”The artist” è Cazzadore/Adriese, “The help” is Zanardo/Delta Pt & Dal Fiume/Lapecer. E lo Scardovari balla il Sambo; suona Trombin


27/02/2012

QUI HOLLYWOOD! E’ stata la domenica degli Oscar, da Hollywood a Porto Tolle, da Loreo a Solesino, da Abano a Fiesso. Per una domenica da “Carnevale” con relativi carri allegorici. Insomma ‘carnevale ogni scherzo vale’. Così ci ha provato il Gradisca in casa Delta Pt, così ci è riuscito l’Arzergrande in casa dell’Altopolesine. Scherzi e coriandoli, carri e figuranti, bambini e maschere. Ma seguiamo la ‘scaletta’ facendo rewind sulla voce di Roberto Pizzoli cronista by Delta Radio che da Porto Tolle a fine match “ha alzato il volume’ per sottolineare gli ottimi cinque minuti finali del Delta team di mr Zuccarin.
Perché il Gradisca ultimo in classifica era andato in doppio vantaggio con Desideri, ma per fortuna il ‘cronista da campo’ ha messo in rete il gol di Gherardi che ‘riapriva il match’ e il pareggio finale di Zanardo in pieno recupero per il 2-2 che mitigava l’amarezza di una giornata che poteva essere più propizia. Già, perché in questo campionato di SERIE D il Venezia ha fatto rallenty pareggiando per 1-1 (tra l’altro era in svantaggio) nel turno casalingo contro il SanDonàJesolo. Cose che succedono, ma resta il fatto che la capolista Venezia United mantiene così i suoi 5 punti di vantaggio sul team del presidente Mario Visentini.

 

 

Tutto bene invece allo stadio Gabrielli di Rovigo per il Lapecer di mister Paolo Dal Fiume, perché ha vinto 2-1 ( era andato in doppio vantaggio con Vecchiatini e Antonelli) sul Caldiero, una diretta concorrente per la salvezza. Tutto bene perché adesso il Lapecer del presidente Luca Pavarin è salito a quota 20 nel Girone A del campionato di ECCELLENZA. Quindi a -1 dalla Vigontina, , giusto per uscire da zona play off , anche se domenica non sarà facile fare punti contro il Trissino capolista  (finalmente tornerà il grande pubblico al Gabrielli di Rovigo).

Scoppiettante la giornata delle polesane nel girone C di PROMOZIONE. E positiva sopra tutto per l’Adriese che ho visto vincere per 2-0 a Loreo, in un derby che vedeva i granata di mr Pregnolato finalmente al gran completo mentre i boys di Tumiatti erano decimati dalle assenze del trio Luise, Tosetti, Tognin. Mettiamoci il fatto che il ‘purosangue’ Fabio Cazzadore ha fatto subito un gran gol e poi all’8’ si è guadagnato il rigore trasformato da Sabatini.
Ma sopra tutto c’è stata la relativa espulsione del portiere Simonato, in quanto “ultimo uomo e chiara occasione da rete”, Certo , giusta l’espulsione come da regolamento, ma
Per quanto mi riguarda ritengo che ‘dovrebbe’ essere cambiato il regolamento per quanto riguarda il portiere che per così dire causa il rigore. Penso che, fermo restando quanto prevede il regolamento per tutti gli altri giocatori,  in ogni caso per quanto riguarda il portiere ritengo che il ‘cartellino giallo’ sarebbe più che sufficiente.

 

 

Faccio solo questo esempio. Anche a Loreo è stato bravo Fabio Cazzadore ad ‘allargare' il pallone sull’uscita del portiere Simonato, trovando ‘sulla corsa’ il conseguente contatto da punire col rigore ( giustamente) . Ma sinceramente il portiere Simonato ‘cercava soltanto la palla’ e invece ha trovato poi ‘il treno  Cazzadore’ che non poteva saltare “l’ostacolo sulle rotaie”. Questione di diritto civile e diritto penale, applicato come da regolamento attuale già al 2’ minuto di gioco. Questione di diritto civile ( giusta l punizione col rigore) e questione di diritto penale (esagerata per il portiere l’espulsione). Sarebbe come considerare sullo stesso piano chi ’sbaglia per necessità’ e chi invece ‘sbaglia per cupidigia’. Ma non faccio esempi in merito perché … restiamo in tema sportivo.
Perciò sottolineiamo che l’Adriese a Loreo , oltre ad aver colpito una traversa con Fig, ha poi gestito con tranquillità il derby, anche in considerazione della superiorità numerica. E considerando che il Calvi Noale ha perso per 1-0 in casa della Thermal Ceccato, adesso l’Adriese del presidente Scantamburlo può davvero dire “stiamo arrivando” visto che è solo a 1 punto dai veneziani. Soddisfazione quasi euforica quindi a fine match nello staff di Scantamburlo e del ds Luciano Vianello sempre attenti a smorzare ogni tipo di ‘spiffero’, perché in fin dei conti non sta scritto da nessuna parte che l’Adriese dovesse ‘dominare automaticamente’ il campionato, anche se noi diciamo che adesso che è al completo si cominci a vedere tra i granata anche le qualità ‘emergenti’ dei baby Scabin e Temporin.

