Volano Delta, Union At, Tagliolese sulle ali di Marangon, Cestaro, Trombin. E Rovigo è da play off. Ko Adriese, ok S.Vigilio & Bottrighe


08/11/2010

Sono ritornati i bomber! Compreso il tridente Nonnato, Rizzi, Santaterra, e Mattia Tessarin e Petrosino, Calignano, Bovolenta. Certo la nomination di questa settimana propone anche Dionisi (ma bisognerebbe dire Sabatini…) e tanti altri perché si è segnato davvero tanto da …Trieste in giù. Insomma dall’Eccellenza alla Terza categoria, è stata la giornata dei bomber. E così il Rovigo nell’anticipo di sabato a Belluno sul tiro di Sabatini ribattuto dal palo c’è stato il tap in ravvicinato di Dionisi al 10’ pt e poi nella ripresa il team di mister Parlato ha gestito la partita , per una vittoria che riporta il Rovigo in zona play off. Questo in SERIE D, dove in vetta c’è l’Union Venezia per effetto della vittoria 3-2 in casa dell’Opitergina, e della contemporanea sconfitta interna del Treviso (0-2 vs San Paolo PD).
Tutto facile, estremamente facile, invece in ECCELLENZA per il Delta 2000 di mister Fabrizio Zuccarin. Intanto ha segnato subito all’11’ bomber Nonnato, ma …non ha ballato da solo. Anzi c’è stata la doppietta di Giacomo Marangon e le reti di Emanuele Rizzi e Federico Santaterra a suggellare il rotondo 5-0 sui veneziani del Favaro. Davvero forte la squadra del presidente Mario Visentini, perché scontava due assenze per squalifica, ma più che i nomi degli assenti voglio citare i nome dei ‘presenti’ che sono entrati a patrtita in corso. E cioè Finotti al posto di Giolo, Santaterra al posto di Liuca Chiarion, e Berganini al posto di Mancin). Mettiamoci anche, stavolta, che in panchina c’era gente come Guarnieri portiere, e la coppia cash & carry Crivellari & Cavallari, e allora si capisce che lo sprint del Delta 2000 a + 7 sull’Ardita ( solo pari 0-0 vs Piovese) è foriera di una stagione trendy, nel senso di tendenzialmente positiva fino alla fine. Sempre ovviamente con mister Zuccarin ‘vestito’ da pompiere, perché …lo spumante si stappa solo alla fine, dopo aver dato il massimo sul campo ‘allenamento dopo allenamento’.
Ma se ride il Delta, purtroppo chi piange è l’Adriese di mister Silvano Tumiatti che, dalla trasferta in casa del forte Liapiave (è terzo) torna schiacciato da un pesante 5-0 che al vicepresidente Fausto Durante, ai taccuini di Luigi Franzoso su La Voce di Rovigo, ha fatto dire:<< Non ho visto la reazione che ci doveva essere, staff e allenatore non si meritano queste brutte figure. E nemmeno i tifosi che percorrono tanti chilometri per venirci a vedere>>. Purtroppo l’adriese adesso è discesa al penultimo posto a quota 5. Non resta che sperare per domenica prossima, perché quantomeno al Bettinazzi arriva il Rossano che sulla carta è più abbordabile.

Per quanto riguarda la PROMOZIONE, nel girone C, c’era il derby tra Union At e Lapecer. Un derby tutto da vedere. E perciò in settimana quando mi ha telefonato l’amico Mario Brusco, diciamo così il cronista ufficiale del Lapecer per Delta Radio) e mi ha chiesto da ‘signore qual’è’ se a veder il derby  a Trecenta avevo magari già deciso di andarci io, beh gli ho detto che quest’anno ho preso l’impegno per il Loreo in casa, mentre all’Union essendoci già andato già andato già due volte …ero contento che stavolta ci andasse lui.
E l’ho sentito raccontare di un doppio vantaggio iniziale del Lapecer con Zaghi e Marzola nei primi 10 minuti, e poi la reazione dell’Union che ha trovato un sorpasso impensabile con la doppietta di Cestaro e il 3-2 finale di Domeneghini.
Sta di fatto che l’Union At , continuando a vincere così, è risalita a quota 14, a – 2 dal Lapecer e a + 2 dal Porto Viro che ha solo pareggiato 0-0 in casa vs GazzeraOlimpia.
Peccato per il Porto Viro che fatica a trovare la via dl gol. “Ci è mancato solo il gol”, ha spiegato mister Cleto ai taccuini di Fausto Gnan, che peraltro ho sentito raccontare il match in diretta per Delta Radio. E per certi versi ha rischiato anche la beffa, il Porto Viro , perché scrive così sempre Fausto Gnan in thrilling finale su il Resto del Carlino:<< Poi, il fattaccio: Germano riceve la rimessa laterale, entra in area e buca Corontini. L’assistente segnala il fuorigioco (!) e Solverato (ndr, l’arbitro) gli dà ascolto. Vi lasciamo immaginare la panchina mestrina…>>. A chi è andata davvero male è al Loreo di mister Rodighiero schiacciato da un pesante 4-0 in casa della capolista Pozzonovo. Di certo il dg Massimo Bololenta cercherà rimedi per ‘puntellare’ un organico che attualmente trova conferma solo in zona play out. Che sia allora un’annata soltanto pro Pozzonovo eThermal Ceccato? Vedremo domenica prossima, visto che a Ceregnano ci sarà il derby polesano tra lapecer ( terzo) e Porto Viro (sesto).
Prospettive ottime in PRIMA CATEGORIA per la Tagliolese di Geminiano Franzoso, scoppiettante e vincente tennisticamente 6-2 in trasferta a Noventa Vicentina. Merito della tripletta di Matteo Trombin e della doppietta di Mattia Tessarin che hanno completato  il ‘sestetto gol’ iniziato dal difensore Marangon (suo il pari dell’1-1). E così la Tagliolese si consolida al terzo posto, alle spalle del tandem Atheste Pd e Maserà che hanno sì un punto in più ma hanno giocato anche una partita in più. Discorso che vale anche per lo Scardovari ( addirittura 2 le partite da recuperare) che ieri non ha giocato il match contro il Casalserugo, su richiesta dei padovani  purtroppo colpiti dalla nota ‘alluvione’.

