Titolo del libro? “Tutte Palle”, però Massimo M. Veronese giornalista de “il Giornale” vi racconta con humor “Storie vere di follia calcistica”


Tutte Palle”  written by Massimo Maria Veronese/ “Scusatemi se mi dilungo a parlare di lui, ma se non imparate a conoscerlo non capirete questo libro”. Parole e musica di Mario Giordano, prefazione al libro “Tutte palle” written by Massimo M. Veronese, il giornalista originario di Badia che scrive per “Il Giornale” e che il sottoscritto ho avuto la fortuna di conoscere quest’anno dopo un suo tour nel Delta del Po.
Il ‘gancio’ è stato Angelo Zanellato, presidente del ConSviPo, che aveva appena accompagnato un ‘gruppo di giornalisti’ in visita tra le bellezze del Delta Po.
Da lì è nata l’idea di proporvi tutto quanto è raccontato nei due libri scritti da Massimo Veronese, quantomeno attraverso ‘titolo e sopratitolo’.
Tutto perché la panoramica diventa uno’ spaccato’ di tutte le ‘stranezze’ che possono succedere nel Calcio , tra campo e dintorni e soprattutto a tutte le latitudini e longitudini.
Insomma una ‘promozione ‘ che ha poco bisogno di commenti da parte nostra, ma che, per ‘come’ lo stesso Veronese l’ha raccontato, potrebbe rappresentare per così dire una ‘base-studio’ per una moderna tesi universitaria per un Master in Communications oppure in Giornalismo.
Ma questo è un discorspo che amplieremo in apertura di presentazione del secondo Libro intitolato “Tutte Palle – Mundial” mentre in questa presentazione del primo libro “Tutte Palle” ci piace presentare Massimo Veronese così come è sinteticamente raccontato nella “Scheda” che ne spiega la sua speciale passione calcistica, tra Cialtron League e lavoro di giornalista nella redazione de “Il Giornale”.
Invece per l’aspetto sia personale che professionale ci affidiamo alla ‘presentazione’ che nel primo libro è stata scritta dal suo amico e collega Mario Giordano.
E per quanto riguarda le caratteristiche del primo libro “Tutte Palle” vi proponiamo altresì ciò che è stato sinteticamente segnalato in ‘controcover’
Tutto questo in sequenza kit, preludio ad una miglior conoscenza e comprensione di quanto poi vi proponiamo; appunto tutti i ‘titoli e sopratitoli’ che stimolano il lettore a comprendere fin da subito lo ‘spirito’ della notizia o dell’aneddoto che poi l’autore Massimo M. Veronese , badiese trapiantato in Lombardia, vi racconta col suo humor graffiante.

SCHEDA BIOGRAFICA DI “MASSIMO VERONESE”

Massimo Maria Veronese (Badia Polesine, Rovigo, 1960), ha debuttato appena 36enne nella Cialtron League (Lecco-La valletta 3-2) dove ha vinto per quattro volte la classifica cannonieri, anche perché è lui che tiene le classifiche. Come attaccante è uno straordinario mix di campioni: ha sempre i capelli alla Vialli, l’età di Maradona e il colletto rialzato di Cantona.
Oggi, tra una partita e l’altra , lavora per <<Il Giornale>>.

RETROCOVER/ LE CARATTERISTICHE DELLE “STORIE” RICERCATE E RACCONTATE NEL LIBRO “TUTTE PALLE”

Tifosi che sparano alla palla in volo per evitare che entri in gol e portieri che invece il gol lo prendono perché stanno litigando con la fidanzata al telefonino; mogli infedeli tradite dalla schedina totocalcio e calciatori bigami che lasciano la moglie per la riserva; arbitri espulsi dai giocatori e arbitri che segnano apposta per la squadra più scarsa; calciatori che inseguono gli ultrà per bastonarli e squadre costrette a farsi autogol per vincere un torneo.
Il calcio a volte racconta storie così: assurde, ridicole, impossibili, così vere da sembrare finte. Siamo andati a cercarle con la macchina del tempo nell’ultimo mezzo secolo, fino ai giorni nostri, per raccontarvele così come sono. Altro che tutte palle…

 

 

