Super Benetton in PRO 14 pari 27-27 a Dublino vs Leinster/ In PRO 12 sempre leader Calvisano winner vs Mogliano, in scia OK Rugby RO Delta


06/04/2019

Pensare di vedere Leinster andare a Dublino e pareggiare vs Leinster superleader in PRO 14 sarebbe come dire…sognare. Ebbene è successo, per un 27 a 27 al fotofinish.

Per la gioia del Mondo Ovale made in …Italian style Benetton Rugby targato pres Amerino Zatta e ds Antonio Pavanello ( una famiglia by Rugby partendo da papà Lauro già pres Rugby Rovigo a Peter Pavanello già player coi Bersaglieri).
A parte il fatto che proprio a fianco di papà Lauro ho visto la sfida Pro 12 allo stadio Battaglini tra la dirompente Rugby Rovigo Delta di Casellato e il Viadana di coach Pippo, vale la pena di ricordare ancora una volta il ‘salto di qualità’ in casa Benetton Rugby dove la ‘mano’ del ds Antonio Pavanello sta dando quei tanti frutti maturati sull’albero della programmazione a tutto campo impostata già 4 anni fa.
Tutto questo traspare anche dal flash commento autorevole mandatomi by M’Auro friend e che vi proponiamo in calce perché O’vale …irlandese.

Ma …darebbe come ripetersi e allora , rimandandovi in calce alle due specifiche Appendici Flash story dedicate alle due franchigie italiane Benetton e Zebre ( purtroppo sconfitta , seppur di misura) , partiamo con Mondo della PRO 12 e da casa Rugby Rovigo Delta , in viaggio tra aspettative prepartita e commenti post match.
Peraltro secondo il vangelo by Silvia Stievano – responsabile Ufficio Stampa della società rodigina – per completare come sempre la nostra panoramica settimanale con tutte le News ufficiali by Federugby e i nostri focus finali nell’Extratime a commento della fotogallery e di quanto visto da vicino allo stadio Battaglini tra campo e dintorni, compresi abbracci finali tra i Bersaglieri del presidente Zambelli.

 

 

 

Quest’ultimo un Uomo vero che …più reale non si può, se consideriamo che nel post partita i tifosi rodigini, ‘gancio’ Lorenzo Marra & friends, hanno voluto consegnargli significativamente la ‘raccolta degli 800 euro’ per compensare al società Femi Cz Rugby Rovigo Delta della multa di pari importo comminata giustamente dalla  Federazione  per i cori di ‘buffone’ …cantati all’arbitro Mitrea durante la recente sfida casalinga vs Calvisano.

Tutto questo in una domenica dove si conferma leader e di valore assoluto il Calvisano di coach Massimo Brunello,  winner con bonus vs Mogliano e confermandosi …la squadra più forte del campionato, salvo miracoli dei Bersaglieri , ma …Odiete , Odiete, solo se a squadra completa nella finalissima possibile se rientrassero tutti gli infortunati, giusto per giocarsela ‘alla pari’.

 

 

 

Detto questo ecco la sequenza news già segnalata e …arrivederci all’Extratime , per ulteriori commenti ‘simpatici’ pro Rugby Players  & fair play , come quel bambino ‘rugby ball’ che a Dublino , di nome Niall da irlandese ma di cognome Bianchini e Made in Polesine ( vedi sua Story qui su www.polesinesport.it in rubrica Polesani nel Mondo) , sotto la maglia del ‘quadrifoglio’ porta sempre la sua immancabile maglietta rossoblu ‘firmata’ Rugby Rovigo.

 

 

 

FIRST ANTEPRIMA NEWS (  di Silvia Stievano , Comunicato n. 110 del 01.04.2019 ) / FEMI-CZ RRD: AGGIORNAMENTO STATISTICHE DOPO IL PRIMO ROUND DI PLAYOFF DELLA CONTINENTAL SHIELD
Sabato scorso al “Pata Stadium” di Calvisano la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta ha perso 13-29 contro i padroni di casa del Kawasaki Robot Calvisano nella prima gara di playoff della European Continental Shield.
Nei 29.56 minuti effettivi di gioco, 14.50 nel primo tempo e 15.06 nella ripresa, sono stati i gialloneri ad avere il maggior possesso ovvero il 63%.

 

 

 

Il Calvisano ha vinto il match segnando 2 mete, entrambe trasformate, e 5 calci piazzati a fronte dell’unica meta, trasformata, e dei 2 piazzati messi a segno dai rossoblù. Per quanto riguarda le fasi statiche, in rimessa laterale le due squadre si sono equivalse vincendo 10 touche e perdendone 4 ciascuna; il pack dei Bersaglieri ha vinto tutte e 6 le mischie a propria introduzione mentre il Calvisano ne ha vinte 4 e persa 1. I padroni di casa sono stati però più disciplinati: 11 le penalità fischiate e un cartellino giallo ai gialloneri, a fronte dei due gialli e delle 17 penalità rimediate dai Bersaglieri.

 

 

 

Gran lavoro quello della difesa rossoblù che ha messo in atto ben 110 placcaggi: anche in questa occasione è Lubian ad averne fatti il maggior numero, 15, seguito da Ferro e Pavesi con 7 e da Brugnara, Piva e Vian con 6. Il migliore tra gli attaccanti è stato invece Halvorsen con 9 avanzamenti positivi, seguito da Vian con 5 e da Antl e Piva con 4. Infine nella pulizia dei punti d’incontro è Momberg al primo posto della Top3 con 10 interventi nei breakdown effettuati positivamente, seguito da Cicchinelli, Lubian e Ferro con 7 e da Vecchini con 6.
Il prossimo appuntamento della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta è in programma sabato 6 aprile alle ore 16 allo Stadio “Mario Battaglini” per la partita con il Rugby Viadana 1970, valida per la ventesima giornata di TOP12.
In vista del match saranno disponibili da domani, martedì 2 aprile, i biglietti per assistervi: si potranno acquistare alla Segreteria della Rugby Rovigo Delta in viale della Costituzione (sotto la Tribuna Est) nei seguenti orari: dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.

