Tripla sfida Scozia-Italia con 2 vittorie azzurre ( ok U20 & Ladies, ko Parisse & Co.)/ In PRO 12 è trio leader Rovigo, Calvisano, Valorugby Em.


03/02/2019

Anche il Signore della Palla Ovale è …Uno e Trino, sia perché c’è stata la tripla sfida tr Scozia e Italia, conla prima squadra azzurra sconfitta amaramente, mentre hanno vinto gli U20 e le Ladies. Sia perché n PRO 12 in testa si è formato il trio leader con Rugby Rovigo Delta ( ottima vittoria sul Petrarca PD) , Calvisano e Valorugby. Emilia.
Ma come è potuto succedere tutto questo ? Ve lo spieghiamo come sempre mixando in sequenza news  l’autorevolezza della Federugby con l’autorevolezza societaria della Rugby Rovigo Delta come da Comunicati trasmessici by Silvia Stievano responsabile della Comunicazione dei Bersaglieri. Tra aspettative e conferme/commenti post match.

TRITTICO NEWS “ITALRUGBY – LADIES – U20” TRIPLA SFIDA VS SCOZIA

PRIMO ITALIA FLASH STORY / TABELLINO / Sei Nazioni U20/ Scozia U20 v Italia U20 22-32

Galashiels, “Netherdale Stadium” – venerdì 1 febbraio 2019
Sei Nazioni U20, I giornata
Scozia U20 v Italia U20 22-32 (3-11)
Marcatori: p.t. 2’ c.p. Garbisi (0-3); 15’ m. Nocera (0-8); 22’ c.p. Garbisi (0-11); 36’ c.p. Thompson (3-11); s.t. 41’ m. Boyle tr. Thompson (10-11); 45’ m. Jupp tr. Thompson (17-11); 55’ m. Taddia tr. Garbisi (17-18); 64’ m. Mori tr. Garbisi (17-25); 70’ m. McLean (22-25); 79’ m. Trulla tr. Garbisi (22-32)
Scozia U20: Smitch; McMicheal, Anderson, McCallum, Blain; Thompson, Frostwick; Mann, Boyle (cap.), Van Niekirk; Jupp, Johnson; Walker, Scott, Grahamslaw
A disposizione: Ashman, Nimmo, McLaren, Henderson, Bundy, McGhie, Chamberlain, McLean
All. Hogg

 

 

 

Italia U20: Trulla; Mastandrea (63’ Da Re), Moscardi, Mazza (51’ Mori), Mba; Garbisi, Fusco (26’ Piva); Koffi, Ruggeri (cap), Finotto (26’ Maurizi); Parolo, Stoian (64’ Butturini); Nocera (49’ Alongi), Taddia (59’ Lucchesi) (65’ Taddia), Drudi (59’ Franceschetto)
All. Roselli
Arb. Adam Jones
Calciatori: Garbisi (Italia U20) 5/6; Thompson (Scozia U20) 3/4
Punti conquistati in classifica: Scozia U20 0; Italia U20 5

SECONDO ITALIA FLASH STORY / TABELLINO / Sei Nazioni Femm./ Scozia v Italia 7-28

Glasgow, Scotstoun Stadium – venerdì 1 febbraio 2019
Sei Nazioni Femminile, I giornata
Scozia v Italia 7-28
Marcatrici: p.t. 5’ m. Arrighetti tr. Sillari (0-7); 40’ m. Cattigan tr. Skeldon (7-7);s.t.13’ m. Franco. tr. Sillari (7-14); 34’ m. Rigoni tr. Sillari (7-21); 39’ m. Giordano tr. Sillari (7-28)
Scozia:Rollie; Musgrove (30’ st. Martin), Smith, Thomson (cap), Sergeant (16’ st. Lloyd); Nelson, Grieve (7’ st. Law); Cattigan, McLachlan (12’-22’ pt. Forsyth, 27’ st. Anderson), Malcolm (37’ st Rettie); Bonar, Wassell; Kennedy (26’ st. Forsyth), Skeldon, Cockburn
all.Munro

 

 

 

Italia:Furlan (cap); Muzzo, Sillari, Rigoni (37’ st. Busato), Stefan; Madia, Barattin; Giordano, Franco, Arrighetti; Duca (37’ st. Tounesi), Ruzza (26’ st. Fedrighi); Gai, Bettoni (29’ st. Cammarano), Giacomoli (22’ st. Turani)
all.Di Giandomenico
Cartellini:12’ p.t. giallo Kennedy (Scozia); 38’ giallo Ruzza; 40’ giallo Giordano
Note:serata fredda e umida, in tribuna il Presidente FIR Alfredo Gavazzi. 2000 spettatori circa.
Calciatori:Sillari (Italia) 3/4; Skeldon (Scozia) 1/1


TERZO ITALIA FLASH STORY / Guinness Sei Nazioni/ Scozia v Italia 33-20 (12-3)

