Tarè Miriam Bergamo, Azzurra e Campionessa di atletica, é Premio Fairplay 2020 by Panathlon Rovigo


26/12/2020

E’ già stata convocata in ‘azzurro' Italia la campionessa Taré Miriam Bergamo, ma se in questa occasione la proponiamo in questa rubrica ‘Polesani nel Mondo’ è perché per la sua onestà e signorilità si è meritata il Premio Fair Play 2020 dal Panathlon Club Rovigo del presidente Gianpaolo Milan.
Una cerimonia alla quale sono stato invitato a partecipare da parte di Raffaello Salvan , vicepresidente del Club Service, in occasione peraltro della Giornata degli Auguri di Natale svoltasi all’aperto in Piazza Annonaria, nel rispetto delle distanze e del protocollo Covid 19.
Diciamo subito che Taré Bergamo fa parte di una famiglia sportiva che ben conosco ( vedi Cesare Zancanaro Story raccontata qui su www.polesinesport.it oltre che nella trilogia “Polesine Gol – Campioni & Signori” e anche nel recente Libro story per i “60 Anni di Panathlon Rovigo 1959-2019” scritto dal sottoscritto Sergio Sottovia a sei mani insieme a Ivan Malfatto e a Raffaello Salvan  (per raccontare Personaggi , Campioni, Azzurri) e a sei mani con Raffaello Salvan per la parte storico-statistica dello stesso Club service.
Con riferimento a Tarè Bergamo ricordiamo soltanto che la rodigina ha fatto la trafila rodigina, gareggiando anche nella Discobolo Atletica Rovigo, mentre ora è all’Assindustria Padova.

 

 

 

E che Tarè Miriam Bergamo è promessa dell’atletica leggera italiana e frequenta il liceo scientifico sportivo “Paleocapa” di Rovigo, campionessa giovanile nel lancio del disco e getto del peso.
A questo punto restiamo in tema Taré Bergamo “Fair Play” by Panathlon Rovigo, vi proponiamo il reportage trasmesso ai Mass Media by Paolo Avezzù – consigliere e responsabile della comunicazione del citato Club Service – rimandandovi in calce al consueto Extratime per ulteriori informazioni sull’evento e in aggancio alla fotogallery relativa.

 

 

 

Promettendo peraltro ai nostri lettori prossimamente, post problematica Covid 19, una più ampia Tarè Miriam Bergamo story, in considerazione dei meriti sportivi della Campionessa di Atletica & Fair Play già convocata in ‘azzurro’, ma anche in considerazione dei flash storici familiari già parzialmente approfonditi sia con papà che con nonna Marilisa, peraltro già incontrata più volte in occasione della Cesare Zancanaro story già citata.

 

 

 

MAIN NEWS / di Paolo Avezzù , by Mass Media 19.12.2020)/  IL PREMIO FAIR PLAY 2020 DEL PANATHLON CLUB ROVIGO CONFERITO ALLA CAMPIONESSA DI ATLETICA TARE’ MIRIAM BERGAMO
Cerimonia all’aperto sabato, viste le normative anti Covid-19, in piazzetta Annonaria a Rovigo.
Occasione per un rapido scambio di auguri natalizi dei soci del service, nella speranza di ritornare presto alle consuete conviviali.

Come ha ricordato il presidente del Panathlon di Rovigo, Gianpaolo Milan, «Tarè Miriam Bergamo, non è solo un esempio sotto il profilo sportivo, ma ha dato dimostrazione anche di grande senso civico».

 

 

 

Il 30 dicembre 2019, a 15 anni, mentre tornava dagli allenamenti da Padova, sul treno, all’altezza di Stanghella ha ritrovato un portafogli di un uomo di 54 anni, all’interno la bellezza di 1.800 euro. Tarè non ci ha pensato due volte, appena arrivata a Rovigo si è presentata al Comando della Polizia Locale, consegnando il portafogli.
La notizia ha fatto ben presto il giro della città, anche il sindaco di Rovigo, Edoardo Gaffeo, ha voluto ringraziarla. L’uomo che aveva perso il denaro, quando ha ricevuto la telefonata della Polizia Locale, quasi non ci credeva.
Il direttivo del Panathlon di Rovigo ha voluto premiare, con il massimo riconoscimento del club, l’atleta polesana. Ad applaudirla anche gli alunni del Liceo scientifico sportivo Paleocapa.

 

 

 

UNA FAMIGLIA SPORTIVA
Una famiglia legata allo sport quella di Tarè, con nonno Vittorio Bergamo, storico tecnico di atletica a Rovigo, nonna Marilisa Zancanaro campionessa italiana pattinaggio corsa e selezionata per i mondiali, il bisnonno Cesare Zancanaro è stato uno straordinario calciatore, allenatore del Calcio Rovigo, e preparatore atletico della Rugby Rovigo.
Tarè, classe 2004, Ha vinto 8 titoli regionali tra disco, peso e salto in alto, aggiudicandosi il trofeo Vimar come miglior risultato tecnico del campionato regionale. Ha vinto il trofeo tricolore Kinder categoria ragazze di prove multiple a Senigallia, ( lungo, peso e 60 m). Ha vinto due titoli italiani nel lancio del disco categoria Cadette. È stata anche convocata in nazionale a Grosseto, ma l’appuntamento è saltato per l’emergenza Covid-19.

 

 

 

EXTRATIME by SS/ In cover Tarè Bergamo premiata by Gianpaolo Milan presidente Panathlon Rovigo, che tra l’altro ha omaggiato tutti i soci panathleti con un ‘pacco dono’ di Buon Natale e beneaugurante anno Nuovo, come auspicio per ritornare a stare più vicini e  meno …distanziati.


Quindi in apertura di fotogallery onoriamo la Campionessa partendo dalle sue origini al Campo Coni “Tullio Biscuola” di Rovigo, sul podio quando difendeva i colori ella Confindustria Rovigo del presidente Roberto Gasparetto ( primo a sx).

Poi Tarè Bergamo in versione Top Fice Girls ‘vallette’ pronte alla consegna dei Premi Coni 2018 ( tra questi anche il “Premio Giornalista 2018” assegnato al sottoscritto). A seguire una serie di immagini relative alla cerimonia del Premio Fair Play 2020, assegnato a Tarè Bergamo, partendo dal discorso del presidente Gianpaolo Milan ( in foto con Raffaello Salvan Gianfranco Frigato , Paolo Avezzù) con relativa consegna ’targa’ e sopracitato Panathlon Rovigo libro story..

 

 

 


Quindi la Campionessa di Atletica in una serie di foto-gruppo speciale, con Tarè Bergamo prima insieme ai suoi amici studenti e Professoressa del Liceo Scientifico, poi insieme a tutta la sua famiglia Bergamo-Zancanaro, infine insieme a tutto il Consiglio Direttivo del Panathlon Club Rovigo orgoglioso di avere onorato col Premio Fair Play 2020 proprio Tarè Bergamo e la sua onestà.

E dulcis in fundo insieme a tutto il Consiglio Direttivo del Panathlon Club Rovigo orgoglioso di avere onorato col Premio Fair Play 2020 proprio Tarè Bergamo e la sua onestà. Perciò segnaliamo, partendo da sx Francesco Lanzoni ( con Lui abbiamo parlato anche del papà Davide Lanzoni 'fondatore' della Rugby Rovigo rossoblu) , Paolo Avezzù, Tarè Bergamo, Raffaello Salvan, Carla Fiocco, Umberto De Filippo, Gianpaolo Milan, Gianfranco Frigato, Giuliano Govoni, Elisa Madrigano.

Paolo Avezzù & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it