 

 

 

 

SECONDA ANTEPRIMA NEWS ( di Silvia Stievano,  Comunicato n. 111 del 05.04.2019 ) / FEMI-CZ RRD: LA FORMAZIONE DEI BERSAGLIERI PER LA GARA INTERNA CON IL RUGBY VIADANA 1970
Dopo la parentesi europea la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta torna a giocare tra le mura dello Stadio “Mario Battaglini” per la ventesima giornata di TOP12 contro il Rugby Viadana 1970.
Il fischio d’inizio è fissato alle ore 16, la partita sarà trasmessa in diretta sul canale YouTube e sull’App della Federazione Italiana Rugby. A dirigere l’incontro sarà Giuseppe Vivarini (Belluno) coadiuvato dai giudici di linea Federico Vedovelli (Sondrio), Francesco Russo (Milano) e dal quarto uomo Paolo Schilirò (Catania).

 

 

 

“Torniamo al Campionato dopo la parentesi della Continental Shield - sono le parole di coach Umberto Casellato alla vigilia della sfida - Questa settimana abbiamo lavorato sulle situazioni che sono state più critiche nella doppia sfida con Calvisano, perché sappiamo che domani incontreremo una squadra motivata che non verrà al Battaglini per fare una passerella. Vogliamo tutti uscire da questo momento non felice e, per questo, dobbiamo cercare di portare a casa i 5 punti. Pippo Frati ci avrà studiato bene, senza contare che conosce ambiente e circostanze, quindi dobbiamo fare un'ottima partita per riuscire nel nostro obiettivo”.
Questa la formazione rossoblù annunciata per il match: Barion; Borin, Majstorovic, Antl, Cioffi; Mantelli, Chillon; Ferro (cap.), Cicchinelli, Vian; Nibert, Parolo; Pavesi, Momberg, Vecchini. A disposizione: Rossi, Pomaro, D’Amico, Mantovani, Venco, Loro, Piva, Visentin.
La prevendita dei biglietti è già attiva alla Segreteria della Rugby Rovigo Delta, aperta anche domani mattina dalle 10 alle 12 mentre nel pomeriggio i botteghini dello Stadio apriranno alle ore 15.
Questi i prezzi dei biglietti:
VIP 25€ (è incluso l’accesso alla Lounge Hospitality)
INTERO 12€ ; RIDOTTO DONNE E OVER 65 ANNI 10€ ; UNDER 18 ANNI gratis
Per una questione di sicurezza ed ordine pubblico, fino alla fine della Stagione i minori di 18 anni per entrare allo Stadio dovranno esibire un documento d’identità.
--

 

 

 

MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 112 del 06.04.2019 ) / FEMI-CZ RRD: ROVIGO AL BATTAGLINI SUPERA IL VIADANA 40-7
TABELLINI:
Rovigo, Stadio “Mario Battaglini" – Sabato 06.04.2019
TOP12, XX GIORNATA
FEMI-CZ Rovigo v Rugby Viadana 1970 40-7 (19-0)
Marcatori: p.t. 11’ m. Barion tr. Mantelli (7-0), 33’ m. Majstorovic tr. Mantelli (14-0), 39’ m. Barion non tr. Mantelli (19-0); s.t. 46’ m. Cioffi tr. Mantelli (26-0), 58’ m. Cioffi tr. Mantelli (33-0), 61’ m. Cioffi tr. Mantelli (40-0), 85’ m. Wagenpfeil tr. Ormson (40-7)
FEMI-CZ Rovigo: Barion (63’ Visentin); Borin, Majstorovic, Antl, Cioffi (65’ Loro); Mantelli, Chillon (47’ Piva); Ferro (cap.), Cicchinelli, Vian (55’ Venco); Nibert (47’ Mantovani), Parolo; Pavesi (76’ D’Amico), Momberg (59’ Rossi), Vecchini (63’ Pomaro).
All. Casellato, Properzi

 

 

 

Rugby Viadana 1970: Apperley, Giovannini (76’ Paternieri), Menon, Pavan, Spinelli, Ormson (cap.), Bacchi (41’ Gregorio), Tupou (59’ Wagenpfeil), Moreschi, Ruffolo, Guillemain (43’ Gelati), Chiappini, Brandolini (65’ Garfagnoli), Silva (55’ Ribaldi), Denti Ant. (65’ Balboni).
All. Frati
Arb. Giuseppe Vivarini (Belluno)
AA1 Federico Vedovelli (Sondrio), AA2 Francesco Russo (Milano)
Quarto Uomo: Paolo Schilirò (Catania)
Calciatori: Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 5/6; Ormson (Rugby Viadana 1970) 1/1
Note: giornata mite ma nuvolosa, con circa 15 gradi e vento assente, terreno in buone condizioni. Presenti 1200 spettatori.
Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; Rugby Viadana 1970 0
Man of the Match: Cioffi (FEMI-CZ Rovigo)

 

 

 

 

CRONACA - COMMENTI / FEMI-CZ RRD AL BATTAGLINI SUPERA IL VIADANA 40-7
La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vince la sfida con il Rugby Viadana 1970 nella ventesima giornata di TOP12: al "Battaglini" finisce 40-7 per i rossoblù.
Nei primi minuti del match il Viadana prova ad attaccare dai propri 22 riuscendo poi, con un calcio di spostamento, a mandare i rossoblù in touche nei pressi dei propri 5 metri. A seguito di due rimesse laterali positive i Bersaglieri riescono a spostare il gioco nella metà campo avversaria dove intorno al 7' sfiorano la meta, purtroppo non concretizzata a causa di un in avanti. Rovigo però non demorde e dopo aver vinto una mischia ad introduzione avversaria nei pressi dei 5 metri, apre il gioco e con una bella azione al largo manda in meta Barion. La trasformazione di Mantelli va a segno: 7-0 dopo 11 minuti dal fischio d'inizio. Il Viadana non si fa intimidire e arriva ad attaccare sui 5 metri rossoblù ma il buon lavoro della difesa rossoblù non lascia spazio alle incursioni avversarie. Ripreso il possesso dell'ovale i Bersaglieri risalgono il campo,p riportando il gioco sui 5 metri gialloneri dove, dopo una serie di imprecisioni ma senza mai demordere, al 33' arriva la marcatura a firma di Majstorovic che Mantelli trasforma per il 14-0.
Sul finire del primo tempo, dopo una serie di tentativi nei 22 del Viadana non andati a segno per qualche imprecisione di troppo, i Bersaglieri segnano la terza meta con un grande break di Barion. Dalla piazzola Mantelli centra un palo e le squadre tornano agli spogliatoi sul 19-0.