PREFAZIONE ( di Mario Giordano)
Per me scrivere una prefazione a un libro i Max è difficile.
E’ un po’ come se ad Armando Picchi ( oddio, avrò esagerato? Diciamo: Carlo Tagnin) chiedessero di parlare della Grande Inter di Moratti padre. O come se Ibrahimovic chiedessero di parlare. Va veh, non esageriamo: la verità è che mi sento in difficoltà come Recoba quando deve esibire il passaporto. O come Roberto Mancini quando non trova più il phon. E allora, vedete, non trovo di meglio che cominciare con le solite battute sull’Inter: sarà più contato dell’insalata all’Esselunga, ma almeno vi dà l’idea della mia piaggeria. Max, infatti, è milanista.
Oddio, definire Max milanista è davvero troppo poco. Max è il calcio fatto maglietta e mutande, l’album di figurine Panini, il ricordo della prima volta allo stadio, lo zio che ti faceva giocare ai giardini.
Max è il pallone allo stato puro e non soltanto per il fatto che e non soltanto per il fatto che ogni tanto ingrassa un po’. Scusatemi se mi dilungo a parlare di lui, ma se non imparate a conoscerlo non capirete questo libro. E soprattutto non capirete il perché della mia annunciata e evidente piaggeria.
Dunque ve lo spiego: Max è il fondatore , animatore, allenatore, presidente unioc e direttor generale, di una associazione calcistica assai particolare: la Cialtron League.
Se la Figc nell’era Carraro è stata paragonata a una cupola, la Ficl ( Federazione Italiana Cialtron League) è una specie di campanile, nel senso che: a) c’è solo uno che la gestisce come c’è un solo campanile per ogni chiesa; b) molti che vi fanno parte sono suonati come campane; e c) comunque si gioca sempre alla viva il parroco.
Max ogni domenica mattina organizza le partite della Cialtron, inventando e intrecciando sfide fra squadre italiane e internazionali secondo una logica che non ha mai capito ( ma non oso chiedere per timore di essere messo al osto del sagrestano); convoca i giocatori, che essendo per buona parte giornalisti e affini sono tra i più capricciosi del mondo; ordina loro di portarsi pantaloncini e calzettoni bianchi e neri a seconda della squadra di appartenenza ( e s’infuria come un navajo passato in candeggina quando il solito pirla si presenta con le mutande gialle o viola); organizza la distribuzione delle maglie che siano esse della Roma, del Palermo, dell’Argentina o del suo amato Celtic non importa; chiama i ritardatari che regolarmente si sono addormentati causa gozzoviglia del sabato sera; raccoglie l’obolo; e quindi dà il fischio d’inizio. Dimenticavo: quasi sempre scende pure in campo. Ma diciamo che, nonostante i residui di un’antica classe, non sono quelle le sue prestazioni migliori.
Molto più divertenti le pagelle che alla fine della partita distribuisce via mail a tutti i giocatori. Oppure i cartellini gialli e qualche volta persino rossi: perché per far parte ella Cialtron bisogna fare sul serio senza prendersi troppo mai sul serio.
Oppure le figurine che fa stampare dando a ognuno di noi la possibilità di sentirsi come claudiosalapeccigrzianizaccarellipulici o qualche altro idolo d’infanzia che avrete avuto pure voi.
Una della cose di cui Max va più orgoglioso, tanto per dire, è di essere riuscito a portare quelli della Cialtron a giocare a San Siro: raccontano gli annali che nel tempio del calcio non si è mai vista una partita così brutto, pesino il terzo anello ha chiesto un risarcimento  per danno biologico in seguito a choc emotivo.
Per non dire dei fari che appena finita la partita pare abbiano chiesto trasferimento:<< Vogliamo illuminare le notti in un cimitero, almeno lì ‘è un po’ più di movimento>>.
Comunque forse devo smettere di scrivere. Max mi aveva detto trenta righe e io ho già fatto molto di più. Non si disobbedisce al mister. Fra l’altro mi sono accorto che del libro no ho parlato per un beat piffero. Ho parlato solo di Max. ma per la verità forse è meglio così: il libro lo potete sfogliare quando volete, Max invece non lo potete sfogliare. Al massimo lo potete spogliare. E tutto sommato non vi conviene farlo.
Del resto, come vi dicevo all’inizio, io di Max non posso che parlarne bene perché sono iscritto alla Cialtron League, aspetto ogni settimana la sua convocazione e poi la sua pagella. Dunque sono in evidente conflitto di interessi. E se ho accettato di scrivere queste righe è solo perché lui mi ha promesso che non mi farà mai giocare con la maglia della Juve ( ammesso che esista ancora una maglia della Juve), che mi darà sempre 8 in pagella e che poi mi convocherà anche per la Coppa. Quest’ultima promessa, in realtà, non ho capito che cosa voglia dire, perché nella Cialtron League non esiste la coppa. Al massimo quella prosciutto coppa.
Va beh, non importa. Devo proprio chiudere. Prima però voglio dirvi una ultima cosa e scusate se scendo n po’ sul sentimentale, ma quando ci vuole ci vuole.
Vedete io no so dove abitavate voi da bambini. Io abitavo ad Alessandria, in un palazzo all’ottavo piano. Davanti c‘era un gran prato. Mentre io facevo i compiti su quel prato arrivavano tanti bambini e c’era un signore mandato da qualche oratorio che aveva in un sacco elle maglie semistracciate.
Le distribuiva. Da una parte le maglie gialle, dall’altra le maglie rosse. Sempre le stesse, ogni volta più stracciate e più stinte.
Erano partite che duravano intere pomeriggi.
Io  li guardavo, quei bambini un po’ più grandi di me, li invidiavo, ma ero timido, impacciato, scardo del tiro, nel dribbling e nello stop: insomma non scendevo mai a giocare.
Sono passati tanti anni, quel prato è diventato un parcheggio, quel signore chissà dov’è finito, di maglie gialle e rosse così stracciate e così belle non ne ho viste più.
Però io adesso non sto alla finestra: adesso scendo a giocare. Ogni partita nella Cialtron, in fondo, è un po’ il sogno di un bambino che si realizza.
E’ un incantesimo, una magia, sono i cavalieri della “favola” rotonda che vincono le battaglie e ci aiutano a rimanere piccoli, a vivere il calcio come un gioco, a non perdere la memoria e insieme la fantasia.
In fondo, lo vedete? Sono gli stessi ingredienti che troverete in questo libro. Ne sono l’anima, la sostanza.
E allora che aspettate? Girate pagina e entrate in campo. Buona lettera, anzi buona partita.
PS. Vedete che vi divertirete: quando scrive Max non sbaglia una palla. Sottolineo: quando scrive. E così mi sono giocato la prossima convocazione.


