Trofeo Eccellenza/ Vea Femi C-Z Rugby Rovigo Delta ‘di misura’ sul Petrarca PD, ‘largamente’ vs Reggio E/ E boom di abbonati al Battaglini…


22/10/2013

Come un puzzle ‘bello e regalato’. Arrivano i Comunicati Stampa e sopra tutto arrivano i risultati, i commenti dei Campioni, i Commenti del presidente e addirittura i flash più significativi delle partite. Perciò, noi da ‘bambini del rugby’ vi proponiamo alcune flash/tasselli che vanno a costruire il puzzle che noi ‘bambini senza pudore’ abbiamo già titolato “Tricolore by Rugby Rovigo Delta”.
E allora eccovi in sequenza news le due tappe by Vea Femi - Cz Rugby Rovigo Delta, diciamo così i ‘due traguardi volanti’ rappresentati dalle gare del Trofeo Eccellenza disputate al Battaglini prima contro il Petrarca Padova e poi contro il Reggio Emilia.
Proponendovi altresì in Anteprima News la ‘certificazione/soddisfazione’ ufficiale per gli oltre 600 abbonamenti sottoscritti.
Per quanto riguarda invece i commenti dei Campioni e del Presidente vi proporrò soltanto alcune veloci ‘considerazioni/battute’ nell’Extratime, visto che …  il pensiero ufficiale lo trovate direttamente dentro i Comunicati stampa trasmessici puntualmente da Silvia Stievano assieme ad alcuni flash che potremmo usare liberamente ma che non vi propongo ( salvo la foto in cover) perché hanno il bollino ‘C’ del copyright “4-Giampaolo Donzelli –FourPhotoRugby”.
Per contro, in questa nostra “Luiss” potrete trovare alcuni flash che il sottoscritto & friends hanno scattato direttamente dall’alto delle tribune del Battaglini perché diventino patrimonio del cuore ovale e rossoblu .
Detto questo , aspettando Godot/Campionato ecco la interpretazione autentica ( con relativi tabellini e commenti) delle due tappe della Rugby Rovigo Delta verso il traguardo del Trofeo Eccellenza.

ANTEPRIMA NEWS ( by Silvia Stievano, Comunicato stampa n. 79 del 16.10.2013)/ VEA FEMI-CZ: VENDUTI 602 ABBONAMENTI
<< Il Presidente della Rugby Rovigo Delta, Francesco Zambelli, e la Società tutta vogliono esprimere i loro più sinceri ringraziamenti ai tifosi rossoblù. È stato infatti raggiunto un obiettivo storico, fondamentale per la palla ovale rodigina e per il Club di viale Alfieri: è stata superata la soglia dei 600 abbonamenti venduti.
Gli abbonamenti emessi per la Stagione 2013/2014 sono stati in totale 845, di cui 602 pagati per un incasso di Euro 68.970 e 243 omaggio. Questi ultimi a favore di sponsor (93), istituzioni (13), soci e consiglieri (51), giocatori (34), presidenti delle altre Società (11), “Old” (11) e collaboratori del Club (30).
Aver raggiunto tale traguardo è uno stimolo per la Società tutta a moltiplicare ulteriormente gli sforzi fin qui profusi nella speranza di contraccambiare tanto attaccamento e affetto ai colori rossoblù con i risultati sul campo.>>

PRIMA NEWS ( by Silvia Stievano , Comunicato stampa n. 76 del 13.10.2013 )/ VEA FEMI-CZ: L'ADIGE CUP RESTA A ROVIGO
<< La VEA FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta, di fronte al pubblico delle grandi occasioni, ha fatto sua la prima gara del Trofeo Eccellenza, vincendo al Battaglini per 30-25 contro il Petrarca Padova e riuscendo a difendere l'Adige Cup.