Edimburgo, BT Murrayfield– sabato 2 febbraio, ore 14.15 (15.15 in Italia)
Guinness Sei Nazioni 2019, I giornata
Scozia v Italia 33-20(12-3)
Marcatori: p.t. 9’ c.p. Allan (0-3), 12’ m. Kinghorn (5-3); 21’ m. Kinghorn tr. Laidlaw (12-3); s.t. 47’ m. Hogg tr. Laidlaw (19-3); 55’ m. Kinghorn tr. Laidlaw; 62’ m. Harris tr. Russell (33-3); 70 ‘ m. Palazzani tr. Allan (33-10); 74’ m Padovani (33-15); 78’ Esposito (33-20)
Scozia: Hogg; Seymour, Jones (58’ Harris), Johnson, Kinghorn; Russell, Laidlaw (cap) (58’ Price); Wilson (71’ Graham), Ritchie, Skinner (14’ Strauss); Gilchrist, Toolis; Nel (50’ Berghan), McInally (63’ Kerr), Dell (58’ Bhatti).a disposizione non entrati:  Hastings
all.Townsend

 

 

 

Italia:Hayward; Esposito, Morisi (79' Benvenuti), Castello (49’ Padovani), Campagnaro; Allan (26’-35’ McKinley) (71’ McKinley), Palazzani; Parisse (cap), Steyn, Negri (59’ Tuivaiti); Budd (51’ Ruzza), Sisi; Ferrari (63’ Pasquali), Ghiraldini (59’ Bigi), Lovotti (51’ Traorè)
all.O’Shea
arb.Pearce (Inghilterra)
Cartellini: al 70’ giallo a Berghan (Scozia)
Calciatori: Allan (Italia) 2/2, Laidlaw (Scozia) 2/3; Russell (Scozia) 1/1; McKinley (Italia) 0/1; Esposito (0/1)
Note: Italia con il lutto al braccio in memoria di Pete Gleeson, padre di Dean Budd scomparso la settimana scorsa in Nuova Zelanda.
Punti conquistati in classifica: Scozia 5; Italia 0
Man of the match: Kinghorn (Scozia)



FIRST ANTEPRIMA NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 81 del 28.01.2019 ) /
FEMI-CZ RRD: AGGIORNAMENTO STATISTICHE DOPO LA DODICESIMA GIORNATA DI TOP12
La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta, grazie alla netta vittoria a Roma sulla S.S. Lazio Rugby 1927 di sabato scorso per 61-24, nella prima giornata di ritorno del TOP12 ha ottenuto cinque punti preziosi agganciando la prima posizione in classifica.
Nei 31:28 minuti effettivi di gioco i rossoblù hanno segnato ben 9 mete, di cui 8 sono anche state trasformate, a fronte delle 4 marcature (2 trasformate) degli avversari.

 

 

 

 

 

Positivi i dati delle fasi statiche dei Bersaglieri, con 7 rimesse laterali vinte e solo 2 perse contro le 3 vinte e 4 perse dalla Lazio. Anche il pack rossoblù si è fatto valere vincendo tutte e 6 le mischie di propria introduzione, mentre i padroni di casa ne hanno vinte 5 e perse 4. Buona prova dei rodigini anche a livello di disciplina: sole 6 penalità sono state fischiate contro durante il match, a fronte delle 13 fischiate agli avversari.

 

 

 

Se nel primo tempo i Bersaglieri si sono imposti in attacco con il 61% del possesso territoriale, nella seconda frazione di gioco la difesa ha dovuto lavorare maggiormente: durante il match sono stati 89 i placcaggi effettivi messi in atto dai rossoblù con Antl al primo posto tra i migliori in difesa con 7 placcaggi, seguito da Mantovani, Lubian e Canali con 6, Majstorovic, Cioffi e Cadorini con 5. Per quanto riguarda i migliori rossoblù in attacco come portatori di palla, al primo posto vi è di nuovo Antl insieme a Cioffi con 10 interventi positivi, seguiti da Ferro e Odiete con 8 e da Nibert con 7.

 

 

 

Nella pulizia dei punti d’incontro al primo posto nella Top3 vi è Canali con 19 interventi nei breakdown effettuati positivamente, seguito da Ferro con 14 e da Lubian con 11.

La prossima partita della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta è una delle più attese della Stagione: al “Battaglini” domenica 3 febbraio, con fischio d’inizio alle ore 15, andrà infatti in scena il 164° Derby con l’Argos Petrarca Rugby, uno scontro diretto che decreterà la prima posizione della classifica.

 

 

 

Da domani, martedì 29 gennaio, saranno disponibili in prevendita i biglietti per assistere al Derby, acquistabili alla Segreteria della Rugby Rovigo Delta in viale della Costituzione (sotto la Tribuna Est) nei seguenti orari: dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.
Questi i prezzi dei biglietti: VIP 25€ / INTERO 12€ / RIDOTTO DONNE E OVER 65 ANNI 10€ / UNDER 18 ANNI gratis

 

 

 

PRIMA MAIN NEWS ( di Silvia Stievano , Comunicato stampa n. 83 del 31.01.2019)
FEMI-CZ RRD: DOMENICA L’INAUGURAZIONE DELLA NUOVA AREA LOUNGE
In occasione del 164° Derby d’Italia, in programma domenica 3 febbraio alle ore 15 allo Stadio “Mario Battaglini”, la Società rossoblù e il Comune di Rovigo inaugureranno la “Lounge”, l’area Hospitality della ristrutturata Tribuna Ovest “Lanzoni”.