TUTTE PALLE / CAPITOLO PER CAPITOLO E TITOLO PER TITOLO

01_FIGURINE ( E FIGURACCE)

OSLO ( NORVEGIA) , 2000/( Il protagonista è rimasto con le mani nel sacco )
Portiere prende gol da centrocampo: stava facendo pipì

RIO DE JANEIRO ( Brasile), 1998 / ( L’ultimo caso di malasanità…)
<<Per il mal di denti prendi le supposte.>> E li se le mangia

NAPOLI, 2006/ ( La Polizia lancia l’album delle foto segnaletiche )
Somiglia alla figurina di Zambrotta: arrestato

PARMA , 1985 / ( Scende in campo un Fenomeno… meteorologico )
Arbitro fa riprendere partita finita e la sospende per nebbia

BOLTON ( Inghilterra) , 1994/ ( Notti magiche, inseguendo un gol… )
Si addormenta allo stadio: chiuso dentro tutta la notte

WIRRAL ( Inghilterra), 2000/ ( Il nuovo schema: il gioco delle tre tavolette )
Sostituiscono un espulso: nessuno se ne accorge

BAGHDAD (Iraq)/ ( Erano tutti reduci della Guerra del Gol(fo)
Foto di Saddam fa perdere la faccia all’Iraq

AMSTERDAM ( Olanda), 1987/ ( Quando si dice “abbonati alla sconfitta” )
Club fa pagare il biglietto solo se vince: e perde sempre

SUNDERLAND (Inghilterra), 2006 / ( Bambino prodigio si fa subito sentire)
Figlio di otto mesi mette ko papà calciatore

LIVERPOOL (Inghilterra), 1979 / ( Cose che capitano soltanto a chi gioca con i piedi )
Crolla la prima in classifica: ma in un negozio di scarpe

VALENCIA ( Spagna) , 2001 / ( più pericolose di quelle di Manuela Arcuri
Esulta sotto la curva, la curva gli crolla addosso

MADRID ( Spagna) , 2000 / ( E alla fine della partita ha fratto finta di niente)
Condannato per simulazione ma il simulatore era l’arbitro


LEICESTER ( Inghilterra), 1966 / ( Il pubblico diventa protagonista)
Spettatore fischia la fine: calciatore si fa autogol

BRESCIA ,  1995 / ( Applicata seduta stante nuova legge sui pentiti )
Arbitro sbaglia, non si perdona e sospende la partita

LONDRA ( Inghilterra), 1998 / ( Pensare che in difesa  lo chiamavano O’Animale )
Entra in scivolata sulla pipì del suo cane e si rompe una gamba

LA SPEZIA , 1970 / ( Un volo emozionante )
Sviene mentre para un tiro e prende il gol

02_SESSO, CALCIO E…

JOHANNESBURG (Sud Africa), 2003 / ( Il nuovo allenatore è Nereo Rocco Siffredi )
Nazionale femminile al tappeto per colpa dei porno

RIO DE JANEIRO ( Brasile), 2002 / ( Con il sesso sicuro, vittoria garantita )
Per infilare vittorie offresi preservativo con i colori della squadra

CITTA’ DEL MESSICO ( Messico), 1998 / ( Da football club a club privè )
Non segna per colpa della moglie: club ingaggia sessuologa

VIENNA ( Austria) , 1993/ ( Inaugurata collezione di eccitanti successi )
Sponsor porno e la squadra infila solo vittorie

EMPOLI , 2007 / ( Il denaro nel calcio? Pozzi senza fondo… )
Non ci sono più soldi, partita di coppa finisce su TV hard

GUBBIO , 1994 / ( Le schema preferito era l’899… )
Tifoso esagera con le hot line, squadra gli paga la bolletta

GRANADA ( Spagna), 1998 / ( La sospirata busta paga )
Calciatori fanno strip tease per salvare lo stipendio

GLASGOW ( Scozia), 1986 / ( Volevano fare le nozze con i fichi secchi )
<<Niente sesso fino alla vittoria.>> E la squadra non vince più

CAMPO GRANDE ( Brasile), 1976 / ( La squadra era fortissima ma solo nella taglia )
Sindaco puritano impone ai giocatori i pantaloni lunghi

NORWICH (Inghilterra), 1991 / ( Meglio undici uomini di una donna sola )
Moglie chiede divorzio:<< Mi tradisce con la squadra >>

RIO DE JANEJRO ( Brasile) , 1992 / ( Un comportamento da vero omo )
Arbitro gay non fischia mai:<< I bei giocatori mi distraggono>>