Per quanto riguarda le altre polesane, resta ancora nel limbo l’Altopolesine di mister Cestari, bravo comunque ad agganciare con Dervishi il 2-2 in pieno recupero contro il Vigo, tra l’altro nel turno interno a Castelmassa. Analogo il discorso per la Fulgor Crespino di mister fabbri che è riuscita ad agganciare l’1-1 a Cavarzere con Sabatino solo al 31’ st con Sabatino-rigore. E’ andata peggio al Badia di mister Tibaldo che a Bresega di Ponso ha subito un secco 2-0 contro l’Atheste PD ( gol di Iannone e Molon). Invece è andata benissimo, come da pronostico, alla Villanovese di GP Zanaga che a Porto ha rifilato quaterna secca ( doppietta di Zanaga e gol di Nonnato e Toffalin i gemelli ex Arquà).
Male anche per i ‘cugini’ del Boara Pisani di mister Raimondi, battuti 2-1 in casa del Maserà di mister Pippo Maniero, dove tra l’altro erano andati in vantaggio con M. Bertazzo. Per tutto questo, appena sopra il Porto fanalino di coda, la classifica propone ancora grossi problemi per Boara Pisani e Badia Polesine, come per la Villanovese che comunque ha ritrovato vittoria e morale. E domenica il calendario propone due derby significativi per la classifica: cioè tra Fulgor Crespino e Scardovari e tra Villanovese e Altopolesine.

Passando alla SECONDA CATEGORIA, specificatamente nel GIRONE I, va sottolineato il 3-0 della Lendinarese di mister Massimo Turcato sul Deserto, visto che la doppietta di Petrosino ha …funzionato ancora. E così la Lendinarese consolida la sua leadership, mentre il Boara Polesine ha dovuto subire un secco e sintomatico 2-0 casalingo contro la Stientese di mister Lorenzo Visentini ( in gol Attolico e Yuri Munari. Certo al secondo posto c’è il Castelbaldo Masi ( 2-1 sullo Stroppare) ma al terzo posto c’è un trio polesano di belle speranze. Cioè la predetta Stientese che a quota 16 è in tris col Bellellieng Gaiba ( 3-1 sul Santa Sofia con superstar Calignano – tripletta) e col S. Marco Arquà che ha vinto 1-0 sul Canaro grazie a match winner Bianchi, ma che ha sprecato il raddoppio col Chiarion-rigore. A sorpresa ha fatto rallenty il Costa battuto 1-0 (gol di Piccini) a Occhiobello dalla Fluminense del neo mister Giancarlo Miotti.  Da sottolineare infine il 2-1 del S.Pio X in pieno recupero con match winner Fabio Brancalion in casa del Frassinelle, mentre tra il Grignano di mister Pinato e l’Eridano del neo mister Walter Teofili è finita 1-1 salomonicamente. Se ci spostiamo nel GIRONE L dove giocano soltanto 6 polesane, beh per il San Vigilio di mister Caselli e per il Bottrighe di mister Nasti è stata una domenica  tutta positiva. Infatti la capolista San Vigilio nel big match ad Arre ha vinto per 2-1 al fotofinish, grazie a Baratella, mentre il Bottrighe resta in scia a -2  grazie alla vittoria per 2-1 sull’inguaiato Zona Marina (gol di Brigato e bomber Selvatico)
Chi sta risalendo secondo le previsioni estive sono i Blucerchiati di mister Samuele Paganin, per effetto del vittorioso 2-1 sul Rosolina che resta penultimo.  Per l’altra polesana del girone, cioè il Pettorazza di mister Celio, c’è stato il buon pareggio esterno a Casone di Legnaro, la squadra di mister Franco Cerilli (l’ex campione del Vicenza e dell’Inter).

