Orgiano, ma a due punti si portano Cervarese e Gambellara, entrambi vittoriose. Alla ripresa, dopo la pausa Pasquale, il Football Club Roncà gioca a Montebello, mentre il Cologna Veneta andrà nella tana del Galzignano Terme.

 

 

 
RADIO GRANDE SPORT NEWS ( by stefano paganetto,  15.04.2014 by ) / COMMENTI IN TERZA CATEGORIA DOPO 13 GARE

TERZA CATEGORIA GIRONE A / Vittorie per Ponte Crencano, San Peretto e Albaré Consolini //

Ponte Crencano, San Peretto e Albaré Consolini si confermano vittoriose anche nella penultima giornata di campionato e per decretare chi salirà direttamente in Seconda Categoria, bisognerà aspettare domenica 27 Aprile. Il Ponte Crencano ne fa sei al fanalino di coda Borgo Trento e tra i marcatori della compagine allenata da mister Tommasoni ne fa due bomber Federico Rossetto. Il San Peretto del presidente Nicola Righetti rifila tre reti alla Polisportiva La Vetta e anche qui una doppietta, firmata da Simone Mignolli. L’Albaré Consolini di Cristofaletti va sotto con il Valdadige, ma ci pensa la premiata ditta Bagatta e Ometto a capovolgere il risultato, dopo l’iniziale vantaggio firmato da Bussola. Brutta sconfitta per l’United Sona Palazzolo, che crolla sul campo del Colà Villa dei Cedri: ben quattro le reti dei lacustri alla squadra di Venturelli, che si sveglia troppo tardi e le reti di Tacconi e Tommasi non bastano. Colpaccio esterno del Pieve San Floriano, che s’impone sul campo del Calmasino e centra così la nona vittoria stagionale; pronto riscatto del Saval Maddalena, che dopo la sconfitta nel recupero contro il San Peretto, batte il Fane Calcio.

TERZA CATEGORIA GIRONE B / Polisportiva Amatori Bonferraro cade, Boys Gazzo aggancio in vetta //

Una domenica da dimenticare per la Polisportiva Amatori Bonferraro, che incassa la seconda sconfitta in campionato e ora tutto torna in discussione per la vittoria finale del campionato. A far festa è l’Aurora Marchesino che infligge così a mister Spadini il secondo dispiacere stagionale: i ragazzi di Meroni vincono 3-2 e tra i protagonisti, segna una doppietta Cicciarella. Il Boys Gazzo del presidente Magro approfittta nel miglior dei modi del passo falso del Bonferraro: batte il Real Tormine con le reti di Caliari e Cappellaro, e lo aggancia in testa. Il Giovane Povegliano centra il settebello contro il Coriano e tiene salda la terza posizione: tra i marcatori della compagine di Zanon segnan una doppietta El Isamy. Colpaccio esterno de La Rizza Deportivo, che contro il Montagnana chiude il discorso già nel primo tempo, grazie alle reti di Cardea e Maraffino. Il Sustinenza supera in rimonta il Bergantino: i rodigini passano per primi in vantaggio con Zerlottin, ci pensa Ortolani con una doppietta a far felice miste Guerra. Al Roverchiara basta una rete per battere il Castagnaro: di Manarella il gol partita e la squadra di Nardella si deve arrendere.

TERZA CATEGORIA GIRONE C / Grancona non si smentisce, Tempo Libero Audace si conferma al secondo posto //

Il Grancona non si smentisce nemmeno nella penultima giornata e contro il Lessinia arriva la 17ma vittoria stagionale: per i vicentini segnano Panarotto e Todesco, quest’ultimo autore di una doppietta. Il Tempo Libero Audace supera l’Edera Veronetta e si conferma seconda forza del campionato: per la squadra di Arcangeli vanno a segno Cobelli e Onofrio, che rispondono all’iniziale vantaggio firmato da Mouane. Poker dell’Atlas Vr 83 ai danni della Virtus Football School e tra i marcatori, segna una doppietta Raffaelli; non si risparmiano Intrepida e Vestenanova: alla fine la spunta la squadra di Menegazzi che s’impone per 3-2 e due reti portano la firma di Fornasa. L’All Blacks San Michele si illude contro l’Olimpia Stadio: segna subito Giusti, ma i ragazzi di Lunardi raddrizzano la gara con Tessarini. Si dividono la posta Scaligera Sporting Club Lavagno e Giovane Gazzolo: una sfortunata autorete dà il vantaggio alla squadra di Tanello, ci pensa il solito bomber Cuccetto a mettere le cose a posto.>>