BARCELLONA ( Spagna), 1991 / ( Fisicamente era un armadietto… )
Bacia l’arbitro donna: e lei lo manda negli spogliatoi

SIVIGLIA ( Spagna), 2001 / ( Pensava fosse una punizione all’incrocio )
Per festeggiare un gol morde il pene del compagno

PIEVE DI LEDRO , 1985 / ( Non basta l’attaccamento alla maglia )
Dimenticano i pantaloni, tutti in campo con gli slip 

RIO DE JANEIRO ( Brasile), 2001 / ( Sembravano la Gazzetta dello Sport )
Tutta vestita di rosa: ecco la prima squadra gay

AMBURGO ( Germania), 2006 / ( Tridente impossibile da far giocare insieme )
Calciatore bigamo lascia la moglie per la riserva

03_FENOMENI  ( da baraccone)

RIO DE JANEIRO ( Brasile), 1972 / ( Scherza con i fanti, ma lascia stare i Santos )
Santos chiede i soldi per far giocare Pelè:<< Ve li diamo se non gioca>>

PALERMO , 1960 / ( Cassanate ante litteram )
L’arbitro Cassano annulla gol con uno starnuto

MONACO DI BAVIERA ( Germania), 1980 / ( Un mister a tutta birra )
Allenatore va ubriaco in panchina e la squadra stravince

STOCCARDA ( Germania), 1980 / ( Pulici e Graziani, ma con più fantasia )
Gemelli si scambiano il posto in campo per avere più fiato

LONDRA ( Inghilterra), 1997 / ( Era un bellissimo programma, ma non di allenamento )
Portiere si rompe un ginocchio cambiando canale alla TV

MONACO ( Montecarlo), 1997 / ( Ganz si fa conoscere all’estero )
Polizia picchia campione in campo scambiandolo per ultrà

CIVITANOVA MARCHE , 1984 / ( La Juventus non vuole polli in squadra )
Platini arrestato per schiamazzi: ma era un galletto omonimo

ALESSANDRIA , 1968 / ( Malati non solo di calcio)
Infortunato fugge dall’ospedale e segna due gol

LONDRA ( Inghilterra), 2007 / (Ronaldinho passa dalle discoteche ai bar )
Si battezzano con i nomi dei campioni per spaventare gli avversari

CAGLIARI , 1978 / ( Ultimi acquisti tra bufale e mozzarelle )
Calciomercato folle: comprato per una capra e un prosciutto

GELSENKIRCEN ( Germania), 1971 / ( Una frizzante iniziativa delle Germania )
Giocatori vendono la partita per una damigiana di vino

CANBERRA ( Australia) , 2005 / ( La nuova Fidanzata d’Italia )
Il supercannoniere donna? E’ un vero uomo…

BRASILIA ( Brasile) , 1997 / ( Si era fatto un nome, ma sbagliato )
Ha come nome una parolaccia: gli vietano di giocare

BREMA ( Germania) , 2005 / ( Anche in area c’è un limite a tutto )
Avversari troppo scarsi : super campione si rifiuta di giocare

LONDRA ( Inghilterra) , 1969 / ( Rivoluzionaria soluzione contro la pioggia )
Lancio di oggetti in campo : arbitro minaccia di espellere il pubblico

WOLVERHAMPTON ( Inghilterra), 1970 / ( Primi in classifica, ma solo nella hit parade )
Allenatore con walkie talkie guida giocatori radiocomandati

04_IL CALCIO E’ UNA FEDE

CRACOVIA ( Polonia), 1991 / ( Hooligans in cammino sulla via Crucis )
Per sconfiggere la violenza preti picchiano gli ultrà

GLASGOW ( Scozia), 2005 / ( Così si gioca solo in Paradiso
<<Mi guarisce Dio>>:  messo in croce dal mister

RIO DE JANEIRO ( Brasile), 2005 / ( Il calcio a volte fa miracoli )
Fanno il funerale al presidente, ma lui e ancora vivo

SASSUOLO , 1994 / ( Punito per la prima volta il peggio del calcio parlato )
Le nuove regole dei cappuccini: ogni bestemmia vale un gol

MANCHESTER ( Inghilterra), 1996 / ( Ora i calciatori si rifugiano nella superstizione )
Cambiano maglia nell’intervallo:<<Ci fa perdere sempre>>

ANCONA, 1994 / ( Esodo di penitenti senza fine )
Frate arbitro senza pietà : 320 giocatori espulsi

SUBIACO , 1989 / ( E’ subito diventato la pietra dello scandalo )
Sacerdote hooligan guida sassaiola dalla curva

BUCAREST ( Romania), 1998 / ( Sulla squadra il fantasma della sconfitta )
Nazionale scappa dal campo: troppo vicino al cimitero

GENOVA, 2006 / ( La stella si conquista soltanto in cielo )
Una fede eterna: nasce club di ultrà anche tra i defunti

RIO DE JANEIRO ( Brasile), 1998 / ( Per la cerimonia è gradito l’abito scuro )
AAA offresi sepoltura con la bandiera della squadra