 

 

 

La Lounge sarà un ambiente riservato, elegante e confortevole dedicato a Sponsor, autorità e abbonati VIP, che consentirà di vivere le partite della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta in maniera esclusiva. Gli allestimenti sono stati realizzati da Ragazzoni Arredamenti e Helementi Interiors mentre il Ristorante Novavita proporrà un servizio catering ad ogni partita casalinga dei Bersaglieri.
L’inaugurazione si terrà domenica alle ore 14:15 con una cerimonia del taglio del nastro da parte delle autorità presenti.

 

 

 

SECONDA MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato stampa n. 80 del 28.01.2019 ) / FEMI-CZ RRD: LADIES ROSSOBLÙ, ALLENAMENTO CONGIUNTO CON LE COLLEGHE DEL PETRARCA
Le Ladies della Rugby Rovigo Delta sono state protagoniste la scorsa settimana di un doppio allenamento congiunto con le giovani colleghe del Petrarca Rugby. Due incontri formativi, il primo tenutosi al “Geremia” di Padova lo scorso 23 gennaio ed il secondo al “Battaglini” nella serata di venerdì 25 gennaio .

 

 

 

Al quale è seguito l’immancabile terzo tempo in Casetta Rossoblù che ha visto protagonisti tecnici, dirigenti, accompagnatori e le ragazze dei rispettivi settori femminili dei due storici club rugbistici nazionali.
Esperimento riuscito e sicuramente da ripetere anche perché l’iniziativa, realizzata a sostegno della crescita tecnica del rugby femminile dei due Club, ha visto impegnati tecnici di riconosciuto valore come Samanta Botter.

 

 

Ex giocatrice della Nazionale Femminile e responsabile del settore tecnico femminile del Petrarca oltre che tecnico federale, ed Umberto Casellato che ha accolto con entusiasmo l’invito e si è messo a disposizione delle ragazze organizzando e dirigendo l’allenamento del “Battaglini”.
Il tecnico rossoblù è rimasto positivamente impressionato e soddisfatto per il livello raggiunto dalle ragazze e si è detto certo del fatto che, continuando di questo passo, potranno togliersi parecchie soddisfazioni.

 

 

 

TERZA MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 84 del 02.02.2019 ) / FEMI-CZ RRD: 164° DERBY D’ITALIA, LA FORMAZIONE ROSSOBLÙ CHE SFIDA IL PETRARCA
Lo Stadio “Mario Battaglini” torna ad ospitare il Derby d’Italia: domani, domenica 3 febbraio, con calcio d’inizio alle ore 15, andrà in scena la più classica delle sfide ovali italiane tra la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta e l’Argos Petrarca Padova.
La 164° partita tra le due compagini venete, valida per la tredicesima giornata di TOP12, sarà trasmessa in diretta sul canale YouTube, sull’App e sulla pagina Facebook della Federazione Italiana Rugby. A dirigere l’incontro sarà l’arbitro internazionale Marius Mitrea (Udine) coadiuvato dai giudici di linea Stefano Bolzonella (CN), Filippo Bertelli (BS) e dal quarto uomo Ferdinando Cusano (VI).

 

 

 

“Il Derby è sempre il Derby, ma questa volta sarà ancora più emozionante visto che la posta in palio è anche il mantenimento della prima posizione in classifica - sono le parole di capitan Matteo Ferro in vista della sfida - È già la quarta volta nel giro di pochi mesi che affrontiamo il Petrarca ma sappiamo che ogni partita, e in particolare ogni Derby, è a sé ed imprevedibile. Perciò fin dal primo minuto dovremo essere estremamente concentrati, dovremo pensare a fare il nostro miglior rugby mettendo in campo orgoglio, determinazione e la voglia di battersi. Vogliamo divertirci e far divertire il nostro pubblico”.

 

 

 

Questa la formazione dei Bersaglieri annunciata per la partita: Odiete; Barion, Antl, Angelini, Cioffi; Mantelli, Chillon; Ferro (cap.), Lubian, Vian; Canali, Nibert; Pavesi, Momberg, Brugnara. A disposizione: Cadorini, Vecchini, D’Amico, Mantovani, Venco, Halvorsen, Loro, Majstorovic.
Si ricorda a tutti gli appassionati che sono disponibili in prevendita i biglietti per assistere al Derby, acquistabili alla Segreteria della Rugby Rovigo Delta in viale della Costituzione (sotto la Tribuna Est) che sarà aperta anche domani mattina dalle 10 alle 12. I botteghini apriranno alle ore 14.
Questi i prezzi dei biglietti: VIP 25€ ; INTERO 12€ ; RIDOTTO DONNE E OVER 65 ANNI 10€ ; UNDER 18 ANNI gratis

 

 

 

QUARTA MAIN NEWS ( di Silvia Stievano, Comunicato n. 85 del 03.02.2019 ) / FEMI-CZ RRD: IL 164° DERBY È DEI BERSAGLIERI, PETRARCA BATTUTO 17-10
La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vince 17-10 il 164° Derby d’Italia contro i Campioni in carica dell’Argos Petrarca Rugby, riportando così l’Adige Cup allo Stadio “Mario Battaglini”.
Il Derby inizia con una splendida azione dei rossoblù che dopo appena un minuto dal fischio d’inizio vanno subito a segnare sotto i pali la prima marcatura con capitan Ferro, dopo un ottimo break di Mantelli.