 

 

Chi invece è inciampato ancora è il Porto Viro di mister Di Girolamo che da Santa Maria di Sala torna sconfitta seccamente 2-0 dai veneziani del Graticolato Salese (doppietta di Brunello e terzo posto in classifica). Purtroppo era ‘in emergenza’ il Porto Viro e così adesso scende fuori zona play off, ringraziando peraltro le concorrenti in ralleny, come il Saonara Villatora ( 0-0 col Vigodarzere) e la Virtus Villafranca ( 0-1 in casa vs Laguna VE). Senza contare il regalo da parte dei cugini dello Scardovari, perché hanno sbancato per 2-1 la Solesinese. Fermo restando che i boys di mister Kristian Maistrello il regalo se lo sono fatti ‘a sé stessi’  sulla strada della salvezza, uscendo fuori dai meandri della zona play out grazie alla doppietta da ‘danza’ Sambo oltre che al ‘grandissimo’ Marco Veronese ( lodato così a fine match dal segretario Sandro Banin) .
Non è riuscito a vincere invece l’Union At in casa dei padovani del Torre, benché Giovanni Guccione sia tornato al gol dopo 12 turni di partite. Insomma soddisfazione a metà per il neo mister Massimo Benati che in settimana aveva rilevato mister Rossignoli, il terzo mister esonerato quest’anno in casa Union At. Così è finita 1-1 e l’Union resta in piena zona play out. Per il tandem presidenziale Bellinato & Stocco adesso si spera che la serenità targata Benati ( era già il vice allenatore da due stagioni e conosce l’ambiente) possa produrre quei punti che sono alla portata di una compagine costruita dal ds Masotti sicuramente con un ottimo potenziale offensivo.

 

 

Risultati a sorpresa anche in PRIMA CATEGORIA. Innanzitutto lo è la sconfitta interna dell’Altopolesine che a Castelmassa è stata battuta per 1-0 dall’Arzergrande. Buon per mister Osti che anche il Boara Pisani di mr Selleri ha fatto rallenty, perché in casa è stata bloccata sull’1-1 dal Ponte San Nicolò che così consolida il terzo posto sorpassando il Conselve (0-1 vs Atheste Pd).
Ma sarà uno slalom parallelo fino alla fine, visto che 3 punti per la capolista Altopolesine sul Boara Pisani, non è un vantaggio incolmabile.
Per quanto riguarda l’ultimo posto della griglia play off va ricordato che… sono in tante ad aver perso l’occasione. Vedi il San Vigilio di Casilli schiacciato da un pesante 1-4 casalingo contro il Cavarzere di mister Pianta (doppiette di Zambelli e Pianta).
Vedi il Pontecorr pure sconfitto in casa ( 0-2 col La Rocca) e vedi la Stientese battuta per 2-1 dalla ‘affamata’ Tagliolese di mr Frasson (doppietta di Trombin).
Ottima invece in chiave salvezza la vittoria per 2-0 della Fulgor Crespino di mister Luca Fabbri, anche perché ottenuta contro il Maserà diretto concorrente sulla strada della salvezza.  Così il sorpasso dall’ultimo posto ha regalato nuova linfa alla squadra del presidente Paolo Guidorzi, una società la Fulgor che da 10 anni con la gestione del ds GL Napoli  ha sempre saputo conquistare la salvezza lottando fino all’ultima giornata.