Qualcosa è cambiato invece in vetta alla TERZA CATEGORIA/ROVIGO . E d’altra parte non poteva che essere così, perché c’era il big match tra le due capolista Fiessese e Roverdicrè. Ebbene ha vinto la squadra di casa per 1-0 , match winner bomber Marangoni, e così adesso in vetta c’è il tandem Fiessese – La Vittoriosa (che era la terza capolista) . tutto perché La vittoriosa di mister Pincelli ha vinto per 3-1 a Concadirame contro il Due Torri di mister Lavezzi. Un match che ho raccontato in cronaca diretta per Delta Radio, coi locali in vantaggio con Fiorasi, ma poi La Vittoriosa del presidente Enrico Cauduro ha meritato grazie ai gol di Matia Andreasi, Aguiati-rigore e Ferlin. Fermo restando che il Due Torri aveva quasi pareggiato (colpito un palo con Kazadaev) e che La Vittoriosa del presidente Enrico Cauduro ha trovato sulla sua strada l’ottimo portiere Mirco Pasello ( ne dice un gran bene anche il suo allenatore Alessandro Biscuola…)  che sul finire ha pure parato un rigore a Moretto. Ma sarà lotta aperta in vetta fino alla fine, anche perché il Papozze di Alessandro Mantoan rimane a -2 dopo che ha vinto …giocando a tennis e rifilando 6-0 al fanalino di coda Buso ( tripletta di Marco Bovolenta, doppietta di Djlan Benazzi e gol di Scaranaro). E perché la Turchese aggancia il Roverdicré per effetto del 2-1 sul Baricetta ( gol ospite di Barison, sorpasso locale con Lupi e Manca addirittura al 47’ st). Ma è sostanzialmente un discorso apertissimo , quello dei play off, dove vorrebbe inserirsi anche il Polesella di mister Prearo ( 1-1 in casa del Duomo) , mentre il Pontecchio è stato sconfitto per 2-1 a Ficarolo (gol Morina e Polastri per i locali di mister S.Pigaiani , rigore ospite di Segradin).  Continua a risalire il Salara di Tomaini per effetto del 3-1 sul Guarda Veneta ( doppietta di Michele Polastri e gol di Garbellini) , così come il Villadose di Zanirato per effetto dell’1-0 sul Granzette.
E’ andata male invece a 2 polesane su 3 nel campionato di TERZA CATEGORIA/PADOVA ( Girone D) . Infatti è stato bravo il Cà Emo di mister Bernardinello a battere per 3-0 ( gol di Boscolo, Pavanato e S. Grigolo) lo Stanghella e insediarsi al terzo posto. Invece il San Martino di Venezze torna sconfitto 1-0 da Casale Scodosia, così come il Beverare (ultimo) ha subito un pesante 3-0 casalingo da parte della neo capolista Azzurra Due Carrare ( ndr, ha fatto sorpasso sul Pernumia schiacciato 4-0 in casa del Redentore) .  A conclusione della panoramica , segnaliamo che nella TERZA CATEGORIA/ VERONA ( Girone C) era a riposo il Bergantino unica polesana tra tante veronesi.

EXTRATIME/ In una giornata di tanti bomber , dedichiamo la cover ( come augurio di pronta guarigione) a Cristiano Masotti, il ds della Union At che ha vinto in sorpasso il derby sul Lapecer.  Poi la fotogallery inizia mostrando la ‘torretta’ Made in Delta 2000’ per le riprese televisive in occasione del Torneo nazionale giovanile 2006-07. Che poi , tra i presenti così in alto, ci sia anche Samuele Paganin, ora mister dei Blucerchiati, questo dimostra che a Porto Tolle oltre al Delta 2000 vogliono volare in tanti,  compreso lo Scardovari. E compresa  la Tagliolese di  Matteo Trombin, in foto repertorio con la maglia CMI del Porto Viro (guarda caso vs Delta 2000) . A completamento della panoramica , ecco le foto che ho fatto ai biancorossi del Due Torri e ai neroverdi de La Vittoriosa  prima del loro match  a Concadirame, con relativa entrata in campo dei capitani ( Casotto per i locali, Matia Andreasi per gli ospiti) assieme all’arbitro Gigo di Adria. Giusto per onorare anche l’altra sezione Aia del Polesinee per onorare lo staff tecnico-dirigenziale delle due società.



Sergio Sottovia
www.polesinesport.it