Visita di don Alex Miglioli & Altopolesani alla Comunità monastica di Taizé/ In dono una scultura di Calesella


13/10/2019  

Piccolo ma importante il ‘piccolo ‘ paese di Taizè che,  per quanto è successo durante la Seconda Guerra Mondiale,  viene visitato – parole del nostro cantastorie altopolesano Franco Rizzi - da milioni di persone nel segno della pace, dell'amicizia, del dialogo interconfessionale e interculturale. 
Come hanno fatto Don Alex Milioli , arciprete di Badia Polesine, che ha guidato a Taizé un gruppo di giovani altopolesani e che a Taizè , alla nota comunità cristiana locale,  ha donato anche una scultura di Natale Calesella.
Nel segno di una donazione di sculture ‘ by Natale Polesella che ha già altri precedenti socio-culturali già raccontati su questo sito www.polesinesport.it e come ben spiega nel seguente reportage il già citato prof Franco Rizzi nel seguente reportage.

MAIN NEWS ( di Franco Rizzi, mail 11.10.2019/ CASTELMASSA: LO SCULTORE NATALE CALESELLA DONA UN BASSORILIEVO A TAIZE' , PICCOLO PAESE FRANCESE
La comunità cristiana monastica ecumenica internazionale si trova nel piccolo paese francese di Taizé, essendo stata fondata nel 1940 da Roger Schutz, meglio conosciuto come frère Roger. Qui egli salvò profughi ebrei e nel 1942 la gestapo lo cercò per farlo fuori, per fortuna lui si trovava a Ginevra, sua terra natale; rientrò a Taizé solo nel 1944. Da allora Taizé è un centro visitato da milioni di persone nel segno della pace, dell'amicizia, del dialogo interconfessionale e interculturale. 
Recentemente don Alex Miglioli, arciprete di Badia Polesine, ha guidato a Taizé un gruppo di giovani altopolesani. Qui hanno donato a frère Alois, priore della  comunità monastica, un bassorilievo raffigurante il fondatore frère Roger circondato da bambini, opera dello scultore-architetto Natale Calesella.

 

Natale Calesella da anni si dedica a modellare l'argilla, ricavandone in cotto motivi civili e religiosi, sculture e rilievi che da sempre trovano consensi in mostre e location varie. L'artista massese non vende le proprie creazioni, ma le dona ai Comuni e alle parrocchie che lo invitano a fare personali e tante sono conservate in Italia e all'estero.
Dal 2 al 5 agosto scorsi è stato in Francia a Wermerville a motivo del gemellaggio con Arre (Padova), donando alla municipalité della Piccardia  due opere tridimensionali a immortalare il trentennale delle relazioni tra i due centri italo-francesi.
In cover e in fotogallery il cerimoniale della consegna della scultura di Natale Calesella, a Taizè, da parte di don Alex Miglioli al Priore della Comunità cristiana francese, con a fianco il prof Aldo Brenzan altopolesano.

EXTRATIME by SS/ In cover e in fotogallery il prof Paolo Brenzan, in Francia a Taizè insieme a don Alex Miglioli e un gruppetto altopolesano, dona una scultura di Natale Calesella al Priore frère Alois della Comunità monastica francese fondata da frère Roger.

Franco Rizzi & Sergio Sottovia
www.polesinesport.it