Troppo forte Messi, ‘dog da ferma’ vincente anche in Altopolesine nel “10° Trofeo Isola Bianchi” by Federcaccia


22/03/2016  

Non è bastata la velocità delle lepri, la selvaggia tenacia naturale dei fagiani e delle beccacce ad evitare la …vittoria di Messi.
Troppo bravo Messi, il cane da ferma di Nadir Moda, che perciò ha vinto nella categoria “Continentali liberi” evidentemente giocando più da …Messi che da cane da ferma ( con trattenuta …ovviamente) , nella gara amatoriale appunto su selvaggina naturale.
Per la cronaca , nelle altre categorie, hanno vinto anche i cani cane Ania Pt di Arrigo Rossi, quindi 1° Pippo Eb di Mauro Pavanello e come miglior ‘giovane’ Blek Eb di Stefano Ciarelli.
Ma per sapere tutto quanto è successo nel “10° Trofeo Isola Bianchi” organizzata da Galliano Ferrioli , con giudice di gara Camillo Mischiari per concorrenti lombardo-veneto-emiliani, vi proponiamo il reportage written by Franco Rizzi.
Anche perché la manifestazione ha visto come ‘supervisor’ Roberto Rovigatti presidente polesano Fidc, mentre Massimo Biancardi sindaco di Castelnovo Bariano ha ‘presenziato’ con spirito istituzionale.

 

Tutto questo nella manifestazione svoltasi grazie anche alla disponibilità del dottor Chiappa,  proprietario dell’Isola Bianchi in Altopolesine, ideale per il suo habitat naturale.

MAIN NEWS ( di Franco Rizzi, mail 20.03.2016)/ CASTELNOVO BARIANO-10° TROFEO ISOLA BIANCHI CONTRO IL CANCRO
Galliano Ferioli, presidente della locale sezione Federcaccia, ha organizzato al meglio domenica 20 marzo u.s. in coincidenza con l’inizio della primavera, una gara amatoriale per cani da ferma (con trattenuta) su selvaggina naturale (lepri, fagiani, beccacce) nel campo di addestramento cani dell’isola Bianchi (Mantova) e valida per il “10° Trofeo isola Bianchi”.

Giudice di gara Camillo Mischiari per concorrenti lombardo-veneto-emiliani.  Hanno presenziato il sindaco Massimo Biancardi e il presidente polesano Fidc Roberto Rovigatti.
Sono stati premiati i primi 4 cani classificati per ogni categoria, ciò al termine della manifestazione alla Bianchi e rinfresco a base di salame e vino doc 2015.

Il ricavato finale è stato devoluto alla ricerca contro il cancro (Airc).

Camillo Mischiari si è complimentato “per il buon livello del campo di gara e con gli accompagnatori per il buon livello dei gregari; i cani, sempre belli e bravi, hanno fatto onore al mondo venatorio sempre in prima linea a fini solidali e nella tutela ambientale”.

Il sindaco Massimo Biancardi ha osservato che “i nostri cacciatori si sono sempre distinti e si distinguono per il grande impegno sociale e solidale a vario titolo e questo 10° Bianchi ne è l’ennesimo esempio. A tutti loro una volta di più deve andare il grazie mio, dell’amministrazione che rappresento e dell’intera comunità castelnovese”.

Galliano Ferioli in sede consuntiva non ha nascosto la propria “soddisfazione per il successo dell’evento sportivo! Ringrazio il dottor Chiappa, proprietario della Bianchi, che ci ha permesso di fare la gara, insieme ai miei collaboratori Ilver Colognesi (vice presidente castelnovese Fidc) e Luigi Marchetti per l’impegno profuso”.

LE CLASSIFICHE
Categoria inglesi cacciatori
1° il cane Ania Pt di Arrigo Rossi 2° Ibiza St di Ermanno Lodi 3° Diego St di Giuliano Mainardi 4° Neve St di Nicola Previati.

Continentali libera
1° Messi K di Nadir Moda.

Continentali cacciatori
1° Pippo Eb di Mauro Pavanello 2° Biagio Sp di Riccardo Schio  3° Diana K di Roberto Barotti 4° Eva Eb di Mauro Pavanello 5° Fosca Sp di Renzo Gelati

Miglior giovane
Blek Eb di Stefano Ciarelli


EXTRATIME by SS/ La cover è per il trofeo for Messi ... in kit cover.
Quindi in fotogallery vi proponiamo una serie di immagini 'premiati' by Galliano Ferioli & friends con tanto di 'nome premiato' nel file con riferimento alla 'targa-classificato' appena ricevuta.

Mentre in partenza e in arrivo onoriamo in formato poster sia gli organizzatori che tutti i garisti del Trofeo nell'Isola Bianchi.

Franco Rizzi & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it