 

 

 

 

Parte forte il Viadana nella ripresa ma ancora una volta la difesa rossoblù impedisce agli ospiti si avvicinarsi alla linea di meta. I Bersaglieri riprendono in mano le redini del gioco e al 46' arriva la meta del bonus a firma di Cioffi, poi trasformata da Mantelli per il 26-0. Il Viadana si riprende e sposta il gioco nei 22 rossoblù dove un errore in touche vanifica la marcatura di Brandolini. Rovigo però risponde subito con altre due mete, entrambe segnate da Cioffi: la prima al 58', quasi un coast to coast dell'ala rossoblù, e la seconda al 61'. Mantelli non fallisce le trasformazioni e porta il punteggio sul 40-0. Negli ultimi minuti della partita il gioco stanzia nei 22 rossoblù con il Viadana che tenta varie incursioni senza però riuscire a concretizzarle fino all'84' quando Wagenpfeil va a schiacciare sulla bandierina. La trasformazione di Ormson chiude il match sul 40-7.
Alla fine della partita il man of the match e autore di una tripletta, Massimo Cioffi, afferma: “Venivamo da due settimane che non ci hanno reso giustizia, in cui avevamo provato a fare il nostro gioco ma evidentemente ci è mancato qualcosa. Oggi ci era stato chiesto di riscattare tutto quello che non eravamo riusciti a fare contro Calvisano e penso che ci siamo riusciti. Nell’intervallo i leaders ci hanno chiesto di giocare con il sorriso, divertendoci: lo abbiamo fatto e penso che alla fine il risultato ci abbia dato ragione”.
Parole condivise anche dall’allenatore Umberto Casellato: “Abbiamo cercato fino alla fine di fare un altro 0 punti come successo con Valsugana ma non ci siamo riusciti alla fine. Guardiamo le cose positive, oggi abbiamo giocato con molti giovani in campo e con giocatori non al top della forma, come D’Amico che aveva più di 39 di febbre. Ha fatto anche l’esordio assoluto in maglia rossoblù Nicola Pomaro che è stato molto sfortunato durante la stagione, reduce da un’operazione si è infortunato subito: siamo molto contenti per lui, che era visibilmente emozionato prima di scendere in campo. Nessuno si aspettava i due stop con Calvisano e queste ultime settimane non sono state facili. I ragazzi però hanno risposto e fatto il loro, stiamo lavorando su quello che sarà il nostro futuro e continuiamo a lavorare. Oggi possiamo essere contenti, abbiamo fatto quello che dovevamo e volevamo fare”.

 

 

 

 

SECONDA MAIN NEWS ( by www.federugby.it ,  06.04.2019) / TOP12, XX GIORNATA: ROVIGO IN TESTA. COLPO VERONA, LAZIO MAI DOMA: LOTTA SALVEZZA ANCORA APERTA


Roma – Le prime quattro partite della ventesima giornata di TOP12 regalano emozioni e una continua incertezza sia in vetta che in coda alla classifica.
In attesa del match di domani tra Valorugby e Petrarca, le Fiamme Oro superano con un rotondo 50-19 il Lafert San Donà portandosi momentaneamente a sei punti dal quarto posto occupato dai campioni d’Italia in carica di coach Marcato. In vetta il FEMI-CZ Rovigo con la vittoria per 40-7 contro il Rugby Viadana 1970 – in attesa del match del Calvisano – si porta momentaneamente in testa alla classifica.

 Apertissima la lotta salvezza con due colpi esterni che aprono scenari di classifica incerti a due giornate dalla fine del campionato: il Verona, in una sorta di spareggio contro il Valsugana, espugna il campo della squadra guidata da Polla Roux per 26-23 mettendo nelle mani degli Scaligeri il proprio destino: una vittoria dei veronesi nella prossima giornata chiuderebbe definitivamente i giochi.

Una Lazio mai doma, nonostante i quattro punti di penalizzazione, resta ancora in corsa per restare nel massimo campionato rugbistico italiano dopo la vittoria per 35-28 in casa del Toscana Aeroporti I Medicei con un divario di 8 punti dal decimo posto occupato proprio dal Verona.
Oggi alle 19 in calendario il posticipo del sabato tra Calvisano e Mogliano. Alle 16 di domani il match tra Valorugby e Petrarca. Entrambe le partite saranno disponibili sull’app e sul canale Youtube FIR.

 

 

 

Questi i RISULTATI della 20/a giornata:
Fiamme Oro Rugby v Lafert San Donà 50-19 (5-1)
FEMI-CZ Rovigo v Rugby Viadana 1970 40-7 (5-0)
Valsugana Rugby Padova v Verona Rugby 23-26 (1-4)
Toscana Aeroporti I Medicei v S.S. Lazio Rugby 1927 28-35 (1-5)
Kawasaki Robot Calvisano v Mogliano Rugby 1969 oggi ore 19
Valorugby Emilia v Argos Petrarca Rugby domani ore 16


Questa la CLASSIFICA del TOP12 ( ndr, provvisoria) /
FEMI-CZ Rovigo 78 punti; Kawasaki Robot Calvisano 76*; Valorugby Emilia 72*; Argos Petrarca Rugby 69*; Fiamme Oro Rugby 63; Toscana Aeroporti I Medicei 45; Rugby Viadana 1970, Lafert San Donà 40; Mogliano Rugby 1969 36*; Verona Rugby 28; Valsugana Rugby Padova 21; S.S. Lazio Rugby 1927 20**.
*una gara in meno
**quattro punti di penalizzazione