TORRE ANNUNZIATA , 1992 / ( Una ventata di ottimismo sul nuovo impianto )
Scappano dallo stadio di casa:<< Porta una sfiga tremenda>>

TEL AVIV ( Israele), 1990 / ( La nazionale israeliana li aspetta trepidante)
Papà malato di calcio battezza i figli Maradona e Pelè

KABUL ( Afganistan) , 2002 / ( L’Afganistan dà un calcio alla guerra )
Partita della pace a Kabul: 50 feriti

RIO DE JANEIRO ( Brasile), 2003/ ( Il più votato alle urne )
Presidente eletto con i voti dei morti

MICKLEOVER ( Inghilterra), 1984 / ( Dice di preferire la fede alle fedi )
Sacerdote sospende matrimonio per non perdersi la partita

05_FUORI DI TESTA

BUENOS AIRES ( Argentina), 1984 / ( paura di volare, parte seconda)
Applaude il gol: il figlioletto gli cade nel fossato

RIO DE JANEIRO ( Brasile ) , 1991 / ( Ritorna la leggenda del ragno nero )
Morso da vedova nera arbitro dirige partita che non c’è

FIRENZE, 1975 / ( Quando si dice viaggiare informati )
Chiuso nel baule in autostrada per vedere il Napoli

BUENOS AIRES ( Argentina), 2002 /  ( Un calciatore dalla finta spiazzante )
Finge rapimento per giocare nel campionato spagnolo

LIMA ( PERU’ ), 1984 / ( Tiro mancino del destino )
Sbaglia un rigore: si uccide con il veleno per topi

TOKYO ( Giappone), 1992/ ( Quando il papà fa la festa )
Non fa giocare il figlio: padre accoltella l’allenatore

BUENOS AIRES ( Argentina), 1995 / ( La festa appena cominciata… è già finita )
Non gli fanno festeggiare la vittoria: tifoso si suicida

PUERTO MALDONADO ( Perù) , 1967 / ( Grande soprattutto il lavoro delle ali )
Per partecipare a un torneo sequestrano un aereo

EDIMBURGO ( Scozia), 1995 / ( Punizione senza limite )
Colpisce di testa un avversario: tre mesi di galera

L’AQUILA, 1978 / ( La rapina messa a segno, la rete no )
Allenatore entra in campo e ruba il gol agli avversari

ANKARA ( Turchia), 2005 / ( L’attentato fallito per un palo )
Si inventa allarme bomba per evitare il ko alla squadra

PIRIPIRI ( Perù ), 1990 / ( Era un fan del barbecue )
La società non lo paga: giocatore dà fuoco alla sede

LA CORUNA ( Spagna), 2005/ ( Una mortale epidemia di tifo )
Ultrà difende un avversario: ucciso dai suoi

MARSIGLIA ( Francia ) , 1965 / ( C’era baruffa nell’aria)
Non è d’accordo con lui: arbitro picchia guardalinee

ASUNCION ( Paraguay), 2000/ ( Travolto da una passione incendiaria)
La sua squadra perde: si dà fuoco per la vergogna

SANTIAGO ( Cile) , 1994 / ( Aveva i piedi di legno)
Fratelli avversari in campo, uno uccide l’altro a bastonate

 

 

06_LIBRO CUORE

AMSTERSAM ( Olanda), 2005 / ( Il modulo? Solo quello di rimborso… )
Segnano per sbaglio e tentano di restituire un gol

ROMA, 1989 / ( Ha sempre avuto il calcio nel sangue )
Calciatore medico salva spettatore dalla morte : espulso

LONDRA ( Inghilterra), 2002 / ( Dalla parte degli ultimi )
Arbitro impietosito segna un gol per i più deboli

BUCAREST ( Romania) , 1998 / ( Spinto al papà: è un raccomandato a mano )
Figlio del presidente debutta in serie A, ma ha solo 4 anni

MANCHESTER ( Inghilterra), 2004 / ( Un risultato utile ma sofferto )
Scommette sulla squadra che odia e diventa miliardario

MANCHESTER ( Inghilterra), 1995 / ( Una squadra capace di miracoli )
Il Manchester subisce il gol, la bambina guarisce da rara malattia

LONDRA ( Inghilterra), 2002 / ( Offerte di lavoro  e ricerca del personale)
Tifoso paga lo stipendio al suo giocatore preferito

STOCCOLMA ( Svezia), 2005 / ( Ogni sconfitta è debito)
Perdono 8-1 e risarciscono i tifosi del danno

GENOVA, 2001 / ( Un piccolo grande uomo )
Ragazzino sbaglia apposta il rigore che non c’è

LONDRA ( Inghilterra), 1986 / ( Un posticipo da casalingo )
Per sposarsi tifoso fa rinviare partita della sua squadra

CITTA’ DI CASTELLO , 1997 / ( Spunta un altro mago dopo Helenio Herrera )
Sparisce nell’intervallo: arbitro ritrovato dalla mamma

TERNI, 1998 / ( Una Regina di cuori e mille assi di bastoni )
Si finge la sua fidanzata, lo salva dalle sprangate

GELSENKIRCHEN ( Germania), 1983 / ( Il suo è sempre stato un lavoro oscuro)
Calciatore perde una partita e va a lavorare in miniera