 

 

 

La stessa apertura poi mette a segno la trasformazione del 7-0. Nei minuti successivi il Rovigo mantiene alto il ritmo del gioco mentre il Petrarca si dimostra un po’ troppo falloso: al 9’ infatti i rossoblù ottengono diversi calci a favore, di cui uno con il pack, riuscendo così a risalire il campo e ad entrare nei 22 avversari dove Mantelli dalla piazzola mette a segno altri 3 punti. Al 14’ i Bersaglieri si fanno nuovamente valere con la mischia e anche in questa occasione optano per andare tra i pali: Mantelli però, da posizione angolata, non riesce a centrare i pali. I rossoblù non demordono e continuano a proporre un gioco brioso, anche se condito da qualche in avanti, tanto che il Petrarca non riesce più a superare la metà campo fino al 27’ ed è costretto a difendere per la maggior parte del tempo.

 

 

 

Gli ospiti si riscuotono intorno alla mezzora, arrivano ad attaccare al limite dei 22 rossoblù e tentando con varie incursioni ma senza riuscire a concretizzare: proprio alla fine del primo tempo, infatti, dopo un giallo ad Angelini per antigioco, Menniti-Ippolito ha l’opportunità di accorciare le distanze dalla piazzola ma non centra i pali. Le squadre tornano quindi agli spogliatoi sul 10-0.
Nella ripresa il Petrarca si fa subito pericoloso andando a sfiorare una meta al 47’ ma la difesa dei rossoblù si fa trovare pronta. Dopo aver vinto una mischia sui propri 22, al 56’ i Bersaglieri riescono a spostare il gioco nella metà campo avversaria dove pochi istanti dopo arriva la seconda meta, segnata magistralmente sulla bandierina da Cioffi, che Mantelli trasforma per il 17-0.

 

 

 

Gli ospiti però non demordono e riescono a mettere pressione ai Bersaglieri i quali vengono anche puniti con cartellino giallo a Barion al 66’, quando l’arbitro concede al Petrarca una meta tecnica. In superiorità numerica i tuttineri riescono ad accorciare ulteriormente le distanze grazie ad un calcio piazzato di Menniti-Ippolito che porta il punteggio sul 17-10. I Bersaglieri nei minuti conclusivi riescono a riportare il gioco nei 22 avversari dove sfiorano la terza marcatura, non concretizzata per un in avanti a pochissimi metri dalla linea di meta. Fino alla fine, comunque, in rossoblù non mollano e la partita termina con la vittoria dei Bersaglieri per 17-10.

 

 

 

COMMENTI / Alla fine del Derby, il capitano e Man of the Match Matteo Ferro commenta: “Nel primo tempo abbiamo avuto due occasioni di break in cui avremmo potuto fare meta ma non siamo riusciti a finalizzare per errori nostri, peccato perché se ci fossimo riusciti nel secondo tempo avremmo forse visto una partita diversa. Il Petrarca è entrato in partita con la meta tecnica ma noi siamo stati bravi a tenere il risultato e la disciplina, nonostante il campo pesante e la stanchezza. È stata una partita molto intensa dal punto di vista fisico, non velocissima perché appunto il campo era pesante a causa della pioggia della scorsa settimana.

 

 

 

Ci aspettavamo un match duro e così è stato, nessuno però si è tirato indietro: quando giochiamo tutti insieme, tutti con la stessa mentalità e lo stesso focus la partita la portiamo a casa. Con un avversario così tosto davanti siamo contenti per quello che abbiamo fatto, ci divertiamo in allenamento e in partita, riusciamo anche a far divertire chi è sugli spalti e questo è quello che conta. Vogliamo il nostro rugby bello ed efficace, abbiamo ancora da migliorare ma piano piano ci togliamo qualche soddisfazione”.

 

 

 

Parole condivise anche da coach Franco Properzi: “Partita molto molto tirata, abbiamo fatto vedere il gioco per quello che ci permetteva il campo pesante. I ragazzi hanno spinto fino alla fine, abbiamo avuto molti crampi e qualche problema muscolare, quindi chapeau ai miei ragazzi. La vittoria era voluta, sentita, da due settimane a questa parte e c’è stata quindi ancora onore ai miei ragazzi per l’obiettivo raggiunto”.

 

 

 

QUINTA FLASH STORY ( by www.federugby.it, Domenica 03 Febbraio 2019 )/ TOP12, XIII GIORNATA: ROVIGO, CALVISANO E VALORUGBY VOLANO IN TESTA (E POI TABELLINI, RISULTATI, CLASSIFICA GENERALE E PROSSIMO TURNO ) 

Roma – Diventa sempre più avvincente la lotta in vetta al TOP12 che nella tredicesima giornata regala nuove emozioni e ribaltoni.
Al comando della classifica troviamo tre squadre: FEMI-CZ Rovigo, Kawasaki Robot Calvisano e Valorugby Emilia. I Bersaglieri allo stadio “Battaglini” si aggiudicano il derby d’Italia 17-10 contro il Petrarca in una partita che ha visto i rodigini sempre avanti nel risultato che solo nel finale è stato messo in dubbio dalla riscossa petrarchina che ha fruttato un punto bonus importante. A Firenze la squadra di Brunello contro I Medicei trova cinque punti importantissimi superando i padroni di casa 24-11.

