Tutte le “Stelle al Merito” raccontate by Cristiano Aggio nel Libro Story “MIRABILES” per il Coni Rovigo, presented by Giovanni Petrucci


Quante sono le Federazioni Sportive Nazionali riconosciute dal CONI? E chi e cosa hanno fatto i vari Personaggi che si sono meritati le “Stelle al Merito” da parte del Coni territorialmente competenze in ambito locale?
Ebbene, nel 2008 Giuseppe Osti presidente del Coni di Rovigo ha pensato bene che valesse la pena di ‘catalogare’ queste GRANDI STORIE affinandone la ‘memorizzazione’ alla consolidata competenza storica del giornalista di Cristiano Aggio (vedere  suo ‘profilo’ nella rubrica Campioni & Signori).
E ne è uscito un Libro/Book intitolato “MIRABILES” proprio perché , in quanto Stelle al Merito by Coni Rovigo, rappresentano Stelle/Mirabiles nel …Cielo Sportivo Made in Polesine. Da tramandare ai posteri appunto come esempi di alto valore sportivo/sociale, come appunto viene sottolineato nelle relative ‘presentazioni’ dell’autore e istituzionali (del presidente della Provincia di Rovigo– Saccardin e del presidente del Coni nazionale- Petrucci) di cui vi diamo conto in sequenza news, corredate in calce dal relativo elenco “Stelle al Merito” e Federazioni Nazionali ‘affiliate’ CONI.
Per un mosaico di MIRABILES che poi vi ‘mostreremo’ gradualmente fino ad arrivare alla sua completezza. Insomma ‘a ciascuno il suo’, perciò li ritroverete dentro le nostre rubriche, tra Flash & Blow Up e Campionato ti am@rcord e dintorni, sempre su questo sito www.polesinesport.it e sempre attraverso la gentile concessione e l’interpretazione autentica di Cristiano Aggio, di cui vi proponiamo da subito la sua ‘spiegazione primaria’.

PRIMA NEWS/ LIBRO STORY “MIRABILES”: INTRODUZIONE by CRISTIANO AGGIO


<< Il ricordo è l’unico paradiso dal quale non possiamo venir cacciati”. Trovo molto bella questa immagine che dobbiamo alla sensibilità di un poeta tedesco, Johann Paul Richter.
Ed è un’immagine che mi piace legare allo spirito di questa iniziativa. Il mondo dello sport è un paradiso abitato da fantastici personaggi che, per fortuna, sono tanti anche nella nostra provincia, solo che spesso è difficile serbarne la memoria.
È, purtroppo, opinione diffusa che la provincia non produca grandi idee e di conseguenza grandi uomini, perché mancano gli stimoli intellettuali e i confronti fra le intelligenze. In molti, invece, nella nostra Provincia, nei nostri Comuni e nei Paesi, con le loro tradizioni e peculiarità, hanno scritto un sia pur breve capitolo di storia polesana, ricoprendovi un ruolo da protagonisti.
Questa raccolta, fatta ad anelli perché altre stelle e altre medaglie al merito sportivo verranno consegnate ai personaggi e alle società della nostra Provincia, vuole essere semplicemente un collage che ci consente di saldare passato e presente.
Oggi c’è la tendenza a consumare in fretta piuttosto che a trattenere, e questa tendenza noi vogliamo combattere, pronti ad abbassare il volume della comunicazione quando è troppo alto, ma tassativi nella conservazione di quanto merita di restare nel tempo.
Siamo tutti terribilmente innamorati dello sport. Questo è chiaro. Altrimenti non faremmo (e non avremmo fatto) mai i mille sacrifici che facciamo pur di allenare o di fare il dirigente di una squadra di una società sportiva. Le peripezie per arrivare puntuali all’allenamento sono infinite.
Poco importa il lavoro che facciamo. Tutti arriviamo al campo di allenamento, di corsa, presi da mille preoccupazioni e problemi. Poi, ci infiliamo nello spogliatoio e con l’inizio dell’allenamento tutto scompare. È come se ciascuno lasciasse il posto ad un’altra persona, diversa da sé. Riusciamo a vivere quell’oretta e mezza con un coinvolgimento e con un’intensità di emozioni che poche altre esperienze della vita riescono a regalare. Il bello è che alla fine dell’allenamento ci sentiamo come rinati. Fatica, stanchezza, apatia per la vita son scomparse.
Stiamo bene e sentiamo di aver dato tanto e di avere ricevuto tantissimo. Credo che tanti di voi si rivedano in questa fotografia, ancor più le “nostre” stelle al merito sportivo e le medaglie al valore atletico polesane.
L’uomo è portato a dimenticare, e con queste schede di lavoro vorremmo rinfrescarci un pochino la memoria. Ogni vita è ricordo e possibilità di un’altra vita. Una vita può raccontare altre vite, o esserne il riassunto.
Riassunto di un’identità, dove si capisce cosa porta qualcuno alle proprie scelte, cosa le comanda, se davvero esiste un libero arbitrio al di là del vortice dove ogni giorno ruotiamo di moto proprio, sulla spinta di altri moti che ci hanno toccato prima, che ci toccheranno…>>