 

 

 

 

I TABELLINI della ventesima giornata:
Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – Sabato 06.04.2019
TOP12, XX GIORNATA
Fiamme Oro Rugby v Lafert San Donà 50-19  (40-14)
Marcatori: p.t. 2’ m. D’Onofrio U. tr Biondelli (7-0), 4’ m. McCarthy tr Biondelli (14-0), 7’ m. Scott tr Scott (14-7), 11’ m. Forcucci tr Biondelli (21-7), 20’ m. Biondelli tr Biondelli (28-7), 23’ m. Ambrosini tr Biondelli (35-7), 33’ m. Balzi tr Scott (35-14), 40’ m. Caffini (40-14); s.t. 41’ m. Parisotto  (45-10), 53’ m. Scott (45-19), 69’ m. Quartaroli (50-19)
Fiamme Oro Rugby: Biondelli; D’Onofrio G., Quartaroli, Vaccari (56’ Gabbianelli), Forcucci (48’-59’ Vannozzi); Ambrosini (63’ Masato), Parisotto (67’ Marinaro); McCarthy (46’ De Marchi), Caffini (cap.), Bianchi (67’ Cornelli); D’Onofrio U., Fragnito; Nocera (67’ Vannozzi), Moriconi (44’ Kudin), Mariottini (17’ Iovenitti)
All. Castagna

Lafert San Donà: Scott; Schiabel (41’ Crisantemo), Falsaperla, Bertetti, Biasuzi (63’ Bacchin); Owen (41’ Gentili), Balzi; Jack, Derbyshire (cap), Catelan (63’ Reeves); Riedo (41’ Zuliani), Sutto; Thwala (41’ Ceglie), Dal Sie (41’ Nicotera), Ceccato (41’ Pasqual)
All. Green
Arb. Matteo Liperini (Livorno)
AA1: Riccardo Angelucci (Livorno) AA2: Franco Rosella (Roma)
Quarto Uomo: Paolo Paluzzi (Roma)
Cartellini: 48’ giallo a Matteo Nocera (Fiamme Oro Rugby), 79’ giallo a Simone Marinaro (Fiamme Oro Rugby)
Calciatori: Biondelli (Fiamme Oro Rugby) 5/8, Scott (Lafert San Donà) 2/3
Note: Giornata soleggiata. Spettatori: 200 ca.
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 5; Lafert San Donà 0
Man of the Match: Alessandro Forcucci (Fiamme Oro Rugby)

 

 

 

 
Firenze, Ruffino Stadium “Mario Lodigiani” – sabato 6 aprile
TOP12, XX giornata
Toscana Aeroporti I Medicei v S.S. Lazio 1927  28-35    (15-14)
Marcatori: p.t. 3’ cp Newton (3-0); 7’ m Malan tr Bonifazi (3-7); 22’ m Giovanchelli tr Newton (10-7); 27’ m Zileri (15-7); 34’ m Ceballos tr Bonifazi (15-14); s.t. 45’ cp Bonifazi (15-17); 52’ cp Bonifazi (15-20); 55’ m Labian tr Newton (22-20); 56’ m Ceballos (22-25); 75’ cp Newton (28-25); 79’ m Ceballos tr Bonifazi (28-32); 85’ cp Bonifazi (28-35)
Toscana Aeroporti I Medicei: Cornelli; McCann (67’ Mattoccia), Rodwell, Cerioni (79’ Bottacci), Lubian (59’ Biffi); Newton (79’ Broglia), Rorato (46’ Esteki); Greef, Boccardo, Cosi; Maran (cap.), Grobler (59’ Minto); Montivero (55’ Romano), Giovanchelli, Zileri (55’ Schiavon).
All. Sorrentino, Basson

S.S. Lazio Rugby 1927: Bonifazi; Guardiano, Coronel, Lo Sasso (60’ Vella), Di Giulio (60’ Bonavolontà F.); Ceballos, Bonavolontà D.; Bruno; Filippucci (cap.), Giancarlini (65’ Pagotto); Malan, Duca; Chalonec (76’ Bolzoni), Baruffaldi (76’ Corcos), Amendola (48’ Cafaro)
All. Montella
Arb. Luca Trentin (Lecco)
AA1 Emanuele Tomò (Roma), AA2 Filippo Bertelli (Brescia)
Quarto Uomo: Marco Borraccetti (Forlì)
Calciatori: Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 4/6; Bonifazi (S.S. Lazio 1927) 6/8;
Note: pomeriggio primaverile, circa 19°. Campo in buone condizioni. Spettatori circa 700.
Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 1; S.S. Lazio 1927 5
Man of the Match: Ceballos (S.S. Lazio Rugby 1927)

 

 

 

 
Padova - Stadio “Plebiscito” - Sabato 6 Aprile 2019
TOP12, XX giornata
Valsugana Rugby Padova v Verona Rugby  23-26 (20-16)
Marcatori: p.t. 6’ c.p. Mortali (0-3), 8’ c.p. Roden (3-3), 13’ m. Navarra tr. Mortali (3-10), 22’ m. Pivetta tr. Roden (10-10), 26’ m. Kurimidu tr. Roden (17-10), 30’ c.p. Mortali (17-13), 35’ c.p. Mortali (20-13), 38’ c.p. Mortali (20-16); s.t. 47’ c.p. Roden (23-16),  61’ m. Riccioli tr. Mortali (23-23), 67’  c.p. Mortali (23-26)
 Valsugana Rugby Padova: Sartor; Lisciani, Beraldin, Kurimudu, Rigutti (69’ Dell’Antonio F); Roden, Citton (60’ Benetti); Girardi, Sironi, Maso (62’ Sturaro); Albertario, Ferraresi (65’ Scapin); Swanepoel (67’ -72’ Paparone), Pivetta (cap), Sanavia (52’ Barducci)
all. Roux

