"Studenteschi Nuoto” by Coni Rovigo/ Hanno gareggiato 5 Scuole Medie: Badia Pol., Lendinara, Polesella, “Casalini” e “Parenzo” Rovigo/ Oltre alle Superiori del liceo “Celio-Roccati” Rovigo, Itis “Viola-Marchesini” Rovigo, Itc Porto Viro


15/04/2016

Il fatto quotidiano. Bisognerebbe studiare l’esegesi delle fonti della Storia che ha portato alla nascita del “Fatto Quotidiano”. Non parliamo del noto giornale “Il fatto quotidiano”, ma di quanto si è speso ( per fortuna dello sport) il Coni di Rovigo riportando in auge gli storici “Giochi Studenteschi”.  Quelli che noi abbiamo già raccontato in questa annata scolastica 205/16 e che ha già visto ‘in campo’ la Corsa Campestre, il Calcio a 5 e adesso il Nuoto.
Già il “fatto quotidiano” , ma analizzando il tutto avevo pensato di fare un ‘parallelo’ col fatto che a Rovigo, malgrado il ‘reiterato impegno’ del Coni di Lucio Taschin e del Liceo Scientifico “Paleocapa” non è ancora decollato il Liceo Scientifico ad ‘indirizzo sportivo’ perche a Rovigo non è stato raggiunto il ‘numero minimo’ per soddisfare i parametri del Ministero della Pubblica Istruzione.

 

Già il ‘fatto quotidiano’, come il fatto che, mentre sto scrivendo queste poche righe di presentazione  alla Main News sui Giochi Studenteschi di Nuoto appena disputati, per la cronaca e per la storia dello Sport  e sei suoi problemi ‘istituzionali’ , beh ecco riportato fedelmente quanto scritto su Il Gazzettino di Rovigo ( sabato 16 cm) a corredo dell’articolo significativamente firmato da Ivan Malfatto.

Ecco, tra titoli & sottotitoli, le parole che parlano da sole e che fanno male allo Sport istituzionale e quindi Made in Polesine che paga pegno.
“Giochi Studenteschi/ CALCIO/ Nuova figuraccia del Comune nell’impiantistica sportiva””.
E poi “ Gabrielli fuori norma, addio finali”, con sottotitolo “A Rovigo si dovevano giocare quelle regionali (250 atleti), annullate per gli spogliatoi e il campo D”.
Ma per il relativo focus ne parleremo in sede separata, cioè in altra rubrica, mentre qui onoriamo il Nuoto e i relativi Giochi Studenteschi proponendovi subito, written by Paolo Romagnolo –adesso stampa Coni Point – il relativo reportage con fotogallery  perché rende onore agli studenti e ai loro professori che, vedi Extratime) fanno parte anche del dejà vù, citati sempre nei Giochi Studenteschi anche delle precedenti gare stagionali.

MAIN NEWS ( di Paolo Romagnolo , mail Rovigo, 15 aprile 2016 ) / / FASE PROVINCIALE CAMPIONATI STUDENTESCHI DI NUOTO
Va in archivio tra gli applausi anche la fase provinciale dei Campionati studenteschi di nuoto. Mercoledì mattina al Polo natatorio di Rovigo sono scesi in vasca ragazzi di ben 8 istituti della provincia. Cinque le scuole medie: “Casalini” e “Parenzo” di Rovigo, Badia Polesine, Lendinara e Polesella. Tre quelle superiori: liceo “Celio-Roccati” di Rovigo, Itis “Viola-Marchesini” di Rovigo e Itc Porto Viro.

Ben presto la temperatura dell’acqua ha iniziato a salire con le prime gare di giornata dedicate alla categoria Cadetti/e. Nei 50 metri dorso doppia vittoria per la scuola media di Polesella che ha toccato per prima la piastra sia nella prova maschile che in quella femminile grazie a Lorenzo Masiero e Virginia Carnemolla. Bis della “Parenzo” nei 50 rana con i successi di Gabriele Tomi e Alice Guerriero. Polesella è tornata a dominare nei 50 farfalla grazie alle vittorie nelle rispettive gare di Kevin Bonavigo e Anna Tosini.
I 50 stile libero hanno portato i primi punti pesanti alla “Casalini” per merito di Emanuele Fiorucci in campo maschile, mentre tra le femmine a mettere tutte in riga è stata Giulia Maggio della scuola media di Lendinara. Le staffette 4x50 stile libero si sono chiuse con le vittorie delle Cadette di Polesella (con due quartetti della “Parenzo” a completare il podio) e dei Cadetti della “Casalini” (seguiti da Polesella e “Parenzo”).

Tra gli Allievi, i 50 metri dorso hanno visto Lucrezia Borgato del liceo “Celio-Roccati” aggiudicarsi la gara femminile e Alessio Fiorucci dell’Itis “Viola-Marchesini” quella maschile. Altro acuto per il liceo rodigino nei 50 metri rana con Francesca Maso, mentre la prova maschile ha visto Giovanni Polato dell’Itis di Rovigo avere la meglio su Emanuele Coccia dell’Itc Porto Viro (piazzatosi secondo anche tra le Allieve con Adele Allegro). Primo tocco ai 50 farfalla per Gaia Dalla Pria del “Celio-Roccati” e nuovo successo in campo maschile per l’Itis con Luca Paulon.

Gli stessi due istituti si sono spartiti anche il bottino nei 50 stile libero: Agnese Romanin del “Celio-Roccati” ha vinto la gara Allieve, Enrico Zurma del “Viola-Marchesini” quella Alllievi, con gli studenti dell’Itc di Porto Viro a completare in entrambi i casi il podio. La staffetta 4x50 mista femminile ha portato altri punti ai liceali rodigini; seconde le ragazze di Porto Viro che hanno racimolato qualcosa anche nella 4x50 stile libero (divenuta nell’occasione 6x50). Entrambe le staffette maschili sono state vinte dai team dell’Itis di Rovigo.

EXTRATIME by SS/ In cover la partenza dai blocchi della staffetta, che poi in apertura di fotogallery proponiamo in fase ‘entry swimming’ in vasca.
Quindi ecco in sequenza i poster delle Scuole protagoniste ai citati Giochi Studenteschi di Nuoto.
Partendo dal quartetto della Scuola ITIS Rovigo insieme alla loro nota insegnante, con al seguire al più numerosa squadra della Scuola Parenzo, sempre di Rovigo.
Infine completiamo la fotogallery con gli studenti della Scuola ITC Porto Viro ‘in ‘grappolo’ sul podio, mentre sono più numerosi gli studenti della Scuola di Polesella insieme al loro professore già abituato ai podi più alti anche a livello nazionale ( vedi sua Story winner Titolo Italiano a Cagliari by Calcio 1997, sempre su questo sito www.polesinesport.it) , cioè Emidio Filipponi red polo.


Paolo Romagnolo & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it