 

 

In una zona play out dove resta inguaiata anche la Villanovese di mr GP Zanaga sconfitto seccamente 3-0 in casa della Legnarese di mr Cerilli. E guarda caso proprio domenica ci sarà il polesano derby ‘salvezza’ tra Vilanovese e Fulgor Crespino.
Passando alla SECONDA CATEGORIA è bastato il pareggio alla Fiessese di mr Pietro Marzanati per consolidare il suo primo posto, salendo a + 6 sull’Arquà.
Questo perché nel derby a Bottrighe la Fiessese ha impattato 0-0 mentre il San Marco Arquà ha sorprendentemente perso 1-0 in casa della Lendinarese di Gigi Targa che però aveva bisogno di punti salvezza. Sempre in zona alta ha fatto stop la corsa del Pettorazza superato in casa (1-2)  dal Papozze dei bomber Bellan e Benazzi ( meriterebbe un capitolo a parte visto che nella sua lunga carriera ha già segnato 248 gol e perciò …stasera sarà guest star nella trasmissione “Lunedì in campo” , ore 21,40 su Prima Free).

 

 

Come hanno fatto rallenty i Blucerchiati di mr Samuele Paganin che hanno pareggiato 0-0 in casa vs Gaiba, colpevoli peraltro di aver sciupato un rigore con Fabio Pregnolato (o bravo Turcato portiere!) , che tra l’altro in precedenza era stato sfortunato per aver colpito un palo. Fuori corsa play off da registrare la vittoria del Badia di Piccinardi per 2-1 (gol in sorpasso di Galassi e Petrosino) sul Canaro di Zangherati, ma anche il pareggio 1-1 tra Costa e Boara Polesine. Roboanti invece in zona play out le vittorie dell’Athesis (5-2 e doppiette di Genesini e Trambaiolo in casa dell’Eridano ultimo) e del Frassinelle ( 4-0 in casa del San Pio X) .
Si è invece segnato da per tutto nella TERZA CATEGORIA/ROVIGO, salvo ovviamente nel match Duomo – Zona Marina che non si è potuto disputare per un guasto all’impianto di riscaldamento ( fatto subito presente all’arbitro Bacchiega , che così ha.. evitato una doccia fredda a tutti i giocatori) .
Così si è segnato in casa de La Vittoriosa di mr Breda (4-0 sul San martino Venezze e tripletta di rigore by Valerio Ferlin) , come in casa del Salara di mr Ghisellini ( 3-0 ul Roverdicré) , come a Feniol del Turco dove la Turchese di Fusetto ha rifilato quaterna secca al Buso fanalino di coda.
Altrettanto importanti in zona play off le vittorie di misura del Polesella di mr Prearo ( 2-1 a Guarda Veneta) e del Rosolina di mr Astolfi ( 1-0 sul Cà Emo), mentre a centro classifica il Pontecchio di Tenan ha vinto per 1-0 ( match winner Giolo al 90’)  in casa del Grignano, infine il Due Torri a Concadirame ha perso per 2-1 contro il Ficarolo di mr Pigaiani.

 

 

Passando alla TERZA CATEGORIA/PADOVA va segnalata la corsa play off del Granzette winner per 3-2 sullo Stanghella, mentre ha perso il VIlladose per 3-1 in casa dell’Atletico Terrassa. Ormai fuori corsa il Baricetta si è perso nel …Deserto ( 1-2 nel turno casalingo vs i padovani) , invece il Beverare ultimo ha trovato un mezzo sorriso pareggiando 2-2 vs Casale Scodosia.
Gioia speciale invece in TERZA CATEGORIA/ VERONA per il Bergantino. Infatti la squadra di mr Bazzi continua ad essere l’unica formazione polesana imbattuta  a livello regionale. E per di più domenica ha liquidato per 3-1 i veronesi dell’Urbana inanellando così il 16° risultato utile per un terzo posto in chiave play off , alle spalle della capolista Concamarise e dell’AlbaredoCalcio sceso al secondo posto ( 1-2 vs Bonferraro).
Completando la nostra panoramica segnaliamo che Nella TERZA CATEGORIA/ MANTOVA la squadra del Dak Ostiglia ha giocato in terra polesana, cioè allo stadio Pennacchioni  di Mlara ed ha rifilato un secco 2-0 alla Serenissima Roncoferraro ( gol Dragovic e Di Maio) . Il tutto per consolidare il primato a quota 45, davvero esaltante per la formazione di mister Gardona.