Verona Rugby: Mortali; Conor, Pavan (67’ Buondonno), Quintieri, Cruciani; McKinney, Navarra (65’ Soffiato); Riccioli, Rossi, Salvetti; Bernini (57’ Zanini), Groenewald; Cittadini (67’ Greef), Silvestri (57’ Delfino), D’agostino (67’ Furia).
All. Drennan
arb. Vincenzo Schipiani (Benevento)
AA1 Federico Boraso (Rovigo), AA2 Simone Boaretto (Rovigo)
Quarto uomo: Roberto Lazzarini (Rovigo)
Cartellini: al 21’ giallo a Rossi (Verona Rugby), 80’ rosso a Rossi (Verona Rugby)
Calciatori: Roden (Valsugana Rugby Padova) 6/6, Mortali (Verona Rugby) 7/7
Note: 700 spettatori circa, campo in buone condizioni, giornata soleggiata
Punti conquistati in classifica: Valsugana Rugby Padova 1, Verona Rugby 4
Man of the Match: Mortali (Verona Rugby)

 

 

 

TERZA MAIN NEWS ( by www.federugby.it , 06.04.2019) / TOP12, XX GIORNATA: CALVISANO BATTE 34-10 IL MOGLIANO E RICONQUISTA LA VETTA

Calvisano – Dura poche ore il primato di Rovigo. Nel posticipo del sabato della ventesima giornata di TOP12 il Kawasaki Robot Calvisano batte 34-10 il Mogliano e si riporta in testa al campionato a quota 81 punti.
Match che viene sbloccato subito dai padroni di casa al 4’ con una meta di Dal Zilio trasformata da Bordoli. Gli ospiti accorciano le distanze al 25’ con un calcio piazzato di Jackman, ma sul finale di tempo Bordoli riporta a più sette il divario in favore dei suoi per il momentaneo 10-3. L’equilibrio del match, dopo le mete di Archetti e Ferraro da ambo le parti, viene spezzato al minuto 65 quando sale in cattedra Koffi: l’azzurrino, protagonista con l'Italia U20 nell'ultimo Sei Nazioni di categoria, realizza due mete – al 65’ e all’80’, intervallate dalla meta di Casolari al 70’ – che mettono in archivio il risultato e regalano a Calvisano una vittoria importante in vista del rush finale.

 

 

 

Nella giornata di domani alle 16, in diretta su app e youtube FIR, l’ultimo match della ventesima giornata tra Valorugby Emilia e Argos Petrarca Rugby.
Questi i risultati della 20/a giornata:
Fiamme Oro Rugby v Lafert San Donà 50-19 (5-1)
FEMI-CZ Rovigo v Rugby Viadana 1970 40-7 (5-0)
Valsugana Rugby Padova v Verona Rugby 23-26 (1-4)
Toscana Aeroporti I Medicei v S.S. Lazio Rugby 1927 28-35 (1-5)
Kawasaki Robot Calvisano v Mogliano Rugby 1969 34-10 (5-0)
Valorugby Emilia v Argos Petrarca Rugby domani ore 16
Questa la classifica del TOP12:
Kawasaki Robot Calvisano 81 punti; FEMI-CZ Rovigo 78; Valorugby Emilia 72*; Argos Petrarca Rugby 69*; Fiamme Oro Rugby 63; Toscana Aeroporti I Medicei 45; Rugby Viadana 1970, Lafert San Donà 40; Mogliano Rugby 1969 36; Verona Rugby 28; Valsugana Rugby Padova 21; S.S. Lazio Rugby 1927 20**.
*una gara in meno
**quattro punti di penalizzazione
Calvisano, Stadio San Michele – Sabato, 6 aprile 2019
TOP12, XX Giornata
Kawasaki Robot Calvisano v Mogliano Rugby 1969  34-10(10-3)
Marcatori: p.t. 4' m  Dal Zilio tr Bordoli (7-0); 25 cp Jackman (7-3); 40' cp Bordoli (10-3); s.t.  42 m Archetti tr Bordoli (17-3); 53'm Ferraro tr Jackman (17-10); 65 m Koffi (22-10); 70' m Casolari (27-10); 80 m Koffi tr Bordoli (34-10)
Kawasaki Robot Calvisano: Chiesa; Balocchi, Panceyra-Garrido , Mazza ( 59' Susio), Dal Zilio ( 43 De Santis)); Consoli (59' Casilio), Bordoli; Koffi, Zdrilich ( 52' Van Vuren), Archetti (Casolari); Venditti( 43 Susio), Cavalieri; Leso (52' Biancotti), Morelli (52' Manfredi), Brarda (52' Fischetti).
All: Giuseppe Mor
Mogliano Rugby 1969: Da Re; D'Anna (68' Marcaggi), Pavan, Guarducci (Fabi), Facchini (75 Gallimberti); Jackman, Gubana; Toai Key, Vizzotto ( 58' Carraretto),  Finotto; Delorenzi ( 75 Corazzi), Caila; Michelini (35' Cincotto), Ferraro (58 Ceccato), Buonfiglio (60’ Di Roberto)
All: Andrea Cavinato
Arb. Gabriel Chirnoaga (Roma)
AA1 Stefano Bolzonella (Cuneo), AA2 Matteo Locatelli (Bergamo)
Quarto Uomo: Ruggero Rho (Milano)
Calciatori:  Bordoli (Kawasaki Robot Calvisano) 4/6; Jackman (Mogliano Rugby 1969) 2/2
Note: Giornata primaverile, spettatori 1100.
Punti conquistati in classifica: Kawasaki Robot Calvisano 5; Mogliano Rugby 1969 0
Man of the Match: Antoine Koffi (Kawasaki Robot Calvisano)

QUARTA MAIN NEWS ( by Federugby.it, domenica 07.04.2019) / TOP12, SCATTO PLAY-OFF DEL PETRARCA: BATTUTO 15-10 IL VALORUGBY NEL POSTICIPO DELLA XX GIORNATA

Reggio Emilia – Con una rimonta completata a cavallo tra il primo e il secondo tempo l’Argos Petrarca Rugby espugna con il risultato di 15-10 il campo del Valorugby Emilia nel posticipo della ventesima giornata di TOP12 facendo un passo decisivo verso i play-off agguantando il terzo posto in coabitazione proprio con gli emiliani con 10 punti di vantaggio sulle Fiamme Oro, attualmente al quinto posto in classifica.
Gara molto equilibrata che viene sbloccata al 14’ da un drop di Menniti-Ippolito. I padroni di casa non restano a guardare e in sette minuti ribaltano la partita: prima una meta di Fusco trasformata da Farolini al 18’, poi un calcio piazzato dello stesso capitano del Valorugby spostano il parziale sul 10-3 per i padroni di casa. Nel finale di tempo arriva la reazione del Petrarca con la meta di Ragusi trasformata da Fadalti che vale il pareggio all’intervallo. Nel secondo tempo la meta di Leaupepe al 54’ riporta avanti la squadra di Marcato che riesce a conservare il vantaggio fino al termine portando a casa un risultato preziosissimo in vista del rush finale.