SECONDA NEWS/ LIBRO STORY “MIRABILES: L’IMPORTANZA DEL RICORDO by GIUSEPPE OSTI – PRESIDENTE CONI ROVIGO


<< Al termine di questo mio quarto mandato alla presidenza del Coni provinciale di Rovigo, ho voluto che trovasse realizzazione questa pubblicazione, che ha come protagonista i personaggi sportivi riconosciuti benemeriti dal Coni nazionale, interpellando di persona le “Stelle viventi” e cercando la collaborazione dei famigliari, degli amici e delle autorità locali per le “Stelle scomparse”.
Questo lavoro dà ulteriore prova dei brillanti risultati che si sono ottenuti in questi anni a favore dell’Organo Territoriale di Rovigo che, fra l’altro, è riuscito ad avere una struttura idonea quale sede di tutte le Federazioni Sportive.
Ma il “vento” del Coni di Rovigo ha varcato i confini del Polesine e del Veneto, portando
l’eco dei suoi positivi risultati anche oltre i confini nazionali con l’organizzazione dei Giochi Internazionali del Delta del Po, nati per favorire la conoscenza del nostro Parco, una delle zone umide più belle ed apprezzate del mondo, dimostrando così come anche lo sport sia uno strumento fondamentale per lo sviluppo turistico del nostro territorio.
“Suos Agros Colere” (coltivare i propri campi) campeggia scritto nel Salone del Grano della Camera di Commercio di Rovigo, in quanto per molti secoli l’agricoltura è stata l’unica fonte di lavoro per la nostra popolazione.
Oggi, essendo mutati i tempi ed i costumi, anche lo sport è diventato uno strumento fondamentale per la crescita e lo sviluppo della nostra terra, e ciò è tanto più vero se ricordiamo quanto hanno fatto i nostri grandi campioni ed i nostri grandi dirigenti che si sono susseguiti nel tempo.
Ecco perché abbiamo fortemente voluto questa pubblicazione, il cui “incipit” sta in questo pensiero di Johann Paul Richter “Il ricordo è l’unico paradiso dal quale non possiamo venir cacciati”, che tanto riprende il concetto classico ed umanistico dell’ “Homo faber fortunae suae” (l’uomo è artefice del proprio destino), e che trova riscontro a sua volta nell’Ode di Orazio “Exegi monumentum aere perennius” (ho costruito qualcosa più duraturo del bronzo).
Riflessioni, queste, che testimoniano la dovuta stima ed il valore etico del ricordo verso chi ha ben operato, perché solo chi non lascia “eredità d’affetti” poca gioia ha della rimembranza.>>
TERZA NEWS/ LIBRO STORY “MIRABILES”: I SALUTI DELLA PROVINCIA DI ROVIGO by FEDERICO SACCARDIN