 

 

EXTRATIME by SS/ La cover è per lo storico ‘cuore granata’ di Carlo Segato , mentre osserva un giocatore del Loreo assistito dall’evergreen massaggiatore.  A tal proposito voglio segnalare il ‘bel gesto’ che è avvenuto a Loreo prima del match.
E’ stato quello di Antonio Florindo, papà di Michele giocatore dell’Adriese , perché è intervenuto prontamente e in maniera ‘decisiva ed adeguata’ in soccorso di uno spettatore ‘colto da malore’ sulla tribuna, assistito peraltro subiti professionalmente dai volontari della Croce Verde già presenti con l’autoambulanza nella zona spogliatoi.
Un vero gesto di FAIR LAY che merita di essere segnalato , ma che ‘in quel momento’ non ho voluto fotografare per “rispettare la privacy” dello spettatore che peraltro, accompagnato all’ospedale’ poi si è fortunatamente ristabilito.
Per quanto riguarda la nostra consueta fotogallery ecco la foto gruppo della ‘ospitata’ della settimana scorsa nella trasmissione “Lunedì in campo’ andata in onda alle ore 21.40 su Prima Free/Free Channel , digitale 692 sky 891 con la partecipazione dei soliti Gigi Patrian anchor man, Salvatore Binatti conduttore, Sergio Sottovia opinionista. Perciò ecco da sx Sottovia, Binatti, Paolo Zoppelli/Este, Palmiro Gregnanin giocatore Tagliolese, Zilio portiere Thermal Ceccato, Linda Chiarion ‘assistente in studio’.
Per quanto riguarda la fotogallery ‘dal campo di Loreo’ ecco innanzitutto l’entrata in campo della terna arbitrale Moro/Este, Carisi/Chioggia/ Bonello/Este, coi capitani Socciarelli/Loreo e Dal Col/Adriese accompagnati dai ragazzini del settore giovanile del Loreo.
Gli stessi ‘ragazzini’ che poi si sono presentati ( e perciò mostriamo) “in bella fila” davanti agli spettatori della tribuna, e nel cerimoniale dei saluti delle due squadre ‘davanti’ ai giocatori sia dell’Adriese ( in maglia granata) che del Loreo.
Per la cronaca il DERBY datato 26.02.2012 passerà alla storia del calcio con questi due tabellini ufficiali.

 

 

LOREO: Simonato, Turra, Ruzza, Moretti, Ferrato, Vido, Codignola, Socciarelli, Ghezzo, Randazzo, Tommasini. A disposizione Ferrari, Ferro, Masiero, Porzionato, Penzo, Sguotti. All.re Tumiatti Silvano
ADRIESE: Carretta, Forin, Cisotto, Dal Col, Florindo, Mazzagallo, Segato, Scabin, Sabatini, Fig, Cazzadore. A disposizione Cappellozza, Moretti, Vianello Thomas, Vianello Andrea, Marandella, Temporin, Pagliarini. All. Pregnolato Giuseppe,

Per un derby che alcuni giocatori ‘squalificati’ del Loreo ( vedi Luise & Tognin) hanno potuto assistere in versione ‘carterpillar’ma soltanto da fuori campo. Per un derby che invece si sono giocati sul campo i due capitani Socciarelli e Dal Col ( a dx) che mostriamo nel momento del canonico sorteggio con l’arbitro Davide Moro di Schio.
Un derby ch enoi abbiamo il piacere di documentare su questo sito www.polesinesport.it , che sempre più spesso nell’arco del mese viene contattato “quotidianamente e contemporaneamente” da CINQUE-CONTINENTI-CINQUE come dimostra la relativa foto geolocation datata 24.02.2012.
Infine, dopo aver onorato bomber Marco Sambo ‘doppiettista’ dello Scardovari ( vedi sito della società) ecco che in chiusura di fotogallery mostriamo la ospitata di venerdì sera, sempre su Prima Free sempre 21.40 relativa alla trasmissione “Pianeta Uisp Oggi”, con da sx Alessandro Marangoni /segretario Rivarese, Valentino Chiarello presidente Piacenza d’Adige, Gianni Grimaldi/Uisp, Gigi Patrian, Linda Chiarion, Mario Fabiano /Uisp, Damiano Destro e Mattia Benati giocatori Saguedo, Riccardo Pavanello, Sergio Sottovia.
Tra l’altro a Riccardo Pavanello ‘giornalista de La Voce di Rovigo’ vanno i ‘nostri auguri’ perché proprio da venerdì sera’ a seguire’ ha condotto la nuova trasmissione dedicata al “prossimo turno” dei campionati dilettantistici polesani (con ospiti in studio) .


Sergio Sottovia
www.polesinesport.it