 

 

 

 

Questi i RISULTATI della 20/a giornata:
Fiamme Oro Rugby v Lafert San Donà 50-19 (5-1)
FEMI-CZ Rovigo v Rugby Viadana 1970 40-7 (5-0)
Valsugana Rugby Padova v Verona Rugby 23-26 (1-4)
Toscana Aeroporti I Medicei v S.S. Lazio Rugby 1927 28-35 (1-5)
Kawasaki Robot Calvisano v Mogliano Rugby 1969 34-10 (5-0)
Valorugby Emilia v Argos Petrarca Rugby 10-15 (1-4)

Questa la CLASSIFICA FINALE  del TOP12:
Kawasaki Robot Calvisano 81 punti; FEMI-CZ Rovigo 78; Valorugby Emilia, Argos Petrarca Rugby 73; Fiamme Oro Rugby 63; Toscana Aeroporti I Medicei 45; Rugby Viadana 1970, Lafert San Donà 40; Mogliano Rugby 1969 36; Verona Rugby 28; Valsugana Rugby Padova 21; S.S. Lazio Rugby 1927 20*.
*4 punti di penalizzazione

PROSSIMO TURNO sabato 13 aprile 2019
Mogliano Rugby 1969 - Valorugby Emilia
Argos Petrarca Rugby - Toscana Aeroporti I Medicei
S.S. Lazio R. 1927 - Fiamme Oro Rugby
Lafert San Donà - Valsugana Rugby Padova
Verona Rugby - FEMI-CZ Rovigo 
Kawasaki Robot Calvisano - Rugby Viadana 1970

Reggio Emilia, Stadio Mirabello – domenica 7 aprile 2019
Top12, XX giornata
Valorugby Emilia v Argos Petrarca Rugby Padova 10-15 (10-10)
Marcatori: p.t. 14’ drop Menniti-Ippolito (0-3), 18’ m.Fusco tr Farolini (7-3), 25’ cp Farolini (10-3), 35’ m.Ragusi tr Fadalti (10-10); s.t. 54’ m.Leaupepe (10-15)
Valorugby Emilia: Farolini (cap); Costella (52’-58’Marzocchi), Paletta, Vaega, Caminati; Rodriguez, Fusco (48’-58’ Panunzi) (73’Messori); Amenta, Favaro (61’Festuccia), Mordacci; Balsemin (70’ Rimpelli), Dell’Acqua; Du Plessis (58’ Gatica), Manghi (67’Gatti), Muccignat (21’-28’ Quaranta)(58’ Quaranta).
All. Manghi
Argos Petrarca Padova: Ragusi; Leaupepe, Belluco (53’ Zini), Capraro, Fadalti; Menniti-Ippolito, Su’A (73’Francescato); Manni (47’ Cannone), Conforti (13’-23’ Trotta), Saccardo (cap) (47’ Trotta); Gerosa (47’Michieletto), Galetto; Scarsini (64’ Acosta), Cugini (24’-33’ Santamaria) (70’ Santamaria), Borean.
All.Marcato
Arb.: Andrea Piardi (Brescia)
AA1 Stefano Bolzonella (Cuneo), AA2 Gianluca Gnecchi (Brescia)
Quarto Uomo: Marco Borraccetti (Forlì)
Calciatori: Farolini (Valorugby Emilia) 2/2, Menniti-Ippolito (Argos Petrarca Rugby) 1/2, Fadalti (Argos Petrarca Rugby) 1/4
Note: Spettatori 1.200 circa. Giornata piovosa, 12°.
Punti conquistati in classifica: Valorugby Emilia 1, Argos Petrarca Rugby 4
Man of the Match: Angelo Leaupepe (Argos Petrarca Padova)


PRIMA APPENDICE FLASH STORY ( by www.federugby.it , 06.04.2019/ GUINNESS PRO 14 / LE ZEBRE SPRECANO TRE OPPORTUNITA’ AL PIEDE E LA VITTORIA VA AL CONNACHT


PARMA/ (Italia) – 6 Aprile 2019 / Guinness PRO14 2018/2019, Round 19
Zebre Rugby Club Vs Connacht 5-6 (p.t. 0-6)
Marcatori:6’ cp Carty (0-3); 22’ cp Carty (0-6); s.t. 3’ m Bellini (5-6);
Zebre Rugby Club:Padovani, Bellini, Bisegni, Boni, Elliott, Brummer, Renton (26‘ s.t. Palazzani); Giammarioli, Mbandà, Tuivaiti (21’ s.t. Brown), Biagi (cap) (31‘ s.t. Krumov), Sisi, Ciccioli (21‘ s.t. Zilocchi); Fabiani (31’ s.t. Ceciliani), Lovotti (19‘ s.t. Rimpelli) (Non entrato: De Battista, Di Giulio) All.Bradley
Connacht: O'Halloran, Leader, Farrell (28’ Daly, 40’ Farrell, 2’ s.t. Daly), Robb, Healy (23’ s.t. Kelleher), Carty, Blade (16’ Marmion, 26’ Blade); Butler (cap), Fainga'a, McKeon (16’ s.t. Copeland), Thornbury (27’ s.t. Mksymiw), Dillane, Robertson-McCoy (21’ s.t. O’Donnell), Heffernan (22’ s.t. Delahunt), Buckley (19’ s.t. McCabe) All.Friend
Arbitro: Ben Blain (Scottish Rugby Union)
Assistenti: Keith Allen (Scottish Rugby Union) e Andrea Spadoni (Federazione Italiana Rugby)
TMO: Andrew McMenemy (Scottish Rugby Union)
Calciatori:Padovani (Zebre Rugby Club) 0/2, Palazzani (Zebre Rugby Club) 0/1, Carty (Connacht) 2/2
Cartellini:(Zebre Rugby Club), (Connacht)
Man of the match: Fainga’a (Connacht)
Punti in classifica: Zebre Rugby Club 1, Connacht 4
Note: Cielo coperto. Temperatura 13°. Campo in buone condizioni. Spettatori 3500.