 

 

 

A Roma partita al cardiopalma tra Fiamme Oro e Valorugby: tira e molla continuo con il XV di Guidi che al 61’ conduceva 33-27, ma nel finale la rimonta degli ospiti chiusa da un calcio piazzato di Gennari ha inchiodato il risultato sul 35-33 per la squadra di Manghi.
Ribaltoni anche in coda dove il Valsugana con la vittoria per 26-13 sul Mogliano esce momentaneamente dalla zona retrocessione. Successo importante anche per il Verona che, battendo 15-11 il Lafert San Donà, supera in classifica la Lazio uscita sconfitta per 27-16 a Viadana.

 

 

 

Questi i RISULTATI della XIII giornata:
FEMI-CZ Rovigo v Argos Petrarca Rugby 17-10 (4-1)
Fiamme Oro Rugby v Valorugby Emilia 33-35 (2-5)
Toscana Aeroporti I Medicei v Kawasaki Robot Calvisano 11-24 (0-5)
Rugby Viadana 1970 v S.S. Lazio Rugby 1927 27-16 (4-0)
Valsugana Rugby Padova v Mogliano Rugby 1969 26-13 (4-0)
Verona Rugby v Lafert San Donà 15-11 (4-1)

 

 

 

La CLASSIFICA: FEMI-CZ Rovigo, Kawasaki Robot Calvisano e Valorugby Emilia 48; Argos Petrarca Rugby 45; Fiamme Oro Rugby 41; Toscana Aeroporti I Medicei 30; Mogliano Rugby 1969 26; Rugby Viadana 1970 25; Lafert San Donà 25; Valsugana Rugby Padova 18; Verona Rugby 17; S.S. Lazio Rugby 1927 punti 15

PROSSIMO TURNO - domenica, 10 febbraio 2019
Toscana Aeroporti I Medicei - Fiamme Oro Rugby
Valorugby Emilia - Valsugana Rugby Padova
Mogliano Rugby 1969 - FEMI-CZ Rovigo
Argos Petrarca Rugby - Rugby Viadana 1970 
S.S. Lazio R. 1927 - Verona Rugby
Kawasaki Robot Calvisano - Lafert San Donà

 

 

 

 
I TABELLINI DELLA  XIII GIORNATA
 
Rovigo, Stadio “Mario Battaglini" – Domenica 03 febbraio 2019
TOP12, XIII GIORNATA
FEMI-CZ Rovigo v Argos Petrarca Rugby 17-10  (10-0)
Marcatori: p.t. 1’ m. Ferro tr. Mantelli (7-0), 10’ c.p. Mantelli (10-0); s.t. 59’ m. Cioffi tr. Mantelli (17-0), 66’ m. tecnica (17-7), 71’ c.p. Menniti-Ippolito (17-10)
FEMI-CZ Rovigo: Odiete (37’ Barion); Angelini, Majstorovic, Antl, Cioffi; Mantelli, Chillon (77’ Loro); Ferro (cap.) (80’ Venco), Lubian, Vian; Canali (73’ Mantovani), Nibert (41’ Halvorsen); Pavesi (41’ D’Amico), Momberg (41’ Cadorini), Brugnara (62’ Vecchini).
All. Properzi

 

 

 

Argos Petrarca Rugby: Menniti-Ippolito; Leaupepe (61’ Benettin), Bettin, Riera, Coppo (77’ Santamaria); Zini (47’ Ragusi), Su’a (64’ Francescato); Trotta, Lamaro (72’ Goldin), Saccardo (cap.); Gerosa (61’ Manni), Cannone; Rossetto (29’ Mancini Parri), Santamaria (47’ Cugini), Rizzo (61’ Braggiè).
All. Marcato
Arb. Marius Mitrea (Udine)
AA1: Stefano Bolzonella (CN) AA2: Filippo Bertelli (BS)
Quarto Uomo: Ferdinando Cusano (VI)
Cartellini: al 38’ giallo ad Angelini (FEMI-CZ Rovigo), al 66’ giallo a Barion (FEMI-CZ Rovigo)
Calciatori: Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 3/4; Menniti-Ippolito (Argos Petrarca Rugby) 1/2
Note: giornata fredda e nuvolosa, con circa 8 gradi e vento assente, terreno pesante. Presenti 2000 spettatori.
Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 4; Argos Petrarca Rugby 1
Man of the Match: Ferro (FEMI-CZ Rovigo)


 
Firenze, Ruffino Stadium “Mario Lodigiani” – domenica 3 febbraio 2019
TOP12, XIII giornata
Toscana Aeroporti I Medicei v Kawasaki Robot Calvisano   11 - 24   (3–17)
Marcatori: p.t. 12’ m De Santis (0-5); 27’ m di punizione Calvisano (0-12); 34’ m Vunisa (0-17); 37’ cp Newton (3-17); s.t. 45’ cp Newton (6-17; 54’ m Giovanchelli (11-17); 60’ m Vunisa tr Pescetto (11-24);
Toscana Aeroporti I Medicei: Cornelli; Lubian (64’ Mattoccia), Rodwell, Cerioni (cap.) (53’ Lupini), McCann; Newton, Rorato (53’ Esteki); Greeff, Cosi (72’ Bottacci), Boccardo; Minto, Grobler; Battisti (43’ Montivero), Giovanchelli (57’ Broglia), De Marchi (43’ Schiavon).
All. Presutti, Basson