BERGAMO , 2006 / ( Un giocatore di cuore )
Segna con l’avversario a terra: ripara con un autogol

EMPOLI , 2007 / ( Pulcini di tutto il mondo unitevi! )
Calciatori bambini scioperano contro i genitori ultrà

BONN ( Germania ) , 2005 / ( Un vero incanto… )
Tifoso si compra all’asta un posto nella squadra del cuore


07_MERITATE PUNIZIONI

PESCARA, 1984 / ( Basta la parola )
Arbitro indigesto purgato a fine partita

MONACO DI BAVIERA ( Germania), 1968 / ( Scansafatiche in galera )
Tifoso denuncia la squadra : si impegna troppo poco

BELO HORIZONTE ( Brasile), 2000 / ( Una firma di proprio pugno)
Rifiuta l’autografo a bimbo: riempito di botte dal papà

RECIFE ( Brasile), 1972 / ( Una squadra di suonati )
Contestato l’arbitro con un minuto di silenzio

BUENOS AIRES ( Argentina ), 1970 / ( Improvviso capovolgimento d fronte )
Fischia troppo: arbitro espulso dai giocatori

LAGOS ( Nigeria) , 1997 / (Un recupero che non finisce mai )
Tecnico esonerato durante la gara: la squadra rimonta e vince

LONDRA ( Inghilterra), 1997 / ( In tribunale entra di diritto il rovescio )
Rigore inesistente: fanno causa all’arbitro

LISBONA ( Portogallo ), 1998 / ( Ecco le pene alternative al carcere )
Gomitata a un avversario, squalificato fino al suo ritorno

MAJORCA ( Spagna), 2004 / ( Demonio mandato al diavolo )
La squadra va male: esonerata la mascotte

UDINE, 1973 / ( La forza dei nervi distesi)
Li addormentano con il tè, e loro vincono la partita

BIELLA, 1989 / ( La squadra adesso mastica amaro )
Società condannata a risarcire al dentiera all’arbitro 
 
LIVERPOOL ( Inghilterra), 2006 / ( Il silenzio degli innocenti )
Tifosi sordomuti incastrano giocatore dalla lingua lunga

LONDRA ( Inghilterra) , 1998 / ( L’amara fine del colosso d’argilla )
Arbitro picchia giocatore e poi si espelle da solo

ACCRA ( Ghana), 2006 / ( Giocatori troppo permalosi )
Le fischiano un rigore contro  e la squadra se ne va

MONTECCHIO , 1999 / ( Insospettabili vittime dell’immigrazione )
Troppi tifosi al seguito: << Allora non giocate>>

MBABANE ( Swaziland), 2003 / ( Il contropiede che non ti aspetti)
Mondo capovolto: giocatori inseguono i tifosi per menarli

08_EROI PER CASO

MERIDA ( Venezuela), 1991 / ( Il Napoli vuole ingaggiare il nuovo Canè )
Cane randagio salva gol sulla linea

GINEVRA ( Svizzera) , 70 / ( Incredibile scambio di persona)
Ressa all’aeroporto per vedere Pelè, ma è un omonimo

BREMA ( Germania), 1975 / ( Un uomo sempre di corsa)
Arbitro ubriaco fischia la fine o mezz’ora di anticipo

LEICESTER ( Inghilterra) , 1976 / ( Esplode il boom del fai-da-te)
Segna una doppietta, pii pareggia con due autogol

REGGIO EMILIA, 1985 / ( Il legno abbattuto da un fusto)
Portiere fa fallo sul palo: partita sospesa

MADRID ( Spagna), 1980 / ( Un insospettabile 13 miliardario)
Sbaglia apposta un rigore per vincere al totocalcio

DUNDEE ( Scozia) , 2005 / ( Oggetti volanti non identificati )
Allenatore perde una scarpa e fa secco un giocatore

STOCCOLMA ( Svezia), 2005 / ( Consigli per gli acquisti)
Diventa miliardario alla lotteria: vuole comprarsi Ibra

LONDRA ( Inghilterra), 2003 / ( Eppur mi son scordato di te…
Partita sospesa per nebbia: dimenticano in campo il portiere

ASUNCION ( Paraguay), 1959 / ( Paura di volare, parte seconda )
Rinvia il pallone a campanile: abbatte un aereo in volo

BENEVENTO , 1996 / ( la Polizia vuole vederci chiaro )
Talpa entra in campo: partita sospesa per buche

ASCOLI, 1975 / ( Toccata e fuga)
Raccattapalle evita gol fatto sulla linea di porta

LONDRA ( Inghilterra) , 1998 / ( Il solito dischetto stonato)
66 rigori per decidere partita finita senza gol

SALAMANCA ( Spagna) , 1998 / ( Che razza di punizione…)
Arbitro squalificato per aver espulso un cane

PAMPLONA ( Spagna), 1966 / ( Il vero pericolo è (il) pubblico )
Segna il gol decisivo ma su passaggio di uno spettatore

BRUXELLES ( Belgio) , 1983 / ( Meglio di Davide con Golia )
Tira un sasso dagli spalti e devia la palla in gol