 

 

 

 

Cronaca:Al 6° minuto dopo un lungo multifase Connacht sblocca il parziale col piazzato di Carty dai 22. Faticano le rimesse che regalano un possesso ciascuna con gli irlandesi che guadagnano terreno al 13° grazie al gioco al piede. Da una serie di mischie ai 5 metri Connacht può attaccare grazie alla crescente indisciplina dei bianconeri ma Tuivaiti ruba il possesso al pack di Galway. Contrattacco del Connacht che avanza fino ai 5 metri con Butler al 21° guadagnando il 6° fallo che Carty spedisce in mezzo ai pali. Un'altra rimessa non controllata da un nuovo possesso in attacco ai nero-verdi, fermati ai 10 metri dal placcaggio di Boni. Attaccano alla mano le Zebre al 27° col break di Brown ma l’azione sfuma sui 22. Sull’altro fronte al 33° gli irlandesi commettono fallo. Padovani fa risalire le zebre, multifase termina con in avanti di Sisi in territorio Connacht. Gli irlandesi risalgono il campo. Difesa solida della Franchigia del Nord Ovest che costringe al  tenuto a terra Butler. Il primo tempo si conclude sul 0-6.
Ad inizio ripresa le Zebre vanno in meta: lunga percussione con Mbandà ed il break di Boni: l’azione vede Bellini segnare dopo un raccogli e vai con Padovani che fallisce il sorpasso dalla piazzola. Al 49° l’ottavo fallo italiano sulla difesa di una maul porta Heffernan a lanciare ai 5 metri: dopo un lungo multifase cade la trincea italiana con la meta di Leader alla bandierina destra, annullata dal TMO dopo la pressione del caloroso pubblico del Lanfranchi. Ci credono le Zebre all’ora di gioco con un bel multifase chiuso al piede sui 5 metri dall’ottima pedata di Renton. Pasticcia la rimessa irlandese che concede il turnover al XV del Nord-Ovest che può giocare una mischia ai 5 metri. Il primo fallo a favore sull’ingaggio frutta il piazzato di Padovani che fallisce ancora il sorpasso. Anche Connacht sbaglia la pedata dopo un fallo e non trova la rimessa nei 22 al 67°. Il tenuto dell’attacco ospite da a Biagi e compagni la rimessa in attacco che non viene controllata. Il pack bianconero trova il fallo al centro del campo al 76° che Palazzani calcia largo alla sinistra dell’H del Lanfranchi. Ci riprovano le Zebre con il multifase sulla metà campo col tenuto a Rimpelli che chiude il match a 20 secondi dalla fine.  Arriva solo un punto per le Zebre nonostante una superlativa difesa che per la prima volta sotto la direzione Bradley non concede mete all’avversario in gara ufficiale.
Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 8 Aprile 2019 in preparazione alla prossima sfida ufficiale. Sabato prossimo 13 Aprile alle ore 18.15 italiane le Zebre giocheranno l’ultima trasferta della stagione di Guinness PRO14 in Galles contro gli Scarlets.

 

 

 

SECONDA APPENDICE FLASH STORY ( by www.federugby.it , 06.04.2019/ GUINNESS PRO 14 / I LEONI SONO STRAORDINARI ED ALLO SCADERE CONQUISTANO IL PAREGGIO CONTRO LEINSTER


Marcatori: 14’ meta Bigi tr. Allan, 18’ p. Reid, 20’ p. Allan, 25’ p. Frawley, 39’ p. Allan, 48’ meta Lowe tr. Frawley, 54’ meta Ruzza tr. Allan, 63’ meta Byrne tr. Frawley, 80’ meta Tavuyara tr. Allan
Leinster: 15 Barry Daly, 14 Fergus McFadden, 13 Conor O’Brien, 12 Joe Tomane, 11 James Lowe, 10 Noel Reid (22’ Ciaran Frawley), 9 Luke McGrath (c) (76’ Hugh O’Sullivan), 8 Caelan Doris, 7 Max Deegan, 6 Scott Penny, 5 Scott Fardy, 4 Mick Kearney (37’ Jack Dunne), 3 Andrew Porter (56’ Michael Bent), 2 James Tracy, 1 Jack McGrath (56’ Peter Dooley)
Head Coach: Leo Cullen
Benetton Rugby: 15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Marco Zanon (76’ Antonio Rizzi), 12 Luca Morisi (49’ Albeeto Sgarbi), 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan (c), 9 Dewaldt Duvenage (50’ Tito Tebaldi), 8 Toa Halafihi, 7 Abraham Steyn, 6 Sebastian Negri (4’ Giovanni Pettinelli) (9’ Sebastian Negri) (65’ Giovanni Pettinelli), 5 Federico Ruzza, 4 Irné Herbst (59’ Marco Lazzaroni), 3 Marco Riccioni (55’ Simone Ferrari), 2 Luca Bigi (49’ Tomas Baravalle), 1 Nicola Quaglio (55’ Derrick Appiah)
Head Coach: Kieran Crowley

 

 

 

Alla RDS Arena la gara comincia con i padroni di casa che subito mettono in mostra una delle loro armi migliori: il multifase senza commettere errori, ma i Leoni sono attenti a difendere costringendoli all’errore. Nei minuti seguenti il gioco si sviluppa sulla metà campo con le due squadre che si studiano cercando il momento giusto per attaccare.
Al 10’ buona azione costruita dagli uomini di coach Crowley nel tentativo di entrare dentro i 22 di Leinster, questi commettono fallo ed i biancoverdi scelgono di andare in touche. Dalla rimessa laterale gli irlandesi commettono fallo nuovamente e si torna sui 5m dei Dubliners; la maul avanzante costruita dai Leoni va dritta in meta con Bigi, Allan trasforma.