Prima del fischio d'inizio lo Stadio di Viale Alfieri ha commemorato con un minuto di silenzio Alberto Cigarini, giovane atleta scomparso in Florida dopo un malore, e l'ex rossoblù Lorenzo De Stefani. La gara inizia con il Petrarca deciso a mettere in difficoltà i padroni di casa e difatti, dopo appena 6 minuti dal fischio iniziale, Mercanti segna la prima meta da rolling maul. Marcato non trasforma. Rovigo reagisce e al 10' è il capitano rossoblù Gatto ad oltrepassare la linea di meta: Ragusi non trasforma ed è pareggio 5-5. Poco dopo Menniti-Ippolito centra i pali portando in vantaggio i padovani, mentre Ragusi fallisce al 16' un piazzato dai 40 metri. I rossoblù non demordono, al 19' Zanini recupera l'ovale e lo consegna a Gajion che si avvicina alla linea di meta: entra in scena Boggiani, che riesce a segnare. Ragusi trasforma per il 12-8. I padroni di casa insistono e cercano un altro varco, senza però riuscire a concretizzare gli sforzi. Allo scoccare della mezz'ora Middleton viene punito con un giallo: i rossoblù approfittano della superiorità numerica ed è Bortolussi a segnare la terza meta, che Ragusi non trasforma. Padova si riscuote e al 35' è Menniti-Ippolito ad oltrepassare la linea, non trasformando la propria meta. Il primo tempo si chiude con un piazzato di Ragusi che porta il punteggio sul 20-13.

La ripresa inizia con un Padova agguerrito sulla metà campo rodigina: al 7' arriva una meta tecnica per gli ospiti, che Menniti-Ippolito trasforma portando il risultato al pareggio 20-20. Girandola di cambi per il Rovigo, e al 13' Ragusi porta nuovamente in vantaggio i rossoblù centrando un piazzato da 50 metri. Poco dopo Jordaan intercetta l'ovale e vola in meta dopo una corsa di 40 metri: Marcato non centra i pali per la trasformazione e il punteggio si porta sul 22-25 a favore dei padovani. Seguono poi tre tentativi rossoblù dalla piazzola con Ragusi, Basson e Fratini che calciano uno dopo l'altro, ma nessuno va a segno. Rovigo non si perde d'animo, al 39' Ferro sbuca dalla mischia sui 5 metri e segna in mezzo ai pali: Basson trasforma per il 30-25, punteggio con cui si chiude il primo derby della stagione. Ragusi viene premiato come man of the match.

Contenti coach Filippo Frati e Andrea De Rossi a fine gara: “Se anche avessimo perso saremmo stati soddisfatti della prova dei ragazzi, che sono riusciti a stare in partita fino alla fine senza mai demordere. Abbiamo responsabilizzato tanti ragazzi giovani, alcuni di loro all'esordio al Battaglini. Motivi per essere contenti ci sono, il risultato finale è stato solo la ciliegina sulla torta”.

“È stato un onore per me esordire da capitano in un derby - ha affermato Nicola Gatto - è stata dura. Mi sarebbe dispiaciuto fare la prima partita da capitano in un derby e perderlo, è andata bene e sono molto contento”.

Felice anche Simone Ragusi, man of the match: “Questa partita ha una fama importante. È il match che tutti sognano, io non avevo mai avuto la fortuna di giocarlo prima e non mi aspettavo fosse così emozionante. Il premio come man of the match va a tutta la squadra, se l'è meritato”.
Soddisfatto nonostante la sconfitta l'allenatore del Petrarca Padova, Andrea Moretti: “Il nostro obiettivo è quello di crescere settimana dopo settimana. Abbiamo avuto un inizio di stagione un po' difficile, oggi è stata una partita dove abbiamo peccato a volte di superficialità. Abbiamo comunque fatto delle buone mete, il nostro cammino continua”.>>

TABELLINO DELLA PARTITA/ Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – domenica 13 ottobre
Trofeo Eccellenza, I giornata
VEA FEMI-CZ ROVIGO v PETRARCA PADOVA 30-25
<<Marcatori: p.t. 2’ m. Mercanti (0-5); 10' m. Gatto (5-5); 14' cp. Menniti-Ippolito (5-8); 20' m. Boggiani tr. Ragusi (12-8); 31' m. Bortolussi (17-8); 35' m. Menniti-Ippolito (17-13); 45' cp. Ragusi (20-13); s.t. 7' m. tecnica tr. Menniti-Ippolito (20-20); 13' cp. Ragusi (23-20); 20' m. Jordaan (23-25); 38' m. Ferro tr. Basson (30-25)