 

 

 

 

Kawasaki Robot Calvisano: Chiesa (cap.); Bruno, Panceyra, De Santis, Van Zyl; Pescetto, Casilio (60’ Semenzato); Vunisa, Zdrilich (55’ Casolari), Archetti (41’ Martani); Van Vuren, Cavalieri; Leso (66’ Luccardi), Manfredi (66’ Gavrilita), Fischetti (66’ Morelli).
all. Brunello
Arb. Manuel Bottino (Roma)
AA1 Federico Boraso (RO), AA2 Giorgio Sgardiolo (VE)
Quarto Uomo: Marco Panin (RO)
Cartellini: al 27’ giallo a Minto (Toscana Aeroporti I Medicei); al 51’ giallo a Van Zyl (Kawasaki Robot Calvisano); al 59’ giallo a Broglia (Toscana Aeroporti I Medicei)
Calciatori: Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 2/2 ; Pescetto (Kawasaki Robot Calvisano) 1/4
Note: giornata piovigginosa, circa 12°. Campo in buone condizioni. Spettatori circa 800.
Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 0; Kawasaki Robot Calvisano 5
Man of the Match: Danilo Fischetti (Kawasaki Robot Calvisano)

 

 

 

 

Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – Domenica 3 febbraio 2019
TOP12, XIII GIORNATA
Fiamme Oro Rugby v Valorugby Emilia 33-35 (19-15)
Marcatori: p.t. 5’ m. Costella (0-5), 11’ m. Marinaro (5-5), 22’ m. Ngaluafe tr Farolini (5-12), 26’ m. De Marchi tr Biondelli (12-12), 32’ cp Farolini (12-15), 40’ m. Marinaro tr Biondelli (19-15); s.t. 43’ m. Rodriguez (19-20), 47’ m. Zago tr Biondelli (26-20), 54’ m. Vaega tr Farolini (26-27), 61’ m. Vaccari tr Biondelli (33-27), 65’ m. Paletta tr Gennari (33-32), 78’ cp Gennari (33-35)
Fiamme Oro Rugby: D’Onofrio G.; Masato, Quartaroli (67’ Massaro), Forcucci (47’ Vaccari), Bacchetti; Biondelli, Marinaro; De Marchi, Cristiano (cap.), Caffini (45’ Bianchi); McCarthy, Fragnito (47’ D’Onofrio U.); Iacob (62’ Vannozzi), Moriconi (52’ Kudin), Zago
All. Guidi

 

 

 

Valorugby Emilia: Farolini (cap); Costella (60’ Gennari), Paletta, Vaega, Ngaluafe; Rodriguez, Panunzi (73’ Fusco); Mordacci, Rimpelli, Messori; Balsemin, Dell’Acqua (79’ Wruble); Schiappapietra, Gatti (47’ Festuccia), Muccignat (68’ Bordonaro)
All. Manghi
Arb. Vincenzo Schipani (Benevento)
AA1: Federico Meconi (Roma) AA2: Massimo Salierno (Varese)
Quarto Uomo: Gioacchino Casciello (Benevento)
Cartellini: al 49’  giallo Costella (Valorugby Emilia)
Calciatori: Farolini (Valorugby Emilia) 3/5, Biondelli (Fiamme Oro Rugby) 4/6, Gennari (Valorugby Emilia) 1/2,
Note: Giornata soleggiata. Spettatori: 700 circa
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 2; Valorugby Emilia 5
Man of the Match: Richard Paletta (Valorugby Emilia)

 

 

 

Padova, Stadio Plebiscito – Domenica 03 febbraio 2019
TOP12, XIII GIORNATA
Valsugana Rugby Padova v Mogliano Rugby 1969   26 - 13  (13-6)
Marcatori: p.t. 10’ c.p. Jackman (0-3), 15’ c.p. Jackman (0-6), 21’ m. Pivetta tr. Roden (7-6), 30’ c.p. Roden (10-6), 36’ c.p. Roden (13-6); s.t. 46’ c.p. Roden (16-6), 60’ m. Ferraro tr. Jackman (16-13),  61’ m. Benetti tr. Roden (23-13), 72’ c.p. Roden (26-13)
Valsugana Rugby Padova: Paluello; Lisciani, Beraldin, Gritti, Giacon (64’ Kurimudu); Roden, Citton; Girardi, Sironi, Maso (55’ Sturaro); Liut (55’ Ferraresi), Scapin M.; Swanepoel (69’ Paparone), Pivetta (cap.),(76’ Giulian) Michielotto (60’ Varise)
All. Roux

 

 

 

Mogliano Rugby 1969: Jackman; D’Anna, Pavan, Zanatta, Guarducci; Marin (40’ Facchini), Gubana (60’ Fabi); Key, Corazzi (cap.), Bocchi; Baldino, Caila; Michelini, Ferraro, Di Roberto.
All. Cavinato
Arb. Gianluca Gnecchi (Brescia)
AA1: Luca Trentin (Lecco) AA2: Matteo Franco’ (Pordenone)
Quarto Uomo: Marco Borraccetti (Forlì-Cesena)
Cartellini: al 9’ giallo a Lisciani (Valsugana Rugby Padova), al 64’ giallo a Caila (Mogliano Rugby 1969)
Calciatori: Jacman 2/2 (Mogliano Rugby 1969), Roden (Valsugana Rugby Padova) 6/6
Note: Giornata nuvolosa, campo molto pesante e fangoso, 250 spettatori
Punti conquistati in classifica: Valsugana Rugby Padova 4; Mogliano Rugby 1969 0
Man of the Match: Roden (Valsugana Rugby Padova)