 

 

 

Poco dopo Leinster accorcia le distanze con il piazzato ravvicinato messo a segno da Reid. I Leoni si riportano subito nella metà campo avversaria conquistando un calcio di punizione, Allan sistema l’ovale sulla piazzola e centra i pali. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere, l’appena entrato Frawley aggiunge 3 punti sul tabellone.
Al 28’ i Leoni costringono Leinster al tenuto dentro i 5m, dalla mischia Halafihi prova ad andare in meta ma viene fermato così negli sviluppi dell’azione i biancoverdi vengono fermati irregolarmente. Si riparte ancora con una mischia, nonostante le numerose fasi i Leoni non trovano la via della meta perdendo poi il possesso.

 

 

 

Gli uomini di coach Crowley portano alta la pressione, così il multifase a ridosso della linea di meta avversaria frutta una punizione. Allan indica i pali e li centra.
Alla RDS Arena la prima frazione di gioco termina 13 a 6 in favore dei Leoni.
Nella ripresa Leinster comincia forte trovando il varco per andare in meta con Lowe, Frawley dalla piazzola porta il punteggio in parità. I Leoni macinano gioco e dopo un bel break di Halafihi, Ruzza va in meta portando i suoi nuovamente in vantaggio; Allan è preciso nella trasformazione.

 

 

 

Leinster con il passare dei minuti guadagna terreno di gioco trovando la maniera per andare in touche dentro i 22 biancoverdi. Perfetta la maul avanzante impostata che li conduce oltre la linea di meta con Byrne, Frawley trasforma ed è di nuovo parità.
A dieci minuti dal termine i padroni di casa costruiscono una buona azione e vanno in meta con Frawley, lo stesso trasforma. Capitan Allan e compagni non ci stanno e si tuffano in avanti andando più volte vicini alla linea di meta, a tempo scaduto quando tutto sembrava deciso Tavuyara con una straordinaria azione personale va in meta poi trasformata da Allan,
La gara termina così 27 a 27.

 



EXTRATIME by SS/ In cover Antonio Pavanello, Ds in evolution , durante una premiazione in casa Rugby Benetton Treviso con sfondo  il significativo …Grazie.
Quindi in apertura di fotogallery partiamo dalla foto fair play che ho scattato a Lorenzo Marra,il promotore della raccolta fondi per ‘pagare’ la sopracitata multa,  in versione poster col presidente Zambelli che gli consegna la maglia rossoblu  della Rugby Rovigo Delta con tutti i Bersaglieri a far da cornice in versione fair play.
A seguire tutta la serie di immagini trasmesseci by S.S. in gonnella e che propongono in sequenza e in azione i rossoblu Antl, Barion in tuffo meta, Vian col classico caschetto, triplo metaman Cioffi ( in due flash) e capitan Matteo Ferro dirompente in fase d’attacco.

 

 

 

 

 

A questo punto tutta la serie di immagini che ho scattato tra campo e dintorni, partendo dalla Distinta Formazioni fino ad arrivare alla immagine by FIR che certificano ( in aggancio alle rispettive partite) una fase di gioco della sfida vinta dal Calvisano vs Mogliano e di quella vinta dal Petrarca Padova ( vedi metaman Ragusi) vs Valorugby Emilia.
Con riferimento alle performance in Guinness  PRO 14 da parte delle due squadre italiane, partiamo con una immagine delle Zebre in mischia durante la partita persa di misura vs Connacht.
E a seguire una serie di immagini relative al pareggio speciale conquistato a Dublino vs Leinster da parte della Benetton Rugby by profilo facebook della società trevigiana, sia in azione che in festa selfie e poi ospiti alla Camera dei Deputati ( primo a sx Nicola ‘Bibi’ Quaglio ) fino alla certificazione risultato come da Tabellino  finale 27 -27.

 

 

 

 

 

 

Per una partita da …Dubliners stile Joyce, che è stata significativamente commentata così da M.Z. nel suo interessante e interessato commento personalissimo:<<  … Segnalo anche la grande partita tra Leinster e Benetton 27 a 27  pareggiata dal Benetton proprio allo scadere della partita che non ci stava per come si era ingiustamente capovolta la partita, grande in tutti i sensi per ritmo, velocità, tensione, ed orgoglio di tutte due le squadre.
Per come è andata la partita probabilmente ci stava anche la vittoria al Benetton, e non avrebbe rubato niente, ma anche il Leinster ha dimostrato di essere una grande squadra, non per niente sono campioni d’Europa e primi in classifica della conference B, ma anche loro non avrebbero meritato di perdere perché hanno resistito per tre quarti della partita agli attacchi davvero prepotenti del Benetton.
Davvero grande e bella partita dal finale al cardiopalma e che accontenta tutti, e per chi sa di Rugby un grande Benetton. / M.Z. ( Man of the Zeta-match) ///

 


E dulcis in fundo , nella parte finale della fotogallery, ritorniamo al fair play post match andato in scena allo stadio Battaglini di Rovigo, proponendovi un poker di immagini significative.
Partendo dal Tabellone rossoblu col risultato finale 40-7 che segnala la partecipazione di ben 20 squadre italiane al prossimo giovanile Torneo ‘Milani’.
Quindi i complimenti al poliziotto Guido Barion da parte di Osvaldo Prestia ‘cronista’ storico de Il Resto del Carlino.

 

 

 

 

 

 

Poi i saluti dell’ex rossoblu Edoardo Ruffolo al presidente Francesco Zambelli, che poi ritroviamo nel poker finale assieme a Lorenzo Marra e ‘Faedesfa’ durante la premiazione di Cioffi man of the match.

 

Silvia Stievano & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it