Vea Femi-CZ Rovigo: Ragusi; Pavanello (22' s.t. Basson), Menon, McCann (32' s.t. Van Niekerk), Bortolussi; Fratini, Calabrese (26' s.t. Frati) ; Zanini, Cecchetti (12' s.t. Ferro), Folla; Maran (12' s.t. Montauriol), Boggiani; Gajion (12' s.t. Pozzi) (19' s.t. Gajion), Gatto (cap) (12' s.t. Mahoney) (44' s.t. Gatto), Balboni (12' s.t. Quaglio).
all. Frati, De Rossi

Petrarca Padova: Menniti-Ippolito; Innocenti (34' s.t. Cerioni), Jordaan, Bettin, Morsellino (15' s.t. Bellini); Marcato, Billot; Sarto, Giusti (26' s.t. Conforti), Targa (cap);Tveraga, Middleton; Staibano (3' s.t. Leso), Mercanti, Novak (34' s.t. Caporello). A disp.: Delfino, Soffiato, Mainardi.

all. Moretti
arb. Rizzo (Ferrara)
g.d.l. Laurenti (Bologna), Borraccetti (Forlì)
Cartellini: 29' p.t. Middleton (Petrarca Padova), 30' s.t. Billot (Petrarca Padova)
Man of the match: Ragusi (Vea Femi-CZ Rovigo)
Calciatori: Ragusi (Vea Femi-CZ Rovigo) 3/7; Basson (Vea Femi-CZ Rovigo) 0/2; Fratini (Vea Femi-CZ Rovigo) 0/1; Marcato (Petrarca Padova) 0/2; Menniti-Ippolito (Petrarca Padova) 2/4
Note: giornata soleggiata, campo in buone condizioni. Circa 2000 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Vea Femi-CZ Rovigo 5; Petrarca Padova 1>>

SECONDA NEWS ( di Silvia Stievano , Comunicato stampa n. 81 del 19.10.2013 ) /  VEA FEMI-CZ: ROVIGO VINCE CONTRO REGGIO 54-15
<< La VEA FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta continua a macinare vittorie. Oggi allo Stadio “Mario Battaglini” di Rovigo, la squadra rossoblù guidata dagli allenatori Filippo Frati e Andrea De Rossi ha vinto 54-15 contro il Rugby Reggio nella seconda giornata del Trofeo Eccellenza.
Il match si è svolto per gran parte del tempo con Rovigo in attacco: la squadra ha dimostrato ancora una volta di saper gestire al meglio il possesso palla e le fasi statiche. La prima meta arriva dopo appena 3 minuti dal fischio iniziale dell'arbitro Rossi: a segnare ci pensa Bergamasco, infallibile anche dalla piazzola per la trasformazione. Il Reggio accorcia le distanze poco dopo con Taddei che centra i pali per il 7-3. I rossoblù non demordono e inizia una carrellata di mete, tutte trasformate da Bergamasco, fino a quella del bonus: al 14' è capitan Gatto a schiacciare oltre la linea seguito a ruota dai Lubian, prima Lorenzo e poi Edoardo.

Quattro le mete segnate anche nel secondo tempo. La prima è a firma di Ruffolo, entrato all'inizio della ripresa in sostituzione di Edo Lubian, mentre la seconda di Ragusi: entrambe trasformate da Bergamasco. Il Reggio, comunque, non molla e infatti al 17' Giannotti riesce a segnare per il 42-8. Risponde Balboni al 26', ma Bergamasco fallisce la trasformazione. Ci riprova il Reggio subito dopo e Scalvi G. ha la meglio sulla difesa rossoblù: Farolini, che sostituisce Taddei (punito con un cartellino giallo) dalla piazzola, non fallisce. Il match si chiude, però, nel segno rossoblù: l'ultima è una meta tecnica, che premia gli sforzi degli avanti rodigini. Bergamasco trasforma per il definitivo 54-15.