Un atto d'amore verso la società tutta. Mi piace vedere così il dirigente sportivo, una persona che accanto all'aspetto organizzativo ha sempre curato quello educativo, anzi lo ha collocato al primo posto ponendo l'altro al suo servizio e realizzato qualcosa di più e di diverso del solo avviamento allo sport di centinaia di giovani.
Dalla semplice pratica alla miriade di attività in tutte le discipline, fuori dai riflettori ma sempre in prima linea per assicurare alla partita, all'evento, alla manifestazione la miglior riuscita, traghettando l'atleta sul podio più alto. Non sempre lo sport educa, non tutto lo sport veicola valori positivi.
Lo sport non è buono di per sé, ma lo diventa se viene proposto, organizzato e vissuto in un contesto di riferimento basato su valori quali la responsabilità, la socialità, la solidarietà, la giustizia, l'amicizia, la partecipazione,l'impegno. La volontà di raccogliere in un volume quanti nel nostro territorio hanno vissuto così lo sport e ricevuto un giusto riconoscimento per l'impegno svolto e per i meriti sportivi conseguiti è una parte di storia dello sport polesano che mancava e fa onore al Coni provinciale l'averla completata.>>
QUARTA NEWS/ LIBRO STORY “MIRABILES” : I SALUTI DEL CONI NAZIONALE  by GIOVANNI PETRUCCI

<< E’mio desiderio esprimere i più vivi complimenti miei personali e del Comitato Olimpico Nazionale Italiano al Comitato Provinciale CONI di Rovigo per aver realizzato questa pubblicazione in onore degli atleti che hanno conferito prestigio al nostro Paese nelle varie manifestazioni sportive ed ai quei dirigenti che per la loro incessante e lodevole attività hanno portato lo sport polesano ai massimi livelli nazionali ed internazionali.
Questo volume oltre a far appassionare per i “magici” momenti offerti dai personaggi polesani (ai quali il CONI ha assegnato una onorificenza sportiva) attraverso il racconto dei loro sacrifici e delle loro gesta, è la testimonianza di come lo sport è parte integrante della cultura di una società e si sviluppa in simbiosi con i cambiamenti che la contraddistinguono.
Ma soprattutto, attraverso la lettura di queste pagine, emergono quei valori insiti nello sport che fanno grande non solo l'atleta ma l'uomo stesso: la lealtà, il rispetto delle regole, il sacrificio, la passione, la disciplina ed il coraggio.>>.

QUINTA NEWS/ ELENCO DELLE STELLE DEL CONI / TUTTI I “MIRABILES” DEL LIBRO STORY by CRISTIANO AGGIO

Sul sito della Provincia di Rovigo, in data 6 febbraio 2009 , a fianco della foto kit Giuseppe Osti – Federico Saccardin, c’era scritto così:<<  Questa mattina a Palazzo celio il presidente del Coni provinciale Giuseppe Osti ha consegnato a Federico Saccardin, quale presidente dello Skating Club di Rovigo, “in riconoscimento dei traguardi conseguiti nei suoi 25 anni di attività dirigenziale’ la Stella di bronzo al merito sportivo conferita dal presidente nazionale del Coni Giovanni Petrucci per l’anno 2005”.
L’impossibilità di Saccardin  di essere presente alla cerimonia indetta per la serata odierna ha fatto anticipare i tempi. Con la stella, il diploma, il libro scritto da Cristiano Aggio sui dirigenti polesani  insigniti di onorificenze, la spilla e la medaglia del Coni.>>.
Ecco , abbiamo voluto affidarci alla ‘ufficialità’ della Provincia di Rovigo per sottolineare l’importanza di una premiazione che ha poi visto consegnare i relativi riconoscimenti ai nominativi indicati “alla pari e in ordine alfabetico” nel seguente elenco:  << Baroni Ermete, Bassani Sisinio, Bassani Bruno, Bedendo Rino, Bertolini Bruno, Bizzi Felice, Blanzieri Franco, Bordin Paolo, Bordon Paola, Brazzorotto Erino, Busson Giancarlo, casotto Giovanni, Correzzola Gianfranco, dolce Maurizio, Evola Domenico, Ferratello Luigi, Gasparetto Vittorino, Giacometti Alberto, Grigolato Ugo, Labarbuta Giacomo, Magro Bruno, Marangon Cipriano, Mazzo Clelio, Nadalini Martino, Nissotti Bruno, Norbiato Camillo, Osti Giuseppe, Paio Flavio, Pavanello Lauro, Pisetti Arnaldo,
Piva Provino, Pulga Imer, Riondino Raffaele, Saccardin Federico, Santi Rino, Steffenel Mario, Teotto Roberto, Toso Dario, Turolla Giorgio, Veronese Giovanni, Volpe Fabio.>>