 

 

MAIN NEWS ( di Stefano Paganetto, mail 09.04.2014) / BIOGRAFIA “PERSONALE”  DI STEFANO PAGANETTO; LA SUA PASSIONE SPORTIVA E RADIO RCS

<<Tutto partì da un mio sogno notturno, quando ero ancora bambino: ero in un campo di calcio e con uno strano apparecchio, oggi chiamato cellulare, raccontavo una partita di pallone.
La voglia di raccontare partite era nel mio sangue, e spesso mi capitava, di giocare e imitare i radiocronisti della radio; quando poi non giocavo, ed erano i miei compagni a disputare partite di pallavolo, o di pallacanestro, era più forte di me “fare la radiocronaca”.
Tra il 1994 e il 1997, avevo trascorso anni davvero non felici per problemi fisici, e non potendo uscire, stavo a casa e ascoltavo la radio: naturalmente per me la domenica era dedicata all’ascolto delle partite di pallone e mi piaceva sentire varie emittenti radiofoniche, fino a quando avevo scoperto su Radio Rcs (allora era chiamata Radio Cerea Stereo) il programma Radio Grande Sport, che mandava in onda incontri della nostra provincia.
Dentro di me era cresciuta una voglia di essere anch’io una voce di quel programma, ma anche di creare uno spazio tutto mio con un’anteprima di tutte quelle partite che andavano poi in onda nel corso del pomeriggio.
Il 1998 è stato per me un autentico anno di novità e a settembre presi la decisione di provare l’esperienza radiofonica: ricordo ancora tutto come fosse ieri.
Quella domenica di fine settembre ero al campo sportivo di Cerea, con un cellulare in mano ed un block notes: non mi sembrava vero, era la mia prima radiocronaca. Ricordo quando al telefono mi venne detto: “Abbiamo un debuttante, Stefano Paganetto, che ci racconta Cerea-San Giovanni Lupatoto”; il mio cuore batteva a mille, ma sapevo che era un’occasione troppo importante per mettere alla prova me stesso e farmi conoscere.
A metà ottobre iniziavo la rubrica Anteprima Radio Grande Sport, nella quale raccontavo quali erano le partite più importanti della giornata e commentavo la domenica precedente assieme ad un ospite fisso.
Per due anni, ossia fino all’estate 2000, ero la voce della squadra del Cerea per Radio Grande Sport, ma nel frattempo avevo iniziato a curare altre rubriche sportive per radio, oltre all’anteprima: seguivo le dirette della pallavolo e delle nostre squadre principali di calcio, Hellas Verona e Chievo.
Dalla seconda parte del 2000 ho iniziato a viaggiare per altri campi della provincia, rimanendo in ogni modo nel basso veronese e ho approfondito le mie conoscenze sul calcio dilettantistico, collaborando anche per la rivista specializzata Calcio Dilettante.
Il 2002 è stato l’anno del mio debutto nella redazione di Radio Grande Sport, e da allora tutte le domeniche, sono la voce che da tutti i risultati e le classifiche dei campionati dilettantistici veronesi: naturalmente non sono da solo, ma ho validi collaboratori che mi aiutano nella raccolta dei risultati della domenica calcistica.
Ora, oltre al programma Radio Grande Sport, continuo nel condurre le dirette del Verona e del Chievo, e la rubrica Anteprima Sport: settimanalmente ho un ospite negli studi con il quale parlare delle partite a poche ore dall’inizio degli incontri.
Altre novità: su internet potete leggere miei commenti alla giornata calcistica della domenica, un breve riassunto su quello che è successo nei campionati dilettantistici di casa nostra e altre notizie che possono riguardare o curiosità o risultati di recuperi.
Posso dire che grazie alla radio ho vissuto e continuo a vivere momenti davvero unici, e che mi fanno ancora adesso provare emozioni, come la prima volta.>>

 

 