Va sottolineato che i Bersaglieri sono scesi in campo con i calzettoni rosa, avendo aderito all'iniziativa di supporto e sensibilizzazione della prevenzione del tumore al seno che coinvolge tutto il mese di ottobre. I calzettoni saranno firmati dai giocatori e messi in vendita: il ricavato sarà devoluto ad un'associazione che aiuta le donne colpite da tumore.
Analizza così il match l'allenatore Filippo Frati: “Eravamo consapevoli degli obiettivi, cercavamo ritmo e intensità anche in vista della partita di domenica prossima con Calvisano. Rimane un po' di rammarico perchè l'arbitro non ha consentito questo, spezzettando la partita con troppe pause. Siamo comunque contenti per come i ragazzi hanno gestito la partita e per le otto mete segnate”.

“Non si possono non considerare gli aspetti positivi di questo match – afferma coach Andrea De Rossi – La vittoria, otto mete, l'esordio di Riedo e la buona prestazione di Balboni che ha 'rischiato' di fare una doppietta. Reggio ci ha provato per 80 minuti, non ha mai mollato. Dispiace perchè cerchiamo di fare un lavoro basato sul ritmo, sulla disciplina, e non siamo stati aiutati a metterlo in pratica”.
Segnare al Battaglini è un sogno avverato per Renzo Balboni: “Aspettavo questo momento da quando ho giocato l'ultimo torneo 'Aldo Milani' qui al Battaglini. E proprio Aldo Milani diceva: chi lotta può perdere, chi non lotta ha perso in partenza. È con questo spirito che scendo in campo con la maglia rossoblù”.
“Una giornata così è sempre bello viverla – è il commento del man of the match Lorenzo Lubian – anche se il premio di man of the match lo avrei dato ad un giocatore della prima linea”.>>

TABELLINO / Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 19 ottobre 2013
Trofeo Eccellenza, II giornata

VEA FEMI – CZ RUGBY ROVIGO DELTA v RUGBY REGGIO 54-15

<< Marcatori: p.t. 3' m. Bergamasco tr. Bergamasco (7-0); 10' cp. Taddei (7-3); 14' m. Gatto tr. Bergamasco (14-3); 29' m. Lubian L. tr. Bergamasco (21-3); 40' m. Lubian E. tr. Bergamasco (28-3); s.t. 9' m. Ruffolo tr. Bergamasco (35-3); 14' m. Ragusi tr. Bergamasco (42-3); 17' m. Giannotti non tr. (42-8); 26' m. Balboni non tr. (47-8); 32' m. Scalvi G. tr. Farolini (47-15); 38' m. tecnica tr. Bergamasco (54-15)

Vea Femi-CZ Rugby Rovigo Delta: Ragusi, Lubian L., Bergamasco, McCann, Pavanello (11' st. Menon), Rodriguez (18' st. Basson), Calabrese (1' st. Frati), De Marchi, Lubian E. (1' st. Ruffolo), Folla, Boggiani, Riedo (13' st. Maran), Gajion (11' st. Balboni), Gatto (cap) (25' st. Roan), Borsi (1' st. Quaglio) all. Frati, De Rossi

Rugby Reggio: Farolini, Beltrami, Bernini (28' pt. Torri), Canali, Giannotti, Taddei, Daupi (25' st. Bricoli), Torlai, Rimpelli (16' st. Scalvi G.), Maccagnani, Delendati ( 16' st. Scalvi F.), Caselli (4' st. Bergonzini), Fiume (4' st. Rizzelli), Manghi (16' st. Mannato), Lanzano (4' st. Fontana) all. Ghini

arb. Rossi (Piacenza)
g.d.l. Tavelli (Piacenza), Mezzetti (Parma)

Cartellini: 24' st. giallo Taddei (Rugby Reggio)

Man of the match: Lubian L. (Vea Femi-CZ Rugby Rovigo Delta)

Calciatori: Bergamasco 7/8 (Vea Femi-CZ Rugby Rovigo Delta); Taddei 1/2 (Rugby Reggio); Farolini 1/1 (Rugby Reggio)

Note: giornata nuvolosa, campo in buone condizioni. Spettatori circa 1200

Punti conquistati in classifica: Vea Femi-CZ Rugby Rovigo Delta 5; Rugby Reggio 0 >>



EXTRATIME by SS/ La cover è per Leonardo Lubian, man of the match vs Reggio premiato by presidente Zambelli.