 


 
Viadana, stadio L. Zaffanella - Domenica 3 febbraio 2019
TOP12, XIII giornata
Rugby Viadana 1970 v S.S. Lazio Rugby 1927 27-16 (9-10)
Marcatori: p.t. 7' cp. Ormson (3-0); 15’ m. Guardiano tr. Ceballos (3-7); 18’ cp. Ormson (6-7); 19’ cp. Ormson (9-7); 23’ cp. Ceballos (9-10); s.t. 41’ cp. Ormson (12-10); 46’ cp. Ormson (15-10); 59’ cp. Ceballos (15-13); 63’ cp. Ceballos (15-16); 76’ m. Corcoran tr. Ormson (22-16); 78’ m. Corcoran (27-16)
Rugby Viadana 1970:  Apperley; Spinelli, Menon, Pavan; Corcoran; Ormson (cap), Gregorio; Tupou; Ferrarini, Moreschi (63’ Ruffolo); Chiappini, Devodier (79’ Gelati); Brandolini (12’ Garfagnoli, 79’ Breglia), Silva (79’ Ribaldi), Denti Ant.
All. Frati/Sciamanna

 

 

 

 

S.S. Lazio Rugby 1927: Bonifazi; Bonavolontà F., Coronel, Borzone, Guardiano (52’ Vella); Ceballos, Bonavolontà D.; Bruno; Filippucci (cap), Corcos; Duca, Blessano; Bolzoni (46’ Chalonec), Baruffaldi, Cafaro
All. Montella
Arb. Liperini (Livorno)
AA1 Angelucci (Livorno), AA2 Munarini (Parma)
Quarto Uomo: Giovanelli (Spezia)
Cartellini: al 12’ giallo a Gregorio (Rugby Viadana 1970); al 74’ giallo a Cafaro (S. S. Lazio Rugby 1927)
Calciatori: Ormson (Rugby Viadana 1970) 6/7, Ceballos (S. S. Lazio Rugby 1927) 3/4
Note: giornata nuvolosa, circa 300 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1970 4; S.S. Lazio Rugby 1927 0
Man of the Match: Keanu Apperley (Rugby Viadana 1970)


 
Verona, Payanini Center – domenica 3 febbraio 2019
TOP12, XIII giornata
Verona Rugby v Lafert San Donà 15 - 11  (10-6)
Marcatori: p.t. 2’ p. Mortali (3-0), 4’ p. Lyle (3-3), 29’ meta di punizione Verona (10-3), 37’ p. Lyle (10-6) s.t. 43’ m. Cittadini (15-6), 79’ m. Ceglie (15-11)
Verona Rugby: Mortali; Buondonno (56’ Contri), Pavan R., Quintieri, Cruciani T.; McKinney, Cruciani M. (78’ Mariani), Riccioli (cap) (75’ Spinelli), Rossi (76’ Zago), Salvetti; Signore (70’ Zanini), Groenewald; Cittadini, Silvestri (67’ Delfino), D’Agostino (50’ Lastra Masotti)
All. Doorey

 

 

 

 

Lafert San Donà : Owen (70’ Biasuzzi); Falsaperla, Iovu (78’ Bertetti), Schiabel, Reeves; Lyle, Crosato (67’ Petrozzi); Henry-Jack, Derbyshire (cap) (65’ Menconi), Zuliani (59’ Dal Sie); Riedo, Sutto; Thwala (70’ Ceglie), Nicotera, Ceccato (56’ Zanusso). 
All. Green
Arb.: Andrea Piardi (Brescia)
AA1: Federico Vedovelli (Sondrio). AA2: Stefano Roscini (Milano)
Quarto Uomo: Francesco Pulpo (Brescia)
Calciatori: Mortali (Verona Rugby) 1/3   Lyle (Lafert San Donà) 2/4
Note: giornata coperta con pioggia intermittente, con circa 8 gradi e vento assente, terreno in perfette condizioni. Presenti 550 spettatori
Punti conquistati in classifica: Verona Rugby  4  San Donà 1
Man of the of the Match: Cittadini (Verona Rugby)

 

 

 

EXTRATIME by SS/ In cover il massaggiatore Igino Bagatello e capitan Matteo Ferro mentre esce per infortunio due facce storiche della stessa medaglia “Femi Cz Rugby Rovigo Delta” vincente domenica allo stadio Battaglini vs i tradizionali avversari del Petrarca Padova.
Tutto questo in una settimana che aveva visto il prsidente Francesco Zambelli ‘raccontare’ tutta la sua vita da imprenditore all’Università Popolare di Crespino e di cui vi diamo subito il link perché ‘produced by www.polesinesport.it di Sergio Sottovia & Friends” , come doveroso focus imprenditoriale ma finora mai fatto dalle ‘Grandi Firme’ del giornalismo polesano e che probabilmente non faranno mai, come suo tempo fece invece “Il Sole 24”.
Perciò eccovi il link https://youtu.be/6al11ERJdG0 ( ma lo trovate anche sulla Femi CZ  facebook/twitter ) , per una serata ‘a tutto campo’ di cui vi daremo anche conto prossimamente sempre qui su questo Sito in una rubrica specifica per un evento che merita ulteriori considerazioni a parte.