APPENDICE “RADIO RCS FLASH STORY”/

<<Radio Rcs è presente da 23 anni nel mondo dell’etere e dell’intrattenimento radiofonico veronese.
La testata giornalistica si è evoluta negli anni cercando di progredire secondo le più innovative tecnologie di comunicazione, attraverso i seguenti mezzi con i quali siamo pronti a veicolare campagne d’informazione ai nostri utenti:
In digitale e sulle nuove tecnologie per Smartphone, tablet, cellulari e dai pc dal sito www.radiorcs.it con 50.000 contatti bimestrali sul nostro sito con più di 400.000 pagine visitate.
La nostra filosofia porta in primo piano l'operare sul territorio locale. Seguiamo in particolare:
Lo sport:
- “RadioGrandeSport” con il calcio del Chievo Verona, Hellas Verona, tutto il calcio dilettantistico: più di 200 squadre coinvolte per un servizio rivolto a tutti i protagonisti, familiari, amici e tifosi con punte di sharing oltre i 26.000 contatti che, rimanendo fedeli all’ascolto, settimanalmente trovano nei notiziari sportivi le informazioni e gli aggiornamenti riguardanti il loro mondo;
- “Tutto Volley Verona”, la pallavolo di serie A, B, C e D: il tutto minuto per minuto. Più di 20 società veronesi coinvolte dalla diretta radio itinerante del sabato sera. Un catalizzatore del movimento con il maggior numero di tesserati del Veronese, e la diretta della prima squadra di Verona che milita in serie A, “Marmilanza”, con oltre 3.000 spettatori sempre presenti al Palaolimpia e ascoltatori delle trasferte in diretta radio.
Le dirette Esterne:
- eventi culturali quali  fiere ( Vinitaly e Sport Expò), concerti, i carnevali veronesi  con all'apice il  Bacanal del Gnoco da piazza di San Zeno, dall’Arena, ecc.;
- l’informazione attraverso i nostri GR in onda dalle 7.00 alle 20.00 ogni 30 minuti, con contenuti di attualità cronca, in particolar modo nelle edizioni locali delle 7.30, 9.30, 10.30, 11.00, 13.00, 13.30, 15.30 e 19.30 e 20.30
Piu di 30 programmi in onda con finestre dedicate agli sponsor per dare il massimo risalto alle attività che promoviamo.
I nostri speaker completano la programmazione musicale con la passione e l’amore per la radio, mescolando le hit musicali del passato alle attuali, per conferire alla radio un’immagine evergreen, ma anche al passo con i tempi.
Attraverso l’impegno costante la nostra redazione ha ricevuto il “Premio Stampa 2008”, conferito dalla F.I.G.C. del Veneto per il servizio reso al calcio e il riconoscimento come miglior radio di Verona e provincia per gli anni 1998/99. RCS è stata come scelta  media partner dell’evento 2013 “110 anni Hellas Verona” tenutosi all’Arena di Verona il 20 maggio, in occasione  dei 110 anni dalla fondazione della società e la promozione in serie A.
Radio RCS ha stretto numerosi accordi con realtà importanti divenendo la radio Ufficiale del Calcio Dilettante, della Fipav Verona, di Blu Volley Marmilanza, delle associazioni Onlus Admor, Aido, Ail e del comitato Carnevalesco Bacanal del Gnoco.>>

 

EXTRATIME by SS/ La cover è per Stefano Paganetto ‘professionale’ in Radio Rcs.
Poi per quanto riguarda la fotogallery ripartiamo da Radio Rcs rappresentata dal LOGO by sua Home Page della pagina web.
A seguire Stefano Paganetto globetrotter tra redazione e campi di calcio veronesi.
Innanzitutto con Osvaldo Bagnoli il mister che ho avuto la fortuna di conoscere personalmente ad Albarella come relatore in uno stage per ‘giovani promesse del grande calcio’ promosso by Figc e specificatamente da Luigi Agnolin, noto ex e allora Responsabile Scuola Calcio Settore Scolastico ( vedere altra rubrica su questo sito www.polesinesport.it) .
A seguire Stefano Paganetto , stessa maglia  e sempre in notturna, tra Bergomi, Fanna, Renica e Pusceddu; quindi in trio con Federico Cossato (al centro) e Antonio Dal Molin (sx).
Infine , attore protagonista col microfono by Radio Rcs, ecco il signore degli occhiali Stefano Paganetto intervistare ( sul capo) mister Mandorlini dell’Hellas Verona e dulcis in fundo ( stavolta in redazione) lady Zampini ‘Delegata’ Figc Verona.


Sergio Sottovia
www.polesinesport.it