SESTA NEWS/ ELENCO DELLE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI RICONOSCIUTE DAL CONI (45 in totale) 
Aero Club d'Italia (AeCI)
Automobile Club d'Italia (ACI)
Federazione Italiana Atletica Leggera (FIDAL)
Federazione Italiana Badminton (FIBa)
Federazione Italiana Baseball Softball (FIBS)
Federazione Italiana Bocce (FIB)
Federazione Italiana Danza Sportiva (FIDS)
Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia (FIDASC)
Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC)
Federazione Italiana Canoa Kayak (FICK)

Federazione Italiana Canottaggio (FIC)
Federazione Ciclistica Italiana (FCI)
Federazione Italiana Cronometristi (FICr)
Federazione Ginnastica d'Italia (FGdI)
Federazione Italiana Golf (FIG)
Federazione Italiana Giuoco Handball (FIGH)
Federazione Italiana Giuoco Squash (FIGS)
Federazione Italiana Hockey (FIH)
Federazione Italiana Hockey E Pattinaggio (FIHP)
Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali (FIJLKAM)

Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI)
Federazione Motociclistica Italiana (FMI)
Federazione Italiana Motonautica (FIM)
Federazione Italiana Nuoto (FIN)
Federazione Italiana Pallacanestro (FIP)
Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV)
Federazione Italiana Pentathlon Moderno (FIPM)
Federazione Italiana Pesca Sportiva E Attività Subacquee (FIPSAS)
Federazione Italiana Pesistica e Cultura Fisica (FIPCF)
Federazione Pugilistica Italiana (FPI)

Federazione Italiana Rugby (FIR)
Federazione Italiana Scherma (FIS)
Federazione Italiana Sci Nautico (FISN)
Federazione Italiana Sport del Ghiaccio (FISG)
Comitato Italiano Paralimpico (CIP)
Federazione Italiana Sport Equestri (FISE)
Federazione Italiana Sport Invernali (FISI)
Federazione Italiana Taekwondo (FITA)
Federazione Italiana Tennis (FIT)
Federazione Italiana Tennistavolo (FITET)

Unione Italiana Tiro a Segno (UITS)
Federazione Italiana Tiro a Volo (FITAV)
Federazione Italiana Tiro con L'Arco (FITARCO)
Federazione Italiana Triathlon (FITRI)
Federazione Italiana Vela (FIV).


EXTRATIME by SS/ La cover è per Cristiano Aggio, l’autore. Poi in partenza nella fotogallery proponiamo la copertina le Linto Story “ MEMORABILES” con relativo significativo sottotitolo “  la Storia dello sport Polesano raccontata dai suoi protagonisti”. E in sequenza le tre presentazioni ufficiali ‘firmate’ da Giuseppe Osti, Federico Saccardin, Giovanni Petrucci. Andando a chiudere la fotogallery con la sopra citata ‘premiazione anticipata’ di Giuseppe Osti a Federico Saccardin in quanto presidente dello Skating Club di Rovigo.
Con la promessa che ‘gradualmente’ vi daremo conto di tutto, come meritano tutti i MIRABILES del Libro Story, per gentile concessione dello stesso autore.



Cristiano Aggio & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it