09_NON E’ VERO MA CI CREDO

LIMA ( Perù), 2003 / ( Biscardi grida allo scandalo )
Arbitro annulla gol irregolare grazie alla moviola: sospeso

BASTIA ( Francia ) , 1978 / ( Infallibile cecchino da fuori area )
Spara alla palla in volo per evitare un gol fatto

LONDRA ( Inghilterra) , 1976 / ( Ritorna la febbre del sabato sera )
Per vincere i mondiali tutti in ritiro n discoteca

ANTANANARIVO ( Madagascar) , 2002 / (Opposizione dura, senza paura )
Squadra protesta con l’arbitro a suon di autogol: 149 -0

LAS PALMAS ( Spagna), 1971 / ( Una squadra molto stimolante)
Nazionale fa l’antidoping ma prima della partita

SANTANDRE ( Spagna), 1970 / ( Finita la luna di miele con i tifosi )
Api ultrà mettono in fuga due squadre

SIENA, 1982 / ( Mentre la squadra si fa il mazzo… )
Si pagano la sponsorizzazione vincendo a carte

ASUNCION (Paraguay), 1972 / ( Doveva essere il festival della fratellanza )
Ventidue espulsi in una partita: era un’amichevole

LIVERPOOL ( Inghilterra), 2000 / ( Insospettabile comportamento non regolamentare )
Segna il Liverpool, esulta anche l’arbitro

PALMA DI MAIORCA ( Spagna), 1998 / ( L’ultimo viaggio di piacere )
Fanno la colletta per compagno morto poi la spendono in gita

GOTTUNGEN ( Germania), 2004 / ( Nel calcio sbarca la legione straniera )
Tifosi rimasti senza squadra offresi ai rivali a pagamento

BRIDGETOWN ( Barbados), 1994 / ( Clamoroso ritorno di Tafazzi )
Costretti a farsi autogol per passare il turno

TOKYO ( Giappone), 2002 / ( Al servizio della squadra )
Giocatori squattrinati fanno le colf per pagarsi il ritiro

MONACO DI BAVIERA ( Germania) , 1967 / ( Sorprese allo specchio )
Arbitro menato dagli ultrà, ma l’ultrà era un arbitro

TOLUCA ( Messico), 1997 / ( Scatta la corsa alla Casa Bianca )
Per spaventare i rivali giocano con le maschere dei presidenti USA

10_AVANZI DI GALERA

BONN ( Germania) , 1984 / ( Preso! Ma solo per i fondelli….
Nella fuga si ferma a giocare a pallone: evaso catturato

MEDELLIN ( Colombia) , 1997 / Abbattuto il palo della banda
Ostaggio si libera dei rapitori con l’aiuto di un gol

MOSTAGANEM ( Algeria), 1994 / ( Il miglior perdono è la vendetta )
Uccide l’arbitro perché lo ha espulso

EYNANS ( Francia) , 1972 / ( Tra San Siro e San Quintino )
Rifiuta di uscire di prigione per giocare finale carceraria

GELSENKIRCHEN ( Germania), 1979 / ( Si è fatto prendere come un pistola )
Cannoniere arrestato: aveva in casa un arsenale

LONDRA ( Inghilterra) , 1975-1980 / ( Vecchie glorie di nuovo in campo )
Pericolosi hooligans banditi dagli stadi: lei 60 anni, lui 82

GILROY ( USA), 1994 / ( Agenti sempre nel mirino, anche degli insospettabili )
Poliziotto finge di essere un ultrà: ucciso da un collega

TEL AVIV ( Israele), 1977 / ( Uno e due: la classica doppia )
Guardia e ladro sbancano insieme il totocalcio

SWANSEA ( Galles), 2006 / ( Una storia veramente comics )
Vignette offensive contro i rivali: tutti in galera

SAN PAOLO ( Brasile) , 1994 / ( Come punire i voltagabbana )
Giocatore vuol cambiare squadra: il presidente lo ammazza

NAPOLI, 1992 / ( Ma c’era anche Careca)
Maradona rapina banca con la maschera di Carnevale

SAN PAOLO ( Brasile) , 1967 / ( Tele Suono )
Non è d’accordo con lui; telecronista spara a calciatore

IL CAIRO ( Egitto) , 1972 / ( Se sei bravo, ti tirano le pietre )
Portiere lapidato in campo: parava tutto

LONDRA ( Inghilterra) , 1987 / ( Ma c’è lo zampino dei colleghi )
Ultrà stacca orecchio a cane poliziotto

LAJEADO ( Brasile) , 1968 / ( Era un uomo pieno di fuoco )
Il pubblico lo contesta: arbitro spara alla folla

BAHIA ( Brasile ) , 2000 / ( La Banda bassotti è brasiliana )
Gang criminale si sfidano a pallone: finiscono tutti dentro


11_LE SOLITE DONNE

GLASGOW ( Scozia), 2006 / ( Povero ma bello )
Gioca ( e perde) tutti i suoi risparmi per non lasciarli alla moglie

LONDRA ( Inghilterra) , 1996 / ( Life is now )
La fidanzata lo chiama al cellulare: portiere prende un gol