Quindi nella fotogallery facciamo rewind partendo dai buoni propositi di Bergamasco & players sia in Piazza Vittorio Emanuele che allo stadio Battaglini nel giorno della presentazione ufficiale della ‘squadra’ Bersaglieri.
Per quanto riguarda il derby di quest’anno, che non ho visto, vi propongo ‘soltanto’ la scena finale ‘con targa’ dei presidenti Zambelli & Toffano nella ‘happy day’ della passata stagione agonistica e prima partita valida per la “Adige Cup 2013”.
Come a dire che …non bisogna più che succedano quei cori irriverenti ( altro che …All Blacks) e perché spero che le Posse ( e per esse Federico Andriolli) entrino in campo a fine match ‘a braccetto’ al presidente Toffno del Petrarca, che invece quest’anno , a causa cori negativi, ha dovuto lasciare anzitempo lo stadio Battaglini.
Per quanto riguarda invece il match vs Reggio, vi proponiamo innanzitutto il tabellone griffato “META” , e non solo perché certifica il risultato finale pro Rugby Rovigo Delta vs Reggio Emilia; quanto perché allo Stadio Battaglini e per la serie “scripta manent”, quella parola scalderà ancora tantissime volte i cuori della tifoseria rossoblu.
Certo potrei chieder l’accredito in sala stampa, ma questo è un compito da giornalisti professionisti; invece stando in tribuna posso proporvi ‘Suoni & Colori’ della Vea Femi Cz Rugby Rovigo Delta vista dall’alto, tanto più che poi ho sempre avuto la fortuna di scambiare ‘due parole’ con chi di dovere nella Club House.
Così posso dirvi che ho fatto i complimenti  Mirco Bergamasco per la ‘UMILTA’ con la quale si è ‘applicato’ in un recupero dopo un errore di …passaggio. E Lui ha subito ampiamente e significativamente ‘girato’ i complimenti a tutta la squadra. Chapeau!!!

E poi con riguardo alla capacità della squadra di andare in meta, ho chiesto al presidente Francesco Zambelli nel post match vs Reggio se “si aspettava così tante mete realizzate dalla sua squadra”. La risposta? Ci ha pensato un po’, ma la domanda era troppo sintetica, per cui altrettanto sintetica è stata la risposta del presidente e cioè”Sì”.
Per quanto riguarda le immagini della fotogallery tutta relativa al match vs Reggio, beh i volti sono noti  ( compresi Federico & Stefano, Campioni ai tamburi e Signori delle “Posse Rossoblu” ) perciò non vi proponiamo le relative didascalie.
Piuttosto vi proponiamo ( come da Comunicato societario n.80 del 17.10.2013) , che <<La partita tra Rugby Calvisano e VEA FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta, valida per la quarta giornata d'andata del Campionato Italiano d'Eccellenza, verrà disputata allo Stadio “San Michele” di Calvisano domenica 27 ottobre 2013 alle ore 15 per permettere la diretta televisiva.>>.

Ma poiché non potrò esserci, aspettiamo risultati e relativi flash by ‘cuore ovale’.
Fermo restando che, come da fotogallery e last photo , ciò che conta è ripartire dai propositi e dagli impegni societari e tecnici che hanno caratterizzato e dovranno ancora caratterizzare, partita dopo partita e step by step, sia Bergamasco & players che Zambelli & Staff ( perciò ho proposto anche Azzi ad & Reale ds) nella corsa verso il tricolore.
A proposito, lo sapete che Reggio Emilia è la città del ‘tricolore’? Ecco perché bisogna ‘semplicemente e fortemente’ ripartire da …Reggio e dalle relative otto mete segnate.


Silvia Stievano & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it