 

 

 

Con riferimento al ‘senso di responsabilità della società Rugby Rovigo Delta segnaliamo altresì che questo giovedì 6 marzo il tecnico Umberto Casellato, coach della Rugby Rovigo Delta (squalificato 8 settimane dal giudice dell’Epcr a causa dell’offesa razzista contro il petrarchino Jeremy Su’a ) allenerà i calciatori di colore del Porto Allegre del prof Francesco Verza, a sottolineare che …Casellato non è un razzista ma anzi vuole lanciare un messaggio di integrazione.
Passando ai commenti alla fotogallery, segnaliamo in apertura le certificazioni by Federugby della vittoria dell’Italia U2 vs la Scozia e al vittoria dell’Italdonne , oltre alle immagini della sconfitta dell’Italrugby di coach O’Shea di cui vi proponiamo altresì le nostre immagini by tv griffate DMAX , con tutti i protagonisti in azzurri e in azione sul campo.
Con riferimento al movimento ovale del ‘pianeta rugby femminile’ v proponiamo in aggancio alla specifica news dell’allenamento congiunto svoltosi al Battaglini con le Ladies rossoblu e quelle padovane, un trittico di immagini sul campo assieme a coach Casellato e quella Samantha Botter già giocatrice della Nazionale di cui potrete leggere la sua ‘big story’ sempre qui su www.polesinesport.it ( basta chiedere a Google e vi rimanda direttamente alla pagina interessata, peraltro written by Raffaello Franco profondo intenditore di rugby e giochi celtici).

 

 

 

 

A seguire il settebello di immagini ufficiali trasmesseci by Silvia Stievano – addetto stampa della società di Via Alfieri, e che mostrano come protagonisti del derby  tra Bersaglieri e Tuttineri, in sequenza metaman capitan Matteo Ferro, un’azione di Angelini, un’azione di Majstorovic, un calcio di Mantelli, poi Cioffi in azione e anche in meta, fino a chiudere con la premiazione post match a capitan Matteo Ferro man of the match e Edo Lubian per le 150 partite disputate in maglia rossoblu ( premiati dal presidente Zambelli, Cristina Folchini pres ASM , ex dirigente Zanella che oltretutto ha consegnato a Matteo Ferro un ‘contributo in denaro’ come ‘premio’ nel ricordo del mitico Maci Battaglini.
Quindi , dopo aver onorato gli ‘azzurri di coach O’Shea vs Scozia, ripartiamo dalla inaugurazione della ‘Hospitality’ allo stadio Battaglini, col pres Zambelli in versione istituzionale, tra Ivan Dall’Ara pres della Provincia di Rovigo e Massimo Bergamin sindaco di Rovigo con la fascia tricolore.
Una inaugurazione di cui vi proponiamo anche l’immagine di Antonio Zambelli ( direttore della azienda Femi Cz ) in colloquio col presidente del Padova,  e poi lo staff service pronto a sollecitare brindisi fair play.

 

 

 

Passando al rugby giocato , partiamo col My Derby fotogallery , iniziando ad onorare nel prepartita Giorgio Achilli ‘mister flsh storico ‘ di Rovigooggi.it , quindi nel riscaldamento i ‘Tuttineri’ padovani e i rossoblu Bersaglieri in cerchio sotto la tribuna del ‘popolo rossoblu’, mentre il padovano coach Marcato con sfondo tabellone ‘antematch ovviamente sul risultato di 0-0 si avvia alla sua panchine, mentre a fine giornata il risultato sarà …quello che certifica il Tabellone by Federugby ( cioè 17-10) che vi proponiamo perché lo certifica insieme a quello di tutte le altre partite.
E che vedrà in vetta appaiate in trio i Bersaglieri rossoblu insieme alle due società che onoriamo in sequenza come da loro home page: cioè Calvisano ( winner a Firenze vs Medicei) e Valorugby Emilia ( winner a Roma vs Fiamme Oro).
Ritornando a proporvi in fotogallery tutte le immagini ‘My derby’ dedicate a Rugby Rovigo Delta vs Petrarca Padova, dallo stadio Battaglini e che a questo punto visto i noti protagonisti in campo, non hanno più bisogno di specifiche didascalie.

 

 

 

Partendo di coach Marcato e suo assistente subito ‘neri’ post meta sprint di cap Ferro , fino ad arrivare nel rispetto cronologico della partita alle fasi finali post 17-10 già maturato al 22’ st e con i Bersaglieri poi esplosi di gioia per la vittoria , ma nel fair play generale , riproponendo le Premiazioni di Ferro & Lubian poi insieme nell’emozionante abbraccio tra di loro.
Due Bersaglieri Doc & Forever di assoluto valore internazionale a ‘Cinque Continenti’ come… questo sito www.polesinesport.it che anche oggi  lunedì 4 febbraio 2019 è stato visitato contemporaneamente da tutti e ‘Cinque Continenti’ tra Mondo Ovale & All Sport Stories in versione Life & Fair Play , di cui abbiamo tanto bisogno.

Silvia Stievano & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it