RIO DE JANEIRO ( Brasile) , 1993 / ( Rimessa subito in riga )
Guardalinee donna picchiata dai giocatori perché troppo brava

TIRANA ( Albani), 2005 / ( Anche il Fortuna Dusseldorf la rifiuta )
Tecnico non vuole la moglie allo stadio:<< E’ un menagramo>>

DAMPRICHARD ( Francia) , 2005 / ( …e la pancia non c’è più, non c’è più, non c’è più )
Doglie durante la partita: diventa mamma sul campo

PARIGI ( Francia) , 1998 / ( Stadi di allucinazione )
Litiga con la moglie per vedere l’Inter poi su suicida

STUBLINE ( Serbia, ex Jugoslavia) , 1985 / ( Cartellino a luci rosse )
Arbitro distratto da bella ragazza: i giocatori lo menano

STOCCOLMA ( Svezia, 1987 / ( Due palloni così! )
Miss Svezia si rifà il seno per stoppare di petto

GRANNAS (Finlandia) , 1978 / ( La madre di tutte le sconfitte )
Tutte le attaccanti incinte, squadra femminile si ritira )

ROMA, 1973 / ( Come finire dall’altare alla polvere )
Centravanti si sposa, la società lo multa

LEEDS ( Inghilterra), 1996 / ( La volpe e la bambina)
Squadra ingaggia campioncino, poi copre che è una bimba

BELGRADO ( Serbia, ex Jugoslavia) , 1987 / ( Per fortuna ce n’è una sola )
Fa fallo sul figlio: la mamma lo prende a ombrellate

LIMA ( Perù ) , 1965 / ( Quattro matrimoni e un funerale)
Si finge ucciso dagli ultrà per scappare dalla moglie

LATINA, 2000 / ( Da Latina con furore )
Giocatrice tenta di colpire l’arbitro: match sospeso

LISBONA ( Portogallo), 1992 / ( Scusa, ma ti chiamo amore )
Sposa una sconosciuta solo per entrare nella squadra

HAIFA ( Israele), 1997 / ( Tripla X, ma vietata ai minori )
Moglie infedele tradita dalla schedina totocalcio

 

 

EXTRATIME by SS/ La cover è per … la copertina del primo libro “Tutte Palle” , sottotitolato giustamente “ Storie vere di follia calcistica”
Quindi in fotogallery vi proponiamo Massimo Maria Veronese in visita sul Delta del Po, e specificatamente al campo di Porto Tolle, cioè tra Angelo Zanellato e Lorenza Visentini ds del Delta Porto Tolle.

Quindi dulcis in fundo il mitico team dei Cialtron col 'leader' Maximo e con tanto di didascalia incorporata.

E il libro? Tutte verità, scritte in modo accattivante e con una suo logica fondamentale. Basta seguire Massimo Veronese e il suo …Filo d’Arianna di news in news dentro il labirinto del Calcio e della Vita di tutti i giorni.
Perché un Libro non è un Articolo. Certo le domande del “Giornalista Oggi” sono quelle di sempre dal punto di vista ‘professionale’. Come si scrive? Che cosa si scrive? Come si lavora per Radio, Tv, Pubblicità ? Come si lavora nei Quotidiani? Come si lavora nei periodici?.  Tutte domande che attengono al Mondo della Informazione e alla Professione del Giornalista Oggi!
Ma scrivere un libro è qualcosa di diverso. Così tutte le domande di cui sopra, assumono più specifiche interpretazioni operative. Perché un Libro deve ‘piacere’ per tanti altri motivi.
Uno scrittore può scrivere un romanzo oppure un saggio. Uno scrittore può scrivere per Testimonia oppure per lanciare un messaggio.
E il libro di Massimo Veronese? Vi ho proposto tutti i sopratitolo ( è u qualcosa di diverso dell’occhiello giornalistico) e tutti i titoli. Perciò siete in grado di farvi una idea di quanto possa essere interessante. A questo punto vi dico: vale la pena di comprarlo e di leggerlo.
Perché il calcio raccontato da Massimo Veronese è anche una metafora della vita, che l’autore vi sottolinea in anticipo facendovi l’occhiolino ( pardon l’occhiello) cui mette in contro cover il pensierino finale con tanto di humor agganciato.
Il leit motiv? Storie vere di follia calcistica. Scritte con stile e ironia, da Massimo Veronese, il badiese trapiantato al …Giornale, capace di inventare la Cialtron League giocata ogni domenica mattina oppure proporre una sfida tra …l’Italia Campione del Mondo in Spagna 1982 ( con tanto di nomi sulle maglie) e un team formato dalle …Ambasciate di tutti gli Stati presenti in Italia. Insomma, la fantasia di Massimo Veronese è fervida, ma vi assicura che è sicuramente promozionale  rispetto agli obiettivi individuati.
Vale per il turismo del Delta del Po che merita una ‘speciale’ promozione internazionale con dei testimonial straordinari , vale anche per il calcio e i suoi valori che nel libro “Tutte Palle” vengono sollecitati appunto attraverso …Storie vere di follia calcistica.

Sergio Sottovia
